Cade da 11 piani ed atterra sul tetto di un'auto: lavavetri si salva

Un lavavetri scivola dalla piattaforma e cade nel vuoto per 11 piani. Atterra sopra il tetto di un’auto in movimento, che lo salva.

window_washer_crash

Non sono giorni facili per i lavavetri statunitensi. Prima l'episodio verificatosi sulla Freedom Tower di New York, dove il 12 novembre ha ceduto una sezione della piattaforma mobile che sostiene gli operatori nella loro attività: i due sono rimasti in bilico per qualche ora all’altezza del 50° piano ed hanno atteso con pazienza l’intervento dei soccorritori, che li hanno salvati aprendo un varco nei vetri del grattacielo.

Risale invece a qualche giorno fa un episodio ancor più spaventoso ed inusuale, il cui epilogo ha del miracoloso: un lavavetri è caduto dall’11° piano di un palazzo di San Francisco ed ha terminato la propria corsa sul tetto di un’automobile in movimento, riportando ferite gravi ma comunque guaribili. L’episodio è raccontato da USA Today. La vittima ed un collega stavano pulendo la facciata di un edificio su California Street. Per cause ancora sconosciute l’uomo ha perso l’equilibrio ed è caduto nel vuoto, senza che l’imbragatura potesse salvarlo.

Il lavavetri ha terminato il proprio volo sul tetto di una vecchia Toyota, come dimostra l’immagine pubblicata da Jalopnik: la struttura dell’auto ha in parte ceduto ed i vetri sono esplosi, ma questa incredibile coincidenza – per la serie nel posto giusto al momento giustissimo – ha evitato all’uomo un epilogo ben più drammatico. Edward DelCarlo, tenente del San Francisco Police Department, ha spiegato che il lavavetri è stato trovato conscio anche se gravemente ferito: le sue condizioni sono state giudicate gravi, ma è stato escluso fin da subito che l’uomo fosse in pericolo di vita. L’identità sua e del suo salvatore non sono note.


  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: