Paul Walker: l'auto su cui viaggiava si è schiantata a 160 km/h; nuovi rumors su Fast and Furious 7

I risultati dell'esame autoptico comfermano che l'auto su cui viaggiavano Paul Walker e Roger Rodas si è schiantata alla velocità di circa 160 km/h; intanto arrivano nuovi rumors sul destino di Fast and Furious 7, l'ultima pellicola a cui ha preso parte Walker.

a:2:{s:5:"pages";a:5:{i:1;s:0:"";i:2;s:67:"Incidente Paul Walker: Fast and Furious 7 rinviato di quasi un anno";i:3;s:36:"La Porsche non ha avuto alcun guasto";i:4;s:32:"Walker, nessuna gara clandestina";i:5;s:31:"Addio al divo di Fast & Furious";}s:7:"content";a:5:{i:1;s:2397:"

La Porsche Carrera GT coinvolta nell’incidente dello scorso novembre in cui hanno perso la vita la stella di Fast and Furious, Paul Walker, ed il suo amico pilota Roger Rodas, viaggiava ad una velocità superiore a 160 km/h quando il suo guidatore ha perso il controllo. Il rapporto diramato dal Los Angeles County Coroner conferma quindi la prime supposizioni della Polizia sulla velocità a cui procedeva l’auto. La dinamica dell’incidente è tuttavia più chiara rispetto alle prime ricostruzioni: la Carrera GT guidata da Rodas ha inizialmente colpito un cordolo, ha poi urtato un albero ed un palo della luce e, carambolando di circa 180°, ha infine colpito un altro albero prima di finire in fiamme.

Secondo i rapporti tossicologici condotti dal medico legale, né Walker né Rodas erano sotto l'influenza di droghe o alcol al momento dell'incidente. Gli schianti sono stati tanto violenti da provocare fratture multiple ai due conducenti: il corpo di Walker era così mal ridotto dopo l’incendio che non è stato possibile il riconoscimento visivo. Rodas ha invece riportato fratture talmente gravi alla testa da lasciare il cervello esposto. Per quanto riguarda il futuro della saga Fast and Furious , il “The Hollywood Reporter” sostiene che il regista James Wan, lo sceneggiatore Chris Morgan e gli Universal Studios hanno deciso di portare avanti il settimo capitolo della serie, nonostante esso sia stato completato solo parzialmente prima che Walker morisse.

Secondo fonti anonime, gli Universal Studios hanno modificato il copione ed il montaggio del girato già ripreso affinché il personaggio di Paul Walker possa lasciare la serie "andando in pensione ", senza il bisogno di far sparire Brian O'Conner con un incidente o un omicidio, come inizialmente preventivato. Apparentemente accantonata l’ipotesi di ammettere nel cast Cody Walker, fratello minore di Paul. La data di uscita della pellicola è prevista per l’Aprile 2015 e non più per la prossima estate: un ritardo necessario per girare ulteriori scene e consolidare i cambiamenti al copione originale.

";i:2;s:2159:"

Incidente Paul Walker: Fast and Furious 7 rinviato di quasi un anno

La morte di Paul Walker, oltre a sconvolgere tutto il cast e i fan dell’amata serie cinematografica, ha ovviamente stravolto i piani del settimo capitolo di Fast and Furious, previsto inizialmente in uscita l’11 luglio 2014. C’era chi temeva addirittura la cancellazione, ma la casa produttrice ha sempre escluso questa ipotesi e così effettivamente è stato, per un episodio sicuramente in memoria del grande protagonista deceduto. Ora è stata anche comunicata la nuova data d’uscita: il film sarà nelle sale il 15 aprile 2015.

L’annuncio è stato dato da Vin Diesel, tramite il suo profilo Facebook, accompagnato da una sua foto sul set con il compianto attore (quella in testa all’articolo, ndr): “Questa è l’ultima scena che abbiamo girato insieme – è il messaggio scritto sul social network, dedicato all’amico che non c’è più – c’era un senso di completezza unico e di orgoglio per quello che abbiamo condiviso... per questo film che stavamo finendo... la magia che abbiamo catturato... e le distanze che abbiamo coperto insieme”.

Mentre le indagini sulla causa dell’incidente mortale stanno proseguendo, c’è ancora incertezza su chi sostituirà Paul Walker nella parte conclusiva di Fast and Furious 7: le ultime indiscrezioni parlano dell’ingaggio di Cody Walker (fratello di Paul) per girare le ultime scene, quando probabilmente anche nella pellicola ci sarà il decesso dell’amato personaggio. Resta anche il mistero sul futuro della saga: si chiuderà definitivamente con il prossimo film, oppure ci sarà un ottavo episodio?

";i:3;s:2351:"

La Porsche non ha avuto alcun guasto

Continuano le indagini sull’incidente costato la vita a Paul Walker, la star di Fast and Furious morta lo scorso 30 novembre. C’è ancora del mistero attorno al motivo del tragico schianto e, dopo aver escluso la partecipazione dell’attore ad una gara clandestina, ora gli inquirenti hanno rivelato di non aver trovato alcun problema meccanico sulla Porsche Carrera GT sulla quale stava viaggiando Walker. Un funzionario di Polizia, che ha voluto mantenere l’anonimato, ha parlato di eccesso di velocità come possibile causa della morte.

Ci stiamo concentrando solo sulla velocità”, ha detto lo stesso addetto all’Associated Press, senza poter rivelare alcun ulteriore dettaglio. Gli investigatori hanno calcolato una velocità a cui pensano la vettura stesse viaggiando al momento dell’impatto, circa il doppio rispetto al limite consentito, ma sono solamente ipotesi e le conferme sperano di averle tra circa un mese, quando gli ingegneri della Porsche saranno in California per provare ad estrarre i dati della centralina dell’auto, che sembra essersi salvata, nonostante l’incendio divampato.

L’attore non è stato l’unica vittima del drammatico schianto: anche Roger Rodas, amico e consulente finanziario di Walker, ha perso la vita ed era proprio quest’ultimo al volante della vettura, nel giorno dell’impatto. Intanto, la morte del protagonista ha portato ad una crescita vertiginosa del prezzo della Nissan Skyline blu, guidata proprio da Walker nel corso della saga Fast and Furious: prima del tragico evento il valore era di circa 300 mila euro, mentre ora il costo è salito ad oltre un milione di euro.

";i:4;s:1466:"

Walker, nessuna gara clandestina

paul_walker_crash

La Porsche Carrera GT sulla quale viaggiava l’attore Paul Walker non stava partecipando ad alcuna gara clandestina. Viene quindi smentita l’indiscrezione circolata nelle ore immediatamente successive all’incidente, quando il sito TMZ rivelò che la sportiva tedesca era coinvolta in una gara d’accelerazione con una seconda vettura. La CNN cita un portavoce del locale Sceriffo e scrive che “gli investigatori non hanno raccolto alcuna prova che dimostri la presenza di una seconda automobile” sul rettilineo in cui si è verificato l’incidente.

L’ipotesi della corsa clandestina sarebbe maturata dopo la pubblicazione di un video amatoriale, nel quale si vede una Honda S2000 aggirarsi nei dintorni del luogo incriminato. Si è poi scoperto che il conducente della S2000 è stato fra i primi a recarsi sul luogo dell’incidente ed a prodigarsi per spegnere l’incendio. Nuovi elementi vengono poi forniti dalla CBS News. Scopriamo quindi che la Carrera GT stava viaggiando ad una velocità di circa 65/75 km/h, superiore rispetto al limite imposto (50 km/h) ma all’apparenza insufficiente per giustificare conseguenze tanto drammatiche.

";i:5;s:2562:"

Addio al divo di Fast & Furious


Paul Walker
non c’è più: l’attore americano ha perso la vita in un violento incidente automobilistico avvenuto nella notte di sabato, come scritto su Cineblog. Walker era passeggero su una Porsche Carrera GT guidata da un suo amico; quest'ultimo ha perso il controllo dell’auto, schiantandosi prima su un palo della luce ed in seguito su un albero, con la vettura che ha finito per prendere fuoco. Secondo la polizia la causa principale dello schianto sarebbe l'alta velocità.

Vin Diesel, co-protagonista di "F&F" ed amico di Paul Walker, ha postato su Twitter una foto insieme a Walker con un messaggio: "Fratello, mi mancherai tantissimo. Sono senza parole. Nel cielo c'è un nuovo angelo. Riposa in pace". Nato a Glendale, in California, il 12 settembre del 1973, Walker aveva trovato la gloria planetaria proprio attraverso la fortunata saga cinematografica di Fast & Furious, interpretando i panni dell’agente di Polizia Brian O'Connor, infiltrato nel mondo della corse clandestine.

Walker, 40 anni, è morto a Valencia, a nord di Los Angeles, mentre stava andando ad un evento benefico organizzato dalla sua associazione, la Reach Out Worldwide, per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni colpite dal tifone Haiyan nelle Filippine. "E' con profonda costernazione che ci troviamo a confermare che Paul Walker è morto oggi in un tragico incidente. Era passeggero dell'auto di un amico, ed entrambi hanno perso la vita", si legge sulla pagina Facