Gp Usa F1 2017: vince Hamilton! Vettel secondo.

GP USA F1 2017: Lewis Hamilton conquista anche la gara di Austin davanti a Vettel e Raikkonen. La Mercedes vince il Titolo Costruttori.

a:2:{s:5:"pages";a:3:{i:1;s:0:"";i:2;s:61:"Gp Usa F1 2017: Hamilton ancora in pole, Vettel al suo fianco";i:3;s:31:"Gp Usa F1 2017: le prove libere";}s:7:"content";a:3:{i:1;s:2595:" gp-usa-f1-2017-hamilton-2.jpg

Lewis Hamilton coglie ad Austin il suo nono successo stagionale e compie un altro deciso passo in avanti verso il quarto titolo iridato personale, con la gara statunitense che ha matematicamente assegnato il Titolo Costruttori alla Mercedes. Sono 66 i punti di vantaggio del pilota inglese su Vettel, secondo dopo una gara un po' sofferta a causa delle gomme, ma che lo ha visto protagonista di una grande partenza e di un ottimo sorpasso su Bottas per riprendersi la seconda posizione. Terzo Raikkonen, autore di un'ottima gara dopo la solita partenza difficile e di un duello con Verstappen, vero protagonista della gara di oggi, che gli aveva soffiato il podio con un sorpasso incredibile a poche curve dal traguardo.

I commissari però hanno valutato non corretta la manovra dell'olandese, che si è avvantaggiato nel sorpasso su Raikkonen tagliando troppo la curva, rimediando una penalità di 5 secondi nel dopo gara. L'0landese della Red Bull partiva dalla sedicesima posizione ed ha sfiorato il podio con una gara...alla Verstappen: tutta all'attacco. Da segnalare l'ottimo esordio di Sainz sulla Renault, protagonista anche lui di una bella rimonta che lo ha fatto risalire fino alla settima posizione.

Decisamente meno fortunato del compagno di Team Daniel Ricciardo, costretto a fermarsi per un guaio al motore quando era in piena battaglia con Bottas per il podio. Il prossimo appuntamento è fra una sola settimana in Messico, dove Hamilton potrà giocarsi il suo secondo match point per aggiudicarsi il Mondiale di F1 2017.

Classifica Mondiale Piloti 2017


1 Hamilton Lewis 331
2 Vettel Sebastian 265
3 Bottas Valtteri 244
4 Ricciardo Daniel 192
5 Raikkonen Kimi 163
6 Verstappen Max 123
7 Perez Sergio 86
8 Ocon Esteban 73
9 Sainz Carlos 54
10 Massa Felipe 36
11 Hulkenberg Nico 34
12 Stroll Lance 32
13 Grosjean Romain 28
14 Magnussen Kevin 15
15 Vandoorne Stoffel 13
16 Alonso Fernando 10
17 Palmer Jolyon Carlyle 8
18 Kvyat Daniil 5
19 Wehrlein Pascal Sauber 5

Classifica Mondiale Costruttori 2017


1 Mercedes 575
2 Scuderia Ferrari 428
3 Red Bull Racing 315
4 Sahara Force India F1 Team 159
5 Williams Martini Racing 68
6 Scuderia Toro Rosso 53
7 Renault 48
8 Haas 43
9 McLaren 23
10 Sauber 5

Gp Usa F1 2017: ordine di arrivo


gp-usa-f1-2017-ordine-arrivo.jpg

  • Giro 56

    Grandissimo sorpasso di Verstappen ai danni di Raikkonen a pochi metri dal traguardo. L'olandese della Red Bull si guadagna il podio con una fantastica rimonta dalla sedicesima posizione.

  • Giro 55

    Verstappen mette pressione a Raikkonen per il terzo gradino del podio. Il ferrarista ha effettuato una sosta in meno rispetto al giovane olandese della Red Bull, che ci proverà fino alla fine.

  • Giro 54

    Gira molto lento Hamilton che gestisce le gomme, ma Vettel si trova ancora a 12 secondi di distacco.

  • Giro 53

    A tre giri dal termine Hamilton comanda la gara con 14 secondi di vantaggio su Vettel.

  • Giro 52

    Vettel supera anche Raikkonen e si riprende la seconda posizione. Bottas viene superato anche da Verstappen e rientra ai box a 3 giri dal termine.

  • Giro 51

    Gran sorpasso di Vettel a Bottas in stile Hakkinen-Schumacher-Zonta a Spa. Ora ci prova anche Verstappen a superare il finlandese della Mercedes.

  • Giro 50

    Si avvicina anche Verstappen, staccato di meno di un secondo da Vettel.

  • Giro 49

    Duello all'arma bianca tra Sainz e Ocon, che resiste in sesta posizione. Gira velocissimo Vettel che ora è attaccato a Bottas.

  • Giro 47

    Testa coda di Magnussen durante il doppiaggio di Vettel. Il pilota danese si è toccato con Ericsson.

  • Giro 46

    Altro secondo guadagnato da Vettel nei confronti di Bottas, che ha effettuato una sola sosta come Hamilton.

  • Giro 44

    Grande gara di Sainz che marca stretto Ocon, bravo a resistere fino ad ora all'impeto dello spagnolo. Vettel guadagna su Bottas e riduce il suo distacco a sette secondi.

  • Giro 42

    Ottimo sorpasso di Raikkonen su Bottas in curva 12 per la seconda posizione. Il pilota Mercedes ha provato a resistere incrociando la traiettoria ma si è dovuto arrendere nella curva successiva.

  • Giro 41

    Raikkonen rimane a mezzo secondo da Bottas ma non è mai abbastanza vicino per il sorpasso. Vettel ora è il più veloce in pista insieme a Verstappen.

  • Giro 40

    Massa attacca Grosjean per entrare in zona punti. Resiste il fronco-belga della Haas. Prime due posizioni occupate da Hamilton e Bottas, seguiti dalle Ferrari di Raikkonen e Vettel.

  • Giro 39

    Rientra ai box Vettel che monta le super soft rosse. Il ferrarista rientra in quarta posizione davanti a Verstappen.

  • Giro 37

    Raikkonen non riesce a liberarsi di Bottas. Rientra ai box Verstappen che monta le super soft rosse.

  • Giro 36

    Inizia la bagarre tra Raikkone e Bottas che resiste. Da dietro ne approfitta Verstappen che si sta avvicinando ai due finlandesi.

  • Giro 35

    Raikkonen molto vicino a Bottas, che a sua volta si avvicina a Vettel, che continua ad avere difficoltà con le gomme.

  • Giro 34

    Super sorpasso di Carlos Sainz ai danni di Perez per la settima posizione. Lo spagnolo ora punta Ocon.

  • Giro 33

    La Renault di Sainz guadagna terreno sulle due Force India, che occupano la sesta e settima posizione con Ocon e Perez.

  • Giro 31

    Raikkonen si avvicina a Bottas. il ferrarista è quasi in zona DRS, mentre Verstappen segue a cinque secondi.

  • Giro 30

    Massa rientra ai box dopo aver resistito all'attacco di Ocon, sempre seguito a pochi metri di distanza dal compagno di squadra Perez.

  • Giro 29

    Si rinnova la rivalità tra i piloti Force India con Perez che chiede strada al muretto per superare Ocon, che ha davanti Massa.

  • Giro 28

    Hartley, all'esordio sulla Toro Rosso, mette pressione a Stroll, tredicesimo. Raikkonen continua ad avere un passo migliore di Vettel, che vede Bottas avvicinarsi.

  • Giro 27

    Verstappen ha cominciato ad inanellare giri molto veloci e si avvicina a Raikkonen. L'olandese ha girato in 1'39"523.

  • Giro 25

    Pit stop per Verstappen che rientra quinto dietro Raikkonen. Problemi al motore per Alonso che rientra ai box e si ritira.

  • Giro 24

    Giro veloce per Hamilton con 1'39"233. Verstappen, Massa e Vandoorne gli unici piloti a non essersi fermati.

  • Giro 23

    Hamilton si riprende la prima posizione con un bel sorpasso ai danni di Verstappen, che non ha certo reso la vita facile al pilota inglese.

  • Giro 22

    Raikkonen si conferma tra i più veloci in pista anche dopo il cambio gomme, anche Hamilton spinge girando in 1'39"858.

  • Giro 21

    Rientra anche Raikkonen che lascia la testa della corsa a Verstappen, unico tra i piloti di testa a non aver effettuato la sosta. Il pilota olandese partiva sedicesimo con la sua Red Bull.

  • Giro 21

    Al comando c'è ora Raikkonen che ancora non si è fermato, seguito da Verstappen.

  • Giro 20

    Rientra Hamilton che monta la gomma soft e rientra per pochissimo davanti a Vettel.

  • Giro 19

    Rientra ai box invece Bottas che monta la soft. Bel sorpasso di Ocon ai danni di Alonso, mentre Vettel fa segnare il giro veloce in 1'39"702.

  • Giro 18

    Vettel guadagna un secondo su Hamilton che ancora non rientra ai box.

  • Giro 17

    Rientra ai box Vettel che monta la soft gialla. Il ferrarista rientra in quinta posizione dietro Raikkonen e Verstappen. In testa le due Mercedes di Hamilton e Bottas.

  • Giro 16

    Problemi per Ricciardo che parcheggia sull'erba la sua Red Bull per problemi al motore. Raikkonen continua ad avvicinarsi a Bottas girando in 1'40"800

  • Giro 15

    Alonso rientra ai box e monta le soft gialle come Ocon.

  • Giro 14

    Ricciardo supera la Renault di Sainz e si porta in ottava posizione. Migliorano leggermente i tempi di Vettel.

  • Giro 13

    Con pista libera ora Raikkonen è il pilota più veloce in pista. Bottas, terzo, continua a guadagnare leggermente su Vettel.

  • Giro 12

    Si accende il duello tra Ricciardo e Raikkonen, con l'australiano che però anticipa la sosta ai box e monta la super soft rossa.

  • Giro 11

    Raikkonen mette pressione a Ricciardo che sta in crisi con le gomme. Hamilton allunga decisamente su Vettel, anche lui in difficoltà.

  • Giro 10

    Verstappen sorpassa anche Ocon per la sesta posizione. Mentre Raikkonen si avvicina a Ricciardo in quarta posizione. Pit stop per Stroll

  • Giro 8

    Hamilton allunga leggermente su Vettel, mentre Perez attacca Massa per la decima posizione. Indagati Ricciardo e Bottas per il leggero contatto al primo giro.

  • Giro 7

    Continua la rimonta di Verstappen che supera Alonso guadagnandosi la settima posizione. Si ritira Wehrlein dopo Hulkenberg.

  • Giro 6

    Hamilton si prende la prima posizione con un bel sorpasso sulla Ferrari di Vettel Terzo posto per Bottas che sembra aver preso le misure su Ricciardo.

  • Giro 5

    Hamilton mette pressione a Vettel. Il pilota inglese è in zona DRS e sta aspettando il momento buono per attaccare.

  • Giro 4

    Problemi per Hulkenberg costretto ai box.

  • Giro 3

    Accesissima la battaglia per il terzo posto tra Bottas e Ricciardo. Con il finlandese che riesce ancora a difendersi. Hamilton segue Vettel staccato meno di un secondo

  • Giro 2

    Bel sorpasso di Verstappen ai danni di Kvyat per la dodicesima posizione. Gran sorpasso di Raikkonen su Ocon per la quinta.

  • Giro 1

    Spettacolare duello tra Ricciardo e Bottas che riesce a difendersi. Primo Vettel, secondo Hamilton, poi Bottas, Ricciardo e Raikkonen in sesta posizione.

  • START!

    Ottimo lo spunto di Vettel che brucia Hamilton in partenza, meno buona quella di Raikkonen che perde nei confronti di Ocon.

  • Ore 20.55

    Buonasera da Austin! le vetture stanno iniziando il giro di formazione, pochi secondi al via!

";i:2;s:6344:"

Gp Usa F1 2017, prove ufficiali: Hamilton ancora in pole


Hamilton Austin

E’ sempre Lewis Hamilton. L’inglese, dopo aver dominato le tre sessioni di prove libere, ha comandato anche le qualifiche, conquistando l’undicesima pole position della stagione. Il leader del Mondiale 2017, che in gara avrà il primo match point con la conquista del titolo, non ha mai rischiato di vedersi sfuggire la prima posizione, chiudendo il suo miglior giro con il crono di 1’33”108.

