Gruppo Tata: i nuovi motori Jaguar e Land Rover saranno sviluppati internamente

Jaguar XKR-S: tutte le foto ufficiali

Il gruppo Tata sta considerando una nuova strategia di sviluppo per i propulsori destinati ai propri marchi premium Jaguar e Land Rover. Il gruppo indiano vuole sfruttare le sinergie interne e svincolarsi dal gruppo Ford, attuale fornitore di molti componenti ed ex proprietario dei due brand inglesi. Secondo le informazioni diffuse da Automotive News, è stato la stesso Ratan Tata ad annunciare questa possibilità, spiegando inoltre che i propulsori potrebbero essere assemblati sia in Inghilterra che in India, investendo nell'impianto di Pune che dal mese di Maggio assembla anche la Land Rover Discovery.

I progetti di Tata vanno oltre, visto che è stata presa in considerazione anche la possibilità di assemblare alcuni modelli Jaguar e Land Rover in Cina per spingere le vendite di questi modelli sul promettente mercato asiatico ed allo stesso tempo sono in atto operazioni commerciali per aumentare la visibilità dei marchi in Brasile e Russia. Il Gruppo Tata è ben motivato dai risultati dei due marchi anglosassoni acquistati nel 2008: l'anno fiscale, concluso a Marzo 2011, ha visto crescere le vendite di Jaguar e Land Rover del 9% a livello mondiale, con un ottimo +13,9% nella prima metà del 2011 sul mercato Americano. Allo stesso tempo, Tata ha cautamente sottolineato come India e Cina abbiamo segnato valori in negativo dopo anni di vero e proprio "boom", motivando così una attenta riflessione dei futuri investimenti.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: