Suzuki Baleno S: primo contatto su strada

E' la versione della berlina giapponese spinta dal nuovo motore 1.0 Boosterjet da 112 cavalli e 170 Nm di coppia massima

Suzuki Baleno S - Un paio di mesi fa ero stato al Lago di Garda per provare la nuova Suzuki Baleno, questa volta la location è diversa, cioè le strade attorno a Torino, per un primo contatto con la versione top di gamma della nuova berlina giapponese, cioè la Suzuki Baleno S. Dove quella "S" sta per sport, visto che questo modello è spinto dal nuovo motore 1.0 Boosterjet da 112 CV e promette di regalare maggiori emozioni al volante. Almeno secondo le intenzioni della casa nipponica.

VOTO 7.5 primo contatto

E' davvero così? Il percorso misto sulle strade attorno a Superga sembra proprio l'ideale per testarlo, anche se il tempo non è particolarmente amico. Lascio una Torino sotto la pioggia, per immergermi in un tracciato collinare, dove la visibilità è molto ridotta, a causa della nebbia. Dunque, la velocità deve essere quindi necessariamente molto più bassa nel percorso tortuoso, ma senza impedirmi di raccogliere le prime sensazioni ed impressioni sul modello.

Premendo il pulsante Start sento subito un differente sound, rispetto all'ibrido provato in Veneto, anche se l'insonorizzazione all'interno dell'abitacolo resta ottima, si può parlare e ascoltare musica serenamente, senza subire i rumori della strada. Inizio il percorso e noto immediatamente una bella risposta all'acceleratore, si fanno sentire i 170 Nm di coppia, con la sensazione di essere veramente al volante di una vettura brillante e capace di far divertire, soprattutto nei percorsi tortuosi. Ovviamente sempre nell'ambito della categoria e del prezzo, visto che non stiamo certamente parlando di una supersportiva...

Lo sterzo risponde bene alle richieste e si mostra preciso, mentre il cambio manuale a cinque rapporti (è disponibile anche il 6 AT) risulta un po' troppo duro quando si effettua la cambiata. Ma questa mi pare una delle poche note meno positive per quanto riguarda il motore e la parte tecnica, mentre un paio di annotazioni ci sono da fare sull'equipaggiamento. Il sistema di infotainment è intuitivo è facile da impostare ed utilizzare, mentre sono scomodi i comandi al volante per l'utilizzo dello telefono ed il navigatore scompare dallo schermo, quando è in corso una telefonata, a meno di non reimpostare la visualizzazione a mano via touchscreen, dopo aver risposto. Non esattamente una comodità.

Per il resto, le sensazioni sono identiche a quelle provate sulla Baleno 'classica', visto che dimensioni e capacità di carico (ottime) sono le stesse per entrambi i modelli. Nel complesso, dunque, una bella vettura, anche se mi resta il rammarico di aver avuto poco tempo per restare al volante di questa Baleno S, riproponendomi di farlo per una prova completa in un prossimo futuro. Magari evitando la nebbia...

Suzuki Baleno S: listino prezzi

  • shares
  • Mail