Tutte le informazioni sulla nuova Renault Espace

La monovolume sarà lanciata inizialmente con 3 motori, tutti sovralimentati. Novità anche sotto pelle, dentro l'abitacolo ed ovviamente a livello stilistico.

Renault Espace 2015

E’ la prima Renault ad utilizzare la piattaforma modulare CMF (Common Module Family), è più leggera di 250 chili rispetto alla scorsa generazione e porta all’esordio un sistema multimediale con schermo da 8.7 pollici. Queste tre annotazioni sarebbero già adeguate per scavare un solco profondissimo con la Renault Espace di vecchia generazione, ma il nuovo modello cambia radicalmente anche sotto il profilo stilistico: la monovolume francese adotta alcuni stilemi tipici dei crossover e non perde il coraggio delle tre progenitrici, ancor’oggi ricordate per quegli spunti che hanno reso più interessante e godibile il tema della MPV. La Espace è lunga 4.85 metri, misura 1.87 metri da paraurti a paraurti ed è alta 1.68 metri.

Il suo passo raggiunge i 2.88 metri, valore incrementato di 16 centimetri nel paragone con la vecchia Grand Espace. L’altezza diminuisce invece di 6.3 centimetri, mentre la lunghezza è superiore di 19 centimetri rispetto alla Espace e minore di 1 centimetri rispetto alla Grand Espace. Il coefficiente di penetrazione si attesta invece a .30, misura che racconta di un corpo vettura più affusolato e snello. L’impostazione da crossover non traspare solo a livello stilistico, ma viene enfatizzata dai 4 centimetri aggiuntivi fra il pavimento ed il terreno: l’altezza da terra raggiunge così i 16 centimetri. La Espace può essere ordinata con cerchi ampi da 17 a 20 pollici, offre di serie il tetto panoramico Lumière (2.8 metri quadrati di superficie) ed è una fra le prime automobili a montare i fanali full-LED di serie in tutte le versioni.

Questi adottano la tecnologia Pure Vision, ovvero specifici moduli LED a cui vengono assegnate le funzioni di fari anabbaglianti ed abbaglianti. L’abitacolo può essere configurato nelle varianti a 5 e 7 posti, e prevede numerosi vani porta-oggetti: il vano porta-guanti può contenere fino a 12 litri, altri 7.4 litri sono ricavati nel bracciolo centrale anteriore e in prossimità della leva del cambio è previsto un altro vano, al cui interno si trovano la porta USB ed il lettore di schede SD. Il bagaglio è ampio un minimo di 660 dm3. L’impianto multimediale si chiama R-Link 2 e prevede uno schermo tattile da 8.7 pollici, montato in verticale, che permette di gestire il sistema d’intrattenimento, la risposta degli ammortizzatori e la gestione del sistema 4Control, ovvero le quattro ruote sterzanti. L’R-Link 2 si può abbinare ad un impianto audio Bose con 12 altoparlanti.

La Renault Espace introduce poi il Multi-Sense, ovvero un sistema che permette al conducente di selezionare una specifica modalità di guida (Eco, Comfort, Neutral e Sport) e di intervenire così su vari parimenti dell’automobile, come la taratura delle sospensioni, la risposta del cambio EDC, il settaggio del sistema 4Control ed anche l’illuminazione dell’abitacolo. La monovolume francese monta come già scritto la base meccanica CMF e sarà inizialmente disponibile con tre motori. Sono il 1.6 dCi monoturbo (130 CV, 320 Nm), il 1.6 dCi biturbo (160 CV, 380 Nm) ed il benzina 1.6 TCe (200 CV, 260 Nm), mentre il cambio doppia frizione EDC è offerto nelle varianti a 6 e 7 rapporti.

  • shares
  • Mail