Suzuki Swift al Salone di Ginevra 2017 Live

Allo stand Suzuki la protaganista assoluta è la Swift, rinnovata fuori e dentro per ripetere i successi commerciali delle precdenti versioni.

Già presentata ufficialmente a dicembre in Giappone, la nuova generazione di Suzuki Swift è stata mostrata per la prima volta al pubblico europeo al Salone di Ginevra 2017, con un design molto rinnovato. Il nuovo modello, vero protagonista dello stand 4251, dovrà ripetere il successo commerciale delle versioni precedenti, che dal 1983 hanno saputo conquistare 5,3 milioni di clienti.

Intende farlo con uno stile inedito, rivisto soprattutto nel frontale che da maggiore presenza alla Swift, con l'ampia griglia frontale, prese d'aria e paraurti più pronunciati, principali elementi di rottura rispetto al modello che va a sostituire. Piccoli ritocchi hanno riguardato il design dei gruppi ottici a Led sia anteriori, sia posteriori, mentre nella fiancata le linee pulite del modello uscente sono state sostituite da linee curve ed incavi che la rendono decisamente più muscolosa. Basata sulla piattaforma di nuova generazione Heartect, che garantisce prestazioni superiori grazie al risparmio di circa 120 kg di peso, la nuova Suzuki SWIFT con i suoi 3880 mm di lunghezza è più corta di 10 mm del modello che sostiutuisce. Il passo più lungo di 20 mm ha permesso di creare maggior spazio nell'abitacolo e nel bagagliaio, la cui capacità è aumentata di 54 litri arrivando così a 265. Inoltre la nuova SWIFT è 15 mm più bassa e 40 mm più larga (1735 mm di larghezza), con una distribuzione delle masse migliore, a tutto vantaggio della guidabilità. La nuova Swift propone inoltre innovativi contenuti tecnologici per la categoria, a cominciare dal sistema Dual Sensor Brake Support (DSBS), che assiste il guidatore nella frenata modulandone l'intensità in caso di pericolo, il Lane departure warning, il sistema di monitoraggio della stanchezza ed il Cruise Control Adattivo.

Per quanto riguarda la motorizzazione, la nuova Swift ha ereditato i recenti propulsori che già equipaggiano la recente Baleno, ossia il 1.0 da 111 cv Boosterjet turbo ad iniezione diretta di benzina ed il 1.2 da 93 cv Dualjet. Entrambe le motorizzazioni 1.0 Boosterjet turbo ed il 1.2 Dualjet, sono disponibili nella versione ibrida SHVS. Dalle parole dell' ingegnere capo di Suzuki SWIFT, Masao Kobori, emerge la soddisfazione per il risultato ottenuto: "Abbiamo voluto creare un'auto che suscitasse nelle persone un entusiastico "WOW!" nell'istante in cui le persone l'avessero vista, nel momento in cui si fossero accomodati a bordo, e nel momento in cui avessero premuto sull'acceleratore". Suzuki SWIFT sarà in vendita da aprile 2017.

  • shares
  • Mail