Formula 1 | GP Ungheria 2018 | Ordine d'arrivo | Hamilton 1°, Vettel 2°, Raikkonen 3°

Il racconto della gara all'Hungaroring di Budapest.

Ore 16:50 - Lewis Hamilton (Mercedes) ha vinto il Gran Premio d'Ungheria 2018 sull'Hungaroring di Budapest davanti alle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, che hanno superato Valtteri Bottas a cinque giri dalla fine. C'è anche stato un contatto tra il tedesco e il finlandese della Mercedes archiviato come incidente di gara. In seguito Bottas è stato superato anche dalla Red Bull di Daniel Ricciardo dopo che tra i due c'era stato un altro contatto che è sotto investigazione.

F1 GP Ungheria 2018: la classifica finale

Classifica finale GP Ungheria 2018 del 29 luglio

F1 2018 | Classifica piloti

1. Lewis Hamilton: 213
2. Sebastian Vettel: 189
3. Kimi Raikkonen: 146
4. Valtteri Bottas: 132
5. Daniel Ricciardo: 118
6. Max Verstappen: 105
7. Nico Hulkenberg: 52
8. Kevin Magnussen: 45
9. Fernando Alonso: 44
10. Sergio Perez: 30
11. Carlos Sainz: 30
12. Esteban Ocon: 29
13. Pierre Gasly: 26
14. Romain Grosjean: 21
15. Charles Leclerc: 13
16. Stoffel Vandoorne: 8
17. Marcus Ericsson: 5
18. Lance Stroll: 4
19. Brendon Hartley: 2
20. Sergey Sirotkin: 0

F1 2018 | Classifica costruttori

In aggiornamento
1. Mercedes: 345
2. Ferrari: 335
3. Red Bull: 223
4. Renault: 82
5. Haas: 66
6. Force India: 59
7. McLaren: 52
8. Toro Rosso: 28
9. Sauber: 18
10. Williams: 4

F1 GP Ungheria 2018: il racconto della gara

  • 14:37

    Dalle ore 15:10 seguiremo in diretta il Gran Premio d'Ungheria. Restate su questa pagina per tutti gli aggiornamenti!

  • 14:41

    Al momento c'è una buona notizia per la Ferrari: non piove e la pista è asciutta.

  • 14:51

    Cresce l'attesa all'Hungaroring di Budapest. Ricordiamo che il via sarà dato alle ore 15:10.

  • 14:53

    In questo momento tutti i team stanno osservando un minuto di silenzio in ricordo di Sergio Marchionne.

  • 14:53

    Il più commosso, ovviamente, è il team Ferrari, che ha anche il lutto al braccio.

  • 14:55

    Adesso è il momento dell'inno nazionale ungherese.

  • 15:00

    I piloti si stanno sistemando indossando tute e auricolari, per prepararsi a entrare nelle proprie monoposto.

  • 15:05

    Tutti i piloti si sono accomodati nelle loro monoposto.

  • 15:09

    La 33esima edizione del GP d'Ungheria sta per prendere il via. Vi ricordiamo che la prima fila è tutta Mercedes e la seconda è tutta Ferrari.

  • 15:09

    57° C è la temperatura dell'asfalto, 34° C quella dell'aria.

  • 15:10

    In questo momento i piloti stanno percorrendo il giro di formazione.

  • 15:12

    Finito il giro di formazione, si torna sulla griglia di partenza per prepari al via ufficiale.

  • 15:13

    Semaforo verde! Comincia il GP d'Ungheria!

  • Giro 1

    Non cambiano le prime posizioni dopo il via. Vi ricordiamo che i giri da percorrere sono 70.

  • Giro 2

    Ricciardo è scivolato in 15esima posizione.

  • Giro 3

    C'è già un ritiro, quello di Charles Leclerc della Sauber Ferrari. È fermo, non si sa ancora se per un guasto o un contatto.

  • Giro 4

    In prima posizione sempre Hamilton, autore anche del giro veloce in 1:22.893.

  • Giro 4

    Bottas gira in 1:23.455, Vettel è terzo in 1:23.482 davanti al compagno Raikkonen in 1:24.161.

  • Giro 5

    Alla partenza, vediamo ora il replay, c'è stato un contatto tra Ricciardo ed Ericsson e in mezzo c'era anche Leclerc.

  • Giro 6

    Bandiera gialla. Max Verstappen urla "no power" e va a fermarsi nell'erba. C'è la virtual safety car.

  • Giro 8

    La virtual safety car ha ovviamente rallentato tutti, ora i piloti cercano di recuperare la velocità.

  • Giro 9

    Nelle prime posizioni abbiamo sempre Hamilton, Bottas, Vettel e Raikkonen. Al quinto posto è salito Gasly davanti a Magnussen e Sainz.

  • Giro 10

    Bottas fa da stopper, ha oltre 4" di svantaggio da Hamilton e 2" di vantaggio su Vettel.

  • Giro 11

    Notevole il distacco tra i primi quattro e tutti gli altri, Raikkonen, che è quarto, ha oltre 8" di vantaggio su Gasly.

  • Giro 12

    C'è un problema per Kimi Raikkonen che non ha più da bere e fa molto caldo.

  • Giro 13

    Sale il vantaggio di Hamilton su Bottas, oltre i 5", mentre cala quello del gregario della Mercedes rispetto alle Ferrari.

  • Giro 13

    Ricordiamo che già due piloti sono fuori: Charles Leclerc (Sauber) e Max Verstappen (Red Bull).

  • Giro 15

    Raikkonen ha effettuato il suo primo pit-stop. Intanto Hamilton ha girato in 1:22.539.

  • Giro 15

    5.1 la durata del pit-stop di Raikkonen.

  • Giro 16

    Pit-stop per Bottas ora.

  • Giro 16

    Al momento nelle prime posizioni abbiamo Hamilton, Vettel, Gasly, Bottas, Magnussen e Raikkonen.

  • Giro 17

    Sembrava che i meccanici Ferrari fossero pronti a un altro pit-stop, ma non è stato così.

  • Giro 17

    Giro veloce di Ricciardo in 1:22.397.

  • Giro 18

    Intanto Raikkonen ha superato Magnussen e adesso è quinto.

  • Giro 18

    Bottas supera Gasly ed è terzo.

  • Giro 18

    Giro veloce di Raikkonen in 1:22.046.

  • Giro 19

    Hamilton ha un vantaggio di oltre 8" sul secondo che è Vettel.

  • Giro 20

    Vettel ora gira un po' più veloce di Hamilton, 1:22.283 il sul tempo contro 1:22.317 del britannico.

  • Giro 20

    Durante il pit-stop di Raikkonen sono stati trovati residui di gomma nel sistema dei freni. Intanto è confermato che non potrà bere fino alla fine del GP, perché purtroppo quel problema non era risolvibile nel breve pit-stop.

  • Giro 21

    Vettel continua a essere più veloce non solo di Hamilton, ma anche di Bottas che ha già le gomme nuove: 1:22.279 il giro del tedesco contro 1:22.700 di Hamilton e 1:23.172 di Bottas.

  • Giro 22

    Vettel ha un vantaggio di circa 26" su Bottas, può dunque pensare di entrare e uscire dai box senza perdere la posizione.

  • Giro 22

    Il distacco tra Hamilton e Vettel è di poco sotto gli 8".

  • Giro 23

    Al momento le prime posizioni sono Hamilton, Vettel, Bottas, Raikkonen, Gasly.

  • Giro 23

    Scende a 6" e mezzo il distacco tra Hamilton e Vettel.

  • Giro 26

    Pit-stop per Hamilton, Vettel passa al comando.

  • Giro 26

    Il pit-stop di Hamilton è durato 2.7.

  • Giro 26

    Hamilton è rientrato con un ritardo di circa 13" da Vettel.

  • Giro 27

    Intanto Vettel sta girando in 1:22.470.

  • Giro 28

    Giro veloce di Hamilton in 1:21.968.

  • Giro 29

    Per radio hanno avvertito Hamilton che secondo loro Vettel resterà in pista per altri 15-20 giri senza fare il pit-stop.

  • Giro 29

    Adesso Vettel sta girando più velocemente di Hamilton: 1:22.660 contro 1:22.965.

  • Giro 30

    Il vantaggio di Vettel su Hamilton è sempre tra i 12" e i 13".

  • Giro 32

    A Vettel via radio dicono "siamo più veloci di Hamilton, continua a spingere". Il distacco è di circa 14", se riuscisse a salire a 19" potrebbe rientrare davanti anche dopo l'eventuale pit-stop.

  • Giro 33

    Raikkonen si sta avvicinando a Bottas, ora è solo a poco più di 1" di distacco.

  • Giro 35

    Vettel sta girando in 1:22.794 dopo essersi liberato di alcuni doppiati.

  • Giro 36

    Il vantaggio di Vettel su Hamilton è sempre intorno ai 13".

  • Giro 38

    Ora è tornato sopra il secondo il distacco tra Bottas, terzo, e Raikkonen, quarto.

  • Giro 38

    È sceso a circa 9" il vantaggio di Vettel su Hamilton.

  • Giro 39

    Giro veloce di Bottas in 1:21.842. Pit-stop per Raikkonen.

  • Giro 40

    Pit-stop per Vettel. Rientra in terza posizione. Troppo lento il pit-stop e troppo traffico al rientro.

  • Giro 40

    Ancora un giro veloce di Bottas in 1:21.736.

  • Giro 41

    Giro veloce di Raikkonen in 1:21.405. Al momento è quinto, dietro Ricciardo.

  • Giro 42

    Riassumendo le prime posizioni: Hamilton al comando con circa 8" di vantaggio su Bottas che è secondo, poi Vettel terzo a circa un secondo da Bottas, Ricciardo quarto e Raikkonen quinto.

  • Giro 42

    Ancora un giro veloce di Raikkonen in 1:21.381.

  • Giro 43

    E Raikkonen continua a essere il più veloce girando in 1:21.278, ma è sempre quinto.

  • Giro 43

    Intanto c'è meno di un secondo tra Bottas e Vettel.

  • Giro 45

    Altro giro veloce di Raikkonen in 1:21.135.

  • Giro 45

    Pit-stop per Ricciardo intanto. Raikkonen dunque sale di una posizione.

  • Giro 46

    Al momento Hamilton ha circa 8" di vantaggio su Bottas che a sua volta ha poco più di un secondo su Vettel.

  • Giro 46

    Hamilton ha appena girato in 1:21.536, mentre Bottas gira in 1:23.173 e Vettel in 1:23.428.

  • Giro 47

    Giro veloce di Ricciardo in 1:20.012.

  • Giro 48

    Vanno veloci le Frecce d'Argento, 1:21.794 per Hamilton e 1:21.985 per Bottas, mentre Vettel gira in 1:22.015.

  • Giro 50

    Vettel, finora il più lento tra i primi cinque, finalmente ritrova la velocità girando in 1:21.904.

  • Giro 51

    Bandiera gialla e virtual safety car. Si ritira Vandoorne.

  • Giro 52

    Vandoorne ha avuto guai al cambio dopo che ha fatto passare Bottas e Vettel perché doppiato.

  • Giro 53

    Hamilton allunga grazie a un giro da 1:21.190.

  • Giro 55

    Hamilton ha 14" di vantaggio su Bottas.

  • Giro 56

    Vettel è a meno di mezzo secondo da Bottas.

  • Giro 58

    Hamilton sta girando in 1:21.269, ha oltre 15" di vantaggio su Bottas.

  • Giro 60

    Vettel è sempre lì a un soffio da Bottas, ma non riesce ad avvicinarsi abbastanza da tentare il sorpasso.

  • Giro 62

    Bottas, Vettel e Raikkonen continuano a essere vicinissimi, mentre Hamilton allunga a oltre 19" di vantaggio.

  • Giro 63

    Via radio dai box Ferrari hanno chiesto a Vettel quanto sarebbe più veloce senza nessuno davanti e lui ha risposto molto più forte. Forse Raikkonen ha chiesto di tentare di procedere lui ai sorpassi.

  • Giro 65

    Il problema è anche che Ricciardo sta notevolmente diminuendo il distacco che ha dalle Ferrari.

  • Giro 65

    Vettel ce la fa a sorpassare Bottas e c'è anche un contatto. Raikkonen resta attaccato a Vettel, oprando dunque il suo connazionale che è andato un po' fuori pista.

  • Giro 66

    Ora dunque abbiamo le due Ferrari dietro Hamilton. Bottas non sembra aver riportato danni troppo gravi e resta in corsa.

  • Giro 68

    Vettel ha girato in 1:20.779.

  • Giro 68

    Raikkonen ha girato in 1:20.951.

  • Giro 69

    Intanto Ricciardo si avvicina a Bottas, tenta il sorpasso, c'è il contatto e la Red Bull dell'australiano si danneggia, ma rientra in pista e ricomincia la caccia.

  • Giro 69

    Intanto dopo la gara sarà investigato il contatto tra Vettel e Bottas.

  • Giro 70

    Hamilton si avvia verso la vittoria davanti alle due Ferrari. Intanto Ricciardo ce l'ha fatta a superare Bottas.

  • Ore 16:50

    Lewis Hamilton vince il GP d'Ungheria davanti alle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen.

F1 GP Ungheria 2018

Formula 1, GP Ungheria 2018, 29 luglio ore 15:10 - Scatta oggi il dodicesimo appuntamento con il Mondiale F1 a Budapest, sull'Hungaroring, dove rivedremo ancora una volta l'accesa sfida tra Mercedes e Ferrari con le Red Bull pronte a intromettersi.

Proprio le Red Bull, a dire il vero, ieri, nelle Qualifiche, sono state piuttosto deludenti, con Daniel Ricciardo che non ha superato le Q2 e Max Verstappen che ha ottenuto solo il settimo tempo nonostante in molti immaginassero che potesse addirittura conquistare la pole position. Invece davanti abbiamo visto sempre i "soliti" quattro. Ricciardo è stato il più veloce nelle prove libere 1 e, come Verstappen, è andato bene anche nelle libere 2, in cui il migliore è stato Sebastian Vettel, poi dalle libere 3 in poi la situazione è cambiata.

Vettel è stato il migliore sia nelle ultime prove libere, sia nelle prime sessioni delle qualifiche, ma nella Q3 ha avuto difficoltà e alla fine ha racimolato solo il quarto tempo. La differenza l'hanno fatta le condizioni della pista: finché è stata asciutta le Ferrari sono state più veloci, quando si è bagnata ecco spuntare le Mercedes, che hanno conquistato la prima fila con Lewis Hamilton in pole position con un tempo di 1:35.658 e il suo compagno di scuderia Valtteri Bottas Second in 1:35.918.

Kimi Raikkonen si accomoda in seconda fila con un tempo di 1:36.186, accanto a lui Vettel in 1:36.210, poi dietro di loro ecco Carlos Sainz della Renault e Pierre Gasly della Toro Rossa, mentre Verstappen deve accontentarsi della quarta fila con Brendon Hartley e dietro di loro le due Haas Ferrari di Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

Qui di seguito le indicazioni su come seguire la gara in diretta e tutta la griglia di partenza dell'Hungarian Gran Prix 2018.

F1 GP Ungheria 2018 | Diretta Tv e Streaming


GP Ungheria 2018 - Percorso circuito Hungaroring - Qualifiche

Possiamo guardare il GP di Ungheria 2018 di Formula 1 all'Hungaroring di Budapest in diretta tv esclusiva su Sky Sport F1: oggi, domenica 29 luglio, la programmazione prevede su Sky Sport Uno "Aspettando l'Ungheria" alle ore 10:55 e poi di nuovo alle 13:15, in entrambi i casi della durata di una ventina di minuti. Poi alle 13:30 c'è "Paddock Live" fino alle 15:05, quando la linea passa alla pista. Il via è previsto alle 15:10. Anche dopo la fine del GP e la premiazione ci saranno approfondimenti e interviste sempre con "Paddock Live".
Si possono guardare le trasmissioni dedicate al GP e la gara vera e propria anche in live streaming grazie a SkyGo, l'app della tv di Murdoch scaricabile su tutti i device digitali, dal computer (dove si può guardare con il browser) al tablet e lo smartphone. E poi c'è il nostro commento live qui su questa pagina di Blogo. In chiaro la gara si potrà guardare in differita su TV8 dalle ore 20.

F1 GP Ungheria 2018 | Griglia di partenza

1) Lewis Hamilton (Mercedes)
2) Valtteri Bottas (Mercedes)
3) Kimi Raikkonen (Ferrari)
4) Sebastian Vettel (Ferrari)
5) Carlos Sainz (Renault)
6) Pierre Gasly (Scuderia Toro Rosso Honda)
7) Max Verstappen (Red Bull Racing Tag Heur)
8) Brendon Hartley (Scuderia Toro Rosso Honda)
9) Kevin Magnussen (Haas Ferrari)
10) Romain Grosjean (Haas Ferrari)
11) Fernando Alonso (McLaren Renault)
12) Daniel Ricciardo (Red Bull Racing Tag Heur)
13) Nico Hulkenberg (Renault)
14) Marcus Ericsson (Sauber Ferrari)
15) Lance Stroll (Williams Mercedes)
16) Stoffel Vandoorne (McLaren Renault)
17) Chales Leclerc (Sauber Ferrari)
18) Esteban Ocon (Force India Mercedes)
19) Sergio Perez (Force India Mercedes)
20) Sergey Sirotkin (Williams Mercedes)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail