Autostrada del Brennero: tenta il suicidio, salvato da tir e Carabinieri

Nel tratto dell'Autostrada del Brennero A22 tra Affi e Verona un cittadino moldavo ha minacciato di gettarsi da un cavalcavia. I Carabinieri intervenuti sono riusciti a farlo desistere, mentre nel frattempo sotto di lui quattro tir si sono fermati formando una sorta di tappeto con i rimorchi per salvargli la vita

autostrada tir

Un gesto estremo sventato dalla bontà e dal senso di umanità di alcuni camionisti. Ha dell'incredibile quanto successo negli scorsi giorni sul tratto di Autostrada del Brennero A22 tra Affi e Verona, quando un cittadino moldavo in preda alla disperazione ha minacciato di gettarsi da un cavalcavia.

I Carabinieri, intervenuti prontamente non appena arrivata loro la segnalazione d'emergenza, hanno così iniziato un'intensa e delicata opera di mediazione, per far sì che l'uomo si calmasse e placasse i suoi istinti suicidi. Ciò che però suscita ulteriore interesse ed emozione è quanto avviene ai suoi piedi, in autostrada.

Accortisi dell'uomo pronto a gettarsi, quattro camionisti hanno fermato i propri tir sotto al cavalcavia formando così una sorta di tappeto con i teli dei rimorchi, evitando, di fatto, che l'uomo gettandosi potesse ammazzarsi. Il tratto di autostrada è stato a lungo chiuso per permettere la risoluzione dell'emergenza da parte delle autorità.

Dopo un'intensa trattativa, il 48enne straniero si è alla lasciato persuadere dal non togliersi la vita. L'uomo è stato successivamente portato all'ospedale di Bussolengo. L'Autostrada del Brennero ha vissuto in questo ultimo periodo momenti particolarmente difficili anche in seguito all'ondata di gelo e neve che ha coinvolto il Nord Italia. Le abbondanti precipitazioni hanno creato molti disagi ad automobilisti e autotrasportatori, questi ultimi, molti dei quali sprovvisti del necessario equipaggiamento invernale, hanno creato code fino a 12 km, rendendo di fatto impossibile la circolazione.

  • shares
  • Mail