Volvo XC60 Salone di Ginevra 2017 Live

Il modello è dotato di funzionalità di guida semi-autonoma e punta a conquistare la leadership del suo segmento.

E venne il giorno della Volvo XC60: la seconda generazione del Suv svedese è stata presentata solo nel corso della prima giornata del Salone di Ginevra 2017 dedicata alla stampa. Il modello, che mette nel mirino Audi Q5 e Mercedes GLC, è il primo della nuova generazione della famiglia “60” ed è costruito sulla piattaforma modulare SPA.

La nuova XC60 è chiamata ad onorare l’eredità della prima versione, a listino da 9 anni e ancora “il SUV più venduto della sua categoria in Europa, con un totale di quasi un milione di esemplari consegnati a livello globale”.

Fra le tecnologie applicate alla nuova XC60 va segnalato il sistema di assistenza alla sterzata “Steer Assist”, di cui vi abbiamo già parlato. Inoltre tramite il sistema “Pilot Assist”, la Sport Utility di Goteborg può gestire sterzo e frenata fino a una velocità di 130 km/h, ma solo “su strade dotate di segnaletica ben definita”, precisa il costruttore. Mentre il climatizzatore intelligente elimina gli agenti inquinanti dannosi e le particelle provenienti dall’esterno.

La gamma di motorizzazioni è ampia: la nuova XC60 verrà lanciata con le unità diesel D4 da 190 CV e D5 con tecnologia PowerPulse in grado di sviluppare 235 CV di potenza. Abbiamo inoltre il motore benzina T5 da 254 CV e il T6 che, con turbo e sovralimentatore, arriva a erogare 320 CV di potenza e 400 Nm di coppia motrice” ha specificato nel comunicato ufficiale Henrik Green, Senior Vice President Prodotto & Qualità presso Volvo Car Group.

Tuttavia chi va di corsa preferirà scegliere la XC60 ibrida, spinta dal “T8 Twin Engine” della XC90, capace di una potenza massima di 407 CV e in grado di accelerare l’auto da 0 a 100 Km/h in 5,3 secondi. La nuova XC60 entrerà in produzione verso metà aprile presso lo stabilimento Volvo di Torslanda, in Svezia.

  • shares
  • Mail