Auto e Pubblicità, “c’era una volta il Carosello”: Agip, Carrà e Lauda

Raffaella Carrà convince Niki Lauda a cantare sul palco, lui per ricambiare la porta a fare un giro in Ferrari.

Una scatenatissima Raffaella Carrà presenta in questo Carosello un mito del volante come Niki Lauda, lei lo convince a cantare, poi lui ricambia con una gita su una super sportiva Ferrari.

Sembra il racconto di un film di 007, invece è un geniale carosello dell'epoca in cui ancora una volta, come abbiamo visto nelle puntate precedenti di questa rubrica, le auto e l'affascinante mondo dei motori diventano protagonisti. Questa settimana lo spunto ufficiale è l'olio Agip Sint 2000.

carosello-carra-lauda.png

Entrambi i celebri protagonisti sono molto giovani e molto diversi da adesso, spicca la compostezza nel linguaggio e nei modi di entrambi, nonostante i balli scatenati della Carra, un modo di fare pubblicità decisamente in contrasto con quanto siamo abituati a vedere ai nostri giorni.

Il momento più divertente del filmato è quando la celebre showgirl esclama: "toh, guarda chi c'è, Niki Lauda!", come se lui passasse di lì per caso, un gag che fa dimenticare persino la prestazione canora del pilota austriaco che segue poco dopo.

Interessante anche notare come la sua popolarità ed il mondo della formula 1 sono utilizzati come traino e come esempio d'efficienza ed affidabilità nei confronti dell'automobilista di tutti i giorni. Volete segnalarci un filmato d'epoca? Mandate una mail a: suggerimenti@autoblog.it.

 

 

  • shares
  • Mail