RM Auctions: all'asta 9 vetture legate alle 24 Ore di Le Mans

La casa d'aste RM Auctions organizza a Parigi uno fra gli eventi più attesi del 2014: andranno all'incanto nove vetture dai limpidissimi trascorsi, tutte legate con filo rosso alla 24 Ore di Le Mans. Pezzo forte è una Jaguar D-Type da corsa.

Una Jaguar D-Type del 1955 è l’automobile dalla valutazione più elevata fra le nove che RM Auctions metterà all’incanto il 5 febbraio. Tema dell’asta è la 24 Ore di Le Mans, ragion per cui tutte le sportive hanno un valore tecnico e sportivo che i futuri acquirenti dovranno necessariamente preservare. La sportiva inglese - di cui vi mostriamo un vecchio video - è il settimo esemplare con specifiche da gara dei 18 prodotti. Venne esportata in Australia, dove conquistò la vittoria del South Australia Trophy e dove ottenne numerose altre vittorie di prestigio, arricchendo così il palmares di una vettura fra le più vittoriose e fortunate del panorama automobilistico mondiale: basti pensare che la D-Type si aggiudicò la 24 Ore di Le Mans negli anni ’55, ’56 e ‘57 . La sua valutazione è compresa fra 4.1 e 4.7 milioni di euro.

Di notevole valore anche la Gordini Type 24 S del 1953, vincitrice della categoria riservata ad automobili con motore fino a 3 litri ed in vendita ad una cifra che potrebbe addirittura raggiunge i 4.1 milioni di euro. Nel corso dell’evento saranno inoltre battute una Porsche 917/30 Can-Am Spyder del 1973 (2.9 milioni) ed una 956 Group C Sports-Prototype del 1982 (2.9 milioni), una Ferrari 750 Monza Spider (2.1 milioni) ed una Peugeot 908 HDi FAP del 2008 (1.8 milioni), vettura giunta seconda assoluta nell’edizione 2009 e poi vincitrice nel 2009 della Petit Le Mans e nel 2010 della 1000 chilometri dell’Algarve.

Verranno battute anche un’Aston Martin DB2 del 1950 (345.000 euro), una Lola T70 Mk IIIB del 1969 (355.000 euro), una Porsche 904 Carrera GTS del 1964 (1.4 milioni) ed una Rondeau M482 Le Mans GTP del 1982 (250.000 euro).

  • shares
  • Mail