Ritrovata dopo 41 anni una rara Porsche 356 A

L’automobile è stata interamente mangiata dalla ruggine, ma alcuni collezionisti hanno dato battaglia per aggiudicarsela.

Il mercato delle automobili storiche o da collezione non ha seguito negli ultimi tempi le stesse dinamiche di quello riservato alle vetture nuove: da anni i modelli più significativi vedono aumentare regolarmente il proprio valore, tanto da trasformarsi in sorta di bene rifugio. Questa considerazione assume ulteriore significato dopo aver letto di una Porsche 356 A del 1955, abbandonata da 41 anni quando il conducente udì “brutti rumori” – così leggiamo su Fox News – provenire dalla meccanica.

La vettura giace in condizioni pessime, ma le sue condizioni non hanno frenato alcuni collezionisti dal formulare offerte che possono sembrare ingiustificate: i partecipanti all’asta hanno rilanciato per 74 volte e fatto lievitare il prezzo fino a quota 152,701 dollari (140.305 euro). L’automobile va considerata però una sorta di rottame e necessita di grossi interventi prima di ritornare in condizioni accettabili. Per di più in quanto sprovvista del motore originale, mancanza che influirà di molto sulla valutazione a restauro ultimato.

Il modello ha carrozzeria Speedster, è appartenuta a due persone e venne prodotta in 1.850 unità fra il 1955 ed il 1957. Si trova in California, a Sebastopol, ed ha percorso circa 200.000 chilometri. Rod Emory, proprietario di una società californiana specializzata nel restauro delle Porsche, è convinto che il modello possa raggiungere una valutazione di circa 500,000 dollari.

Ultime notizie su Auto storiche

Nel nostro paese viene considerata automobile storica (o d’epoca) una vettura che abbia superato il 20° anno di vita. Il proprietario deve tuttavia iscriverla in uno fra i club federati ASI (Automotoclub Storico Italiano) o [...]

Tutto su Auto storiche →