Anche a Dubai ci sono problemi di traffico

L'amministrazione si trova ad affrontare problemi di traffico e di 'intasamento urbano'. E' stato quindi proposto di inasprire le sanzioni ed il costo della sosta, promuovere il trasporto pubblico e concedere l'uso di un'auto solo a chi guadagna una certa cifra.

traffico_dubai

La grandeur e l’attivismo del locale corpo di polizia non mascherano le questioni che l’emirato deve risolvere in materia di mobilità cittadina. Pensavamo infatti che Dubai fosse una realtà slegata da quei problemi che ‘noi umani’ dobbiamo affrontare ogni giorno, un mondo parallelo nel quale i poliziotti guidano una Bugatti Veyron, gli studenti posseggono automobili top di gamma e le autorità possono concedersi il lusso di tenere semi-abbandonata una Ferrari Enzo. Gli abitanti della nazione mediorientale devono invece affrontare problemi quali la mancanza di parcheggi, l’eccessivo traffico e l’uso incondizionato dell’automobile.

Per tal motivo il responsabile della Dubai Municipality ha messo in guardia i cittadini. “Ciascun automobilista possiede una vettura di lusso – il suo commento –. D’ogni modo la capacità delle nostre strade è giunta al limite”. Il sito The National riporta quindi alcune norme in fase di elaborazione. Le autorità stanno ad esempio pensando di aumentare il costo orario della sosta ("In Germania costa fino a 6 euro, da noi solo 20 centesimi"), inasprire le sanzioni e favorire l’utilizzo della rete pubblica.

Non è tuttavia passata inosservata una proposta – al momento va considerata in quanto tale – destinata a suscitare ampio dibattito: gli automobilisti saranno autorizzati a possedere una vettura solo qualora dichiarino guadagni superiori ad un limite prestabilito.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: