Gilles Villeneuve: una mostra a Monza per ricordarlo

In esposizione al museo dell'autodromo una serie di fotografie di Ercole Colombo, oltre a video, oggetti e la Ferrari 312 T4 del 1979

Gilles Villeneuve

Chi ha vissuto quel breve periodo in cui Gilles Villeneuve fu al volante della Ferrari in Formula 1, solo quattro anni dal 1978 al 1982, non può dimenticare quelle folli acrobazie che il pilota canadese ci regalava regolarmente, spesso deliziandoci, a volte lasciandoci perplessi. Può quindi certamente essere interessante visitare una mostra appena aperta al museo interno all'autodromo di Monza. S'intitola: "Gilles Villeneuve. Il mito che non muore".  Resterà aperta fino al 22 luglio 2018.

Vengono esposte 170 fotografie di Ercole Colombo, una delle massime autorità in materia fin dai primi anni '70. I visitatori potranno osservare anche video e oggetti che ripercorrono la carriera di quel pilota così amato. Inoltre, fino al 3 giugno, sarà in esposizione anche la Ferrari 312 T4 che Villeneuve guidò nel 1979, contribuendo a far vincere alla scuderia di Maranello il titolo mondiale costruttori, accanto a quello piloti che si aggiudicò Jody Scheckter. E' anche la stessa monoposto con cui il canadese ingaggiò quell'epico duello con la Renault di René Arnoux a Digione.

Le immagini di Colombo sono accompagnate da testi di Giorgio Terruzzi (curatore della mostra insieme al fotografo stesso). Il percorso espositivo è strutturato in modo da formare un racconto che parte dalla giovinezza di Gilles, attraversando i suoi esordi nelle competizioni, per poi approdare in Ferrari, fino al tragico incidente che lo portò via, l'8 maggio 1982 a Zolder, durante le qualifiche del Gran Premio del Belgio.

  • shares
  • Mail