Cos'è e come funziona il ProVida 2000, sistema per multare le auto troppo veloci

Sulla statale Pontina (Roma) è in funzione il ProVida 2000, dispositivo mobile che permette di rilevare la velocità a cui viaggia un'automobile e di leggere la targa per scoprire eventuali irregolarità.

provida_2000

Il Targa System non è l’unico dispositivo elettronico a cui si affidano i nostri organi di Polizia. Quest’oggi vi parliamo di un nuovo apparecchio, denominato ProVida 2000, che gli agenti possono utilizzare per registrare il superamento dei limiti di velocità e per accertare eventuali altre violazioni al Codice della Strada. Il sistema prevede una telecamera a colori di dimensioni compatte, un monitor da 6 pollici, un telecomando, un videoregistratore, una stampante e l’unità centrale di controllo, montata nell’abitacolo dell’auto civetta scelta quale base d’appoggio (in questo caso una Subaru Impreza). Il sito della Polizia di Stato ci spiega che ProVida 2000 rileva la velocità

sulla base della correlazione tra il tempo impiegato dal veicolo controllato per percorrere uno spazio tra due punti di riferimento posti sulla carreggiata e la misura della distanza percorsa tra gli stessi punti dall'auto di servizio su cui è installato il dispositivo

Il funzionamento è spiegato con maggiore semplicità dall’Asaps

[…] il tutto grazie ad un algoritmo basato sulla misurazione del tempo e della distanza, ed ecco che una pattuglia definita "inseguitrice" riesce a fornire in tempo reale, con un filmato che ne costituisce prova, la velocità del trasgressore. La tecnologia si è dimostrata efficace, tanto da resistere alle bordate di molti giudici di pace, spesso davvero poco teneri con i cosiddetti accertatori

ProVida 2000 permette allo stesso tempo di rilevare e filmare altre infrazioni, di effettuare riprese in caso di incidenti e per finalità di Polizia giudiziaria. E’ presente anche la funzione di lettura targhe – si può scoprire in tal modo se una vettura è assicurata o se il suo proprietario ha pagato il bollo –, mentre il Sistema Operativo di Ricognizione del Territorio prevede un sistema di localizzazione satellitare e consente di effettuare rilevazioni sul territorio che l’equipaggio si trova a monitorare.

Nel nostro paese l’apparecchio è distribuito dalla società Sintall Italia. La paternità va tuttavia riconosciuta alla danese JAI, che lo mostrò nel 1998 all’amministratore delegato della Sintall e che già in quell’anno lo mise a disposizione dei principali corpi di polizia europei. Un ProVida 2000 è al momento utilizzato nei pressi di Roma, sulla strada statale Pontina, dove nei giorni scorsi un automobilista è stato pizzicato alla velocità di 190 km/h.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: