RC Auto: il Modulo Blu

In caso di sinistro come compilare al meglio il modello di constatazione amichevole di incidente.

Più o meno tutti lo conosciamo bene, il famoso CID o Modulo Blu, quello che le compagnie assicurative ci rilasciano dopo aver stipulato una polizza RC auto, un modulo molto importante qualora si è vittime di un sinistro. Il CID, modello di constatazione amichevole di incidente, è previsto dalla Convenzione per l’indennizzo diretto viene compilato e firmato insieme dai conducenti dei due mezzi coinvolti nell’incidente e con il quale rinunciano alla procedura di liquidazione prevista dall’art. 3 della Legge 39/77.

La Convenzione ha lo scopo di facilitare e velocizzare la liquidazione dei sinistri con danni a cose causate dalla collisione tra due veicoli a motore, agevolando così il rimborso da parte del danneggiato che sia in tutto o in parte incolpevole. Il classico esempio è in caso di tamponamento con uno dei due guidatori colpevole del sinistro al 100%: all’automobilista coinvolto nell’incidente spetta il risarcimento di tutti i danni alla vettura e il rimborso di eventuali lesioni fisiche. Al rinnovo annuale della RC auto il responsabile dell’incidente subirà un malus, ovvero un forte rialzo della polizza.

Come compilare il CID

Innanzitutto, nel Modulo Blu bisogna riportare le targhe dei due veicoli coinvolti, i dati degli assicurati e delle compagnie. Occorre poi fornire una descrizione delle modalità in cui è avvenuto l’incidente e ovviamente riportare la data. Il CID deve essere firmato da entrambi i conducenti per accelerare i tempi di risarcimento, tempi che si allungano se al Modulo Blu manca una firma.

Solitamente per danni al veicolo o a cose la risposta della compagnia assicuratrice avviene entro 30 giorni che possono diventare 60 se vi è solo una firma sul modulo. Per lesioni fisiche lievi i giorni diventano 90 a partire dalla guarigione e, dal momento che si, accetta il bonifico viene inviato entro quindici giorni.

Altri dati

Nel CID possono essere riportate anche le generalità e i recapiti di eventuali feriti o testimoni. Importante poi indicare se c’è stato l’intervento delle Forze dell’ordine. Inoltre, se al momento della compilazione, per una serie di diversi motivi non si ha la possibilità di scrivere bene tutto, è possibile integrare alcune voci in un secondo momento.

Dove consegnarlo

In caso di ragione si può aggiungere al Modulo Blu anche la richiesta formale di risarcimento presentandola alla propria compagnia a mano o tramite raccomandata con avviso di ricevimento o per mail se previsto dal contratto, con alcune compagnie è possibile farlo anche telefonicamente.

Il Modulo Blu dei carrozzieri indipendenti

Ogni Modulo Blu è valido, può essere fornito da una compagnia assicurativa, dall’altro conducente o da altri automobilisti presenti sul luogo del sinistro. Validi anche quelli rilasciati dai carrozzieri indipendenti che aderiscono a Federcarrozzieri. Occorre ricordare che proprio al carrozziere indipendente può essere ceduto il credito vantato verso la propria compagnia, sarà poi suo compito tutelarvi per un rimborso giusto e rapido.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Sicurezza

Sicurezza

Tutto su Sicurezza →