La Ferrari e Sebastian Vettel proveranno però a mettere il bastone tra le ruote al pilota Mercedes: il tedesco ha piazzato un gran bel giro nella parte finale delle qualifiche ed è riuscito a salire in seconda posizione, a poco più di tre decimi dall’inglese, partendogli così di fianco in prima fila. Sperando in una rossa finalmente affidabile, potrebbe essere un bel duello, visto che spesso la SF-70H ha dato il suo meglio nel corso della gara, soffrendo più sul giro secco.

Deludente il terzo posto di Valtteri Bottas, beffato dal ferrarista nell’ultimo tentativo, mentre si è riscattato nel Q3 Daniel Ricciardo, piazzando la zampata per il quarto posto. L’australiano ha fatto esattamente lo stesso tempo di Kimi Raikkonen, ma l’ha fatto qualche secondo prima e partirà davanti al finlandese (quinto). Sesto posto per Max Verstappen, ma verrà penalizzato di 15 posizione per la sostituzione della power unit, mentre c’è un Ocon (settimo) da applausi.

Gp Usa F1 2017: risultati qualifiche


Qualifiche Usa 2017

Gp Usa F1 2017: diretta delle qualifiche


Ore 00.03

Pole numero 11 della stagione per Hamilton, con Vettel al suo fianco in prima fila. Poi Bottas, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen (sarà penalizzato di 15 posizioni), Ocon, Sainz, Alonso e Perez.

Ore 00.01 Hamilton non si migliora, ma è in pole position. Bottas non si migliora e Vettel partirà in prima fila

Ore 00.00 Vettel è il primo dei big a tagliare il traguardo: piazza il secondo tempo, davanti a Bottas

Ore 23.57 Si rivedono in pista le monoposto per il tentativo finale e per decidere la griglia di partenza del Gp Usa F1 2017.

Ore 23.55 Rientrano ora tutti ai box, la classifica: Hamilton, Bottas, Raikkonen, Vettel, Verstappen, Ricciardo, Ocon, Alonso, Perez, Sainz

Ore 23.53 Raikkonen piazza il terzo tempo (1'33"852), davanti di 15 millesimi a Vettel ed a 16 millesimi di Verstappen

Ore 23.52 Hamilton si mette davanti a tutti in 1'33"108, con Bottas staccato di 460 millesimi

Ore 23.50 Tocca anche alle Red Bull ed alle Ferrari scendere in pista

Ore 23.48 Semaforo verde ad Austin, inizia il Q3 con la caccia alla pole position. Come nella sezione precedente, subito in pista le due Mercedes.

Ore 23.44 Si attende l'inizio del Q3: a giocarsi la pole saranno Hamilton, Bottas, Raikkonen, Vettel, Ricciardo, Verstappen, Perez, Sainz, Alonso ed Ocon.

Ore 23.41 Raikkonen si piazza in terza posizione (1'33"840), davanti al compagno di squadra Vettel. Restano fuori Massa, Kvyat, Vandoorne, Grosjean e Hulkenberg.

Ore 23.40 Si migliora Hamilton, primo in 1'34"437

Ore 23.37 Tre minuti alla fine del Q2, i piloti stanno tornando in pista, anche i migliori. Solo i due piloti della Red Bull sono rimasti ai box

Ore 23.34 Tutti rientrati ai box, tra poco gli ultimi tentativi. Al momento gli esclusi sarebbero Alonso, Vandoorne, Grosjean, Kvyat e Hulkenberg

Ore 23.32 Raikkonen è quinto a 983 millesimi, alle spalle anche di Ricciardo oltre che dei Mercedes e del compagno di squadra

Ore 23.31 Vettel si piazza in terza posizione a 829 millesimi da Hamilton, poi Ricciardo e Verstappen

Ore 23.28 Hamilton piazza un superlativo 1'33"560 (nuovo record della pista), ma Bottas è staccato di soli 233 millesimi. In pista anche le due Ferrari

Ore 23.27 In pista anche Ricciardo tra i big, restano ancora ai box le due Ferrari

Ore 23.25 Semaforo verde ad Austin, si apre il Q2. Il primo a scendere in pista è subito Hamilton, con ultrasoft, così come Bottas.

Ore 23.19 Finito il Q1: eliminati Ericsson, Hartley, Stroll, Wehrlein e Magnussen. Mentre Sainz piazza un clamoroso quinto tempo.

Ore 23.16 I primi dieci (Hamilton, Verstappen, Bottas, Vettel, Massa, Raikkonen, Alonso, Hulkenberg, Ocon e Ricciardo) si ritengono al sicuro e restano ai box, in pista gli altri per evitare l'eliminazione

Ore 23.15 Al momento gli esclusi sarebbero Wehrlein, Grosjean, Ericsson, Hartley e Magnussen

Ore 23.13 Quattro minuti alla fine del Q1, tutti ai box, prima dell'ultimo tentativo

Ore 23.10 Hamilton piazza subito la zampata (1'34"822), poi Verstappen, Bottas e Vettel, mentre Raikkonen è sesto. L'olandese, a 77 millesimi dall'inglese, però verrà penalizzato di 15 posizioni in griglia, per la sostituzione della power unit.

Ore 23.08 Ricciardo si piazza in terza posizione, a sei decimi dal leader

Ore 23.07 Bottas fa segnare il miglior tempo (1'35"309), poi Ocon, Raikkonen, Vettel e Hamilton. Un errore per l'inglese, mentre era il più veloce.

Ore 23.04 Il primo tempo è di Kvyat (1'37"865), ma entrano in pista anche tutti i big, con l'eccezione dei due piloti della Red Bull.

Ore 23.03 Ancora fermi ai box i piloti più attesi: in pista ci sono Wehrlein, Ericsson, Kvyat, Hartley e Grosjean.

Ore 23.00 Semaforo verde ad Austin, sono iniziate le qualifiche del Gp Usa. Il primo a scendere in pista è Kvyat.

Ore 22.57 C'è il sole ad Austin, la temperatura è di 31 gradi, quella dell'asfalto 38°C.

Ore 22.50 Buonasera da Austin! E' l'ora della pole position per il Gp degli Stati Uniti. Tra dieci minuti sarà semaforo verde ed inizieranno le qualifiche.

";i:3;s:6557:"

Gp Usa F1 2017: le prove libere


Hamilton in USA

Tre su tre. Dopo aver fatto il miglior tempo nelle due sessioni di venerdì, Lewis Hamilton prosegue a comandare sul circuito di Austin, facendo segnare il crono più veloce anche nella sessione di prove libere di sabato mattina. L’inglese della Mercedes ha segnato il nuovo record del tracciato americano, chiudendo in 1’34”478 e prendendosi i favori del pronostico per fare la pole, anche se dovrà stare attento anche al compagno di squadra Valtteri Bottas, a poco più di due decimi.

Rispetto alla giornata di ieri, però, la Ferrari c’è ed è vicinissima alla vettura del leader del Mondiale 2017. C’è un Sebastian Vettel staccato di appena 92 millesimi rispetto al grande rivale, in una sessione finalmente senza problemi, ma anche un ottimo Kimi Raikkonen (4° e lontano 277 millesimi), apparso decisamente più a suo agio con la monoposto, rispetto alle ultime uscite.

Guardando quanto accaduto in questa mattinata, con pista asciutta e condizioni piuttosto simili a quelle previste per le qualifiche (ore 23 italiane), le Red Bull non sembrano al livello delle due scuderie regine di stagione. Max Verstappen ha chiuso quinto ad oltre sei decimi e verrà penalizzato di 15 posizioni per il cambio degli elementi della power unit, mentre Ricciardo è staccato di oltre 1"2.

Gp Usa F1 2017: tempi libere 3


Libere 3 Usa 2017

Gp Usa F1 2017, libere 2: comanda Hamilton


gp-ungheria-f1-2017-hamilton.jpg

Il Gp degli Stati Uniti prosegue nel segno di Lewis Hamilton. Dopo aver comandato la sessione di libere mattutina, anche nel pomeriggio il pilota della Mercedes ha dominato ed ha fatto segnare il miglior tempo (1’34”668), in un turno questa volta completamente sull’asciutto. Il leader del Mondiale 2017 ha confermato di trovarsi a suo perfetto agio ad Austin, dove punta all’ennesimo successo.

Una vittoria che potrebbe voler dire già festa iridata, se il suo rivale Sebastian Vettel non farà meglio della sesta posizione. Il ferrarista ha chiuso con il terzo crono di giornata, staccato di 524 millesimi dal britannico, ma è stato protagonista di un fuoripista alla penultima curva, senza conseguenze. Anche se, nel finale, un problema all’anteriore gli ha impedito di effettuare la simulazione di gara.

Il tedesco non è apparso preoccupato: “Siamo veloci”, anche se meglio di lui è andato Max Verstappen. L’olandese, fresco di rinnovo fino al 2020 con la Red Bull, ha piazzato il secondo tempo, circa un decimo e mezzo più veloce del portacolori della Ferrari. Più distaccati i compagni di squadra, con lo stesso ordine di scuderie: Bottas quarto, Ricciardo quinto e Raikkonen sesto. Una Red Bull meglio della rossa? Vedremo, domani si farà già sul serio con le qualifiche (ore 23 italiane).

Gp Usa F1 2017: tempi libere 2


Libere 2 Usa 2017

Gp Usa F1 2017, libere 1: Hamilton su Vettel


Hamilton ad Austin

Lewis Hamilton ha il primo match point iridato ad Austin e l’inglese ha tutte le intenzioni di provare a chiudere i conti sin dal Gp Usa F1 2017, anche se non dipenderà solamente da lui la possibilità di festeggiare. Nel frattempo, il leader del Mondiale ha messo tutti in riga nella prima sessione di prove libere, chiudendo il suo miglior giro in 1’36”335 e lasciando tutti oltre mezzo secondo.

Alle sue spalle si è piazzato proprio il suo rivale per il titolo Sebastian Vettel, staccato però di 593 millesimi dal pilota della Mercedes. Poi si sono piazzati Valtteri Bottas (a 0”644) e Max Verstappen (a 1”004), quest’ultimo fresco di rinnovo con la Red Bull fino al 2020. Tuttavia, le indicazioni sono da prendere con le pinze, visto che il circuito non era nelle condizioni perfette per fare il tempo.

I primi 45 minuti, infatti, sono stati effettuati con le gomme intermedie, visto che la pista era bagnata per la pioggia caduta prima dell’inizio delle libere. Con questi pneumatici, il migliore era stato l’olandese. Poi il tracciato si è via via asciugato, ma ci sono state condizioni piuttosto differenti tra i piloti in pista, senza praticamente che nessuno abbia fatto la simulazione gara.

Gp Usa F1 2017: tempi libere 1


Gp Usa 2017 libere 1

Gp USA F1 2017: orari e tv Rai e Sky


GP Usa F1

Dopo la campagna asiatica, disastrosa per la Ferrari, il Mondiale di Formula 1 si sposta in America ed affronta la quart’ultima tappa della stagione 2017: il Gp Usa. Il circuito di Austin è il teatro del primo match point iridato per Lewis Hamilton: il pilota della Mercedes sarà matematicamente campione del mondo se guadagnerà 16 punti su Sebastian Vettel in questa prova statunitense.

Dunque, festeggerà il titolo in caso di vittoria e con il tedesco al massimo sesto oppure se giungerà secondo con il ferrarista al decimo posto. Anche se non chiuderà i conti, comunque, l’inglese è favorito su una pista dove ha vinto quattro delle cinque gare disputate. La prova di Austin sarà visibile da tutti gli appassionati: il weekend è in diretta tv sia su Sky Sport F1 HD che sulla Rai.

Il meteo potrebbe cambiare un po’ gli equilibri di questa prova, visto che è previsto un tempo particolarmente variabile. Venerdì dovrebbe piovere, seppur in maniera non particolarmente consistente, mentre per sabato e domenica le condizioni sono al limite: al momento è solamente nuvoloso nell’orario di qualifiche e gara, ma nelle ore precedenti e successive può piovere.

Gp Usa F1 2017: orari e dirette tv


Venerdì 20 ottobre

Ore 17.00 Prove libere 1 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)
Ore 21.00 Prove libere 2 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)

Sabato 21 ottobre
Ore 18.00 Prove libere 3 (diretta Sky Sport F1 HD e Rai Sport + HD)
Ore 23.00 Qualifiche (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 2)

Domenica 22 ottobre
Ore 21.00 Gara (diretta Sky Sport F1 HD e Rai 1)";}}

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail