Peugeot 604: l'auto del Papa [Video]

Nella nostra visita alla Galerie Peugeot, Fabrizio Tajana ci racconta la storia della Peugeot 604 usata da Papa Giovanni Paolo II.

In un luogo come San Gimignano, dal fascino medioevale di un valore riconosciuto a livello mondiale, è facile percepire come l'arte e la storia abbiano trovato un percorso, tramandato dagli abitanti di generazione in generazione, che permette oggi a migliaia di turisti ed appassionati di goderne le testimonianze quasi intatte.

Un percorso che in tempi più recenti ha portato sotto le torri del borgo in provincia di Siena pure un pezzo di storia dell'automobile, la Galerie Peugeot, nata nel 2007 grazie alla passione di Daniele Bellucci, collezionista-appassionato che ha scoperto la passione per la casa del Leone nei viaggi di lavoro in Africa e Medio Oriente.

Durante la nostra visita al Museo, che ospita la prima collezione dedicata alla storia Peugeot al di fuori della Francia, abbiamo incontrato Fabrizio Taiana, responsabile del Club Storico della casa transalpina, che ci ha raccontato nei dettagli la storia di quello che forse è il modello più prestigioso esposto a San Gimignano.

Parliamo della mitica Peugeot 604, l'ammiraglia classe '79 motorizzata da un V6 di 2700cc e 140 cv,  subito scelta dall'Eliseo come vettura di rappresentanza, che ne inviò 140 esemplari al carrozziere Heuliez per farla diventare Limousine. Allungata di 62 cm e con l'aggiunta di 2 posti, l'auto all'inizio degli anni '80 ha portato a bordo potenti industriali e star del cinema.

Nel momento in cui viene ufficializzata la visita di Papa Giovanni Paolo II a Lissieux, in Francia, per il maggio del 1980, l'Eliseo chiede a Peugeot una limousine adatta per l'occasione. Una delle 604 "allungate" di proprietà della casa, viene inviata nuovamente a Heuliez che realizza un taglio sul tetto aggiungendo una pedana al posto dello strapuntino posteriore per permettere al Papa di farsi vedere dalla folla.

Terminato il servizio con il Pontefice, l'auto è tornata nelle mani del carrozziere che ha ripristinato l'aspetto già precedentemente modificato in limousine. Dopo circa 2 anni, al momento della dismissione, l'auto è stata venduta prima ad un finanziere parigino che l'ha usata per i suoi spostamenti privati, successivamente ad un fotografo che, dopo averla fatta verniciare di bianco, l'ha utilizzata come auto di rappresentanza per matrimoni.

Diventata troppo vecchia anche per quel ruolo, viene notata ed acquistata da Daniele Bellucci che ne compra subito una seconda per riportarla allo stato originale. Una volta smontata ecco però apparire sui montanti le tracce della saldatura di Heuliez che immediatamente la caratterizzano come unica tra le fuoriserie. Dopo le opportune verifiche con l'Aventure Peugeot ed un controllo del numero del telaio, è stato confermato che proprio l'esemplare esposto a San Gimignano, oggi perfettamente restaurato, è la Peugeot 604 usata da Papa Giovanni Paolo II.

  • shares
  • Mail