Peugeot i-Cockpit: tecnologia e sensazioni

Un volante ancora più piccolo e nuovi elementi di tecnologia per il comfort e la sicurezza. E si potrà scegliere tra due ambienti

Peugeot i-Cockpit – Il lavoro dei progettisti di automobili non è mai stato semplice, e oggi è ancora più difficile. Se in passato tutto si riduceva tutto in "economicità" e/o "prestazioni", e "comfort", l'avvento delle nuove tecnologie ha aperto un nuovo fronte.

Quando sono arrivato negli studi Peugeot di Parigi, mi chiedevo come coniugare il numero crescente di informazioni, con nuove funzioni, mantenendo al tempo stesso intuitività e praticità mentre si è alla guida. La risposta di Peugeot con il nuovo i-Cockpit è racchiusa nella parola "sensazioni". O meglio, nell'"amplificazione delle sensazioni".

i-Cockpit non è "solo" il cruscotto o il display, è tutto l'ambiente che ti circonda, o ti avvolge. Al di la delle forme, che sono evidentemente ispirate ad un futuro prossimo, la prima sensazione seduto al posto di guida è stata quella di avere tutto sotto controllo. Il volante è ancora più piccolo che in passato, lasciando completamente libera la visuale sul quadro strumenti, che si compone di un bello schermo da 12,3 pollici che contiene tutte le informazioni "classiche" ma non solo, ed un touchscreen da 8 pollici per tutto ciò che riguarda comfort a bordo, dal clima alla radio.

C'è tanto da imparare sulle possibilità offerte dal quadro strumenti, che vanta un alto livello di personalizzione ed animazioni di sicuro "impatto". Il messaggio è che ognuno può finalmente impostare i parametri da tenere sotto controllo come preferisce, lasciando al passato la classica visualizzazione velocità / numero di giri. Le funzioni sono ormai collaudate, quello che c'è un più è un livello grafico di visualizzazione decisamente più avanzato. La navigazione TomTom 3D con riconoscimento vocale ed informazioni sul traffico, può essere trasferita sul quadro strumenti principale con dettagli precisissimi. Il sistema comprende il Mirror Screen, compatibile con Apple CarPlay, Mirror Link ed Android Auto.

Non solo pannelli: i pulsanti cromati, che qui chiamano "toggle  switch", hanno un aspetto aeronautico e permettono di accedere immediatamente alle funzioni principali che è possibile vedere sul pannello touchscreen. Un buon compromesso tra estetica e funzionalità, perchè digitare ad esempio "avanti" "avanti" "avanti" su display, è appurato che non piace a nessuno. E proprio sotto a questi pulsanti c'è la leva del cambio. Qualcuno di voi starà pensando "ovviamente", e non può essere che così. Se osservate però la distanza tra la leva ed i "toggle  switch" potete immaginare quanto sia semplice e rapido il passaggio della mano. Si tratta proprio di quella sensazione "tutto sotto controllo" alla quale accennavo poco sopra.

Ed a proposito di sensazioni, personalizzazioni ulteriori sull’intensità dell’illuminazione e sui colori dell'i-Cockpit, sui i parametri dell’ambiente musicale, sui sedili che offrono massaggi in più punti e sul diffusore di profumi. Passare da "boost" per una guida dinamica oppure "relax" per una guida più serena è una questione di un paio di click, e l'effetto è quasi "inebriante".

Le premesse di un buon prodotto ci sono, ma il giudizio finale dipenderà comprensibilmente da come si comporterà su strada. Vedremo il nuovo i-Cockpit sulla prossima 3008, che Peugeot presenterà al prossimo Salone di Parigi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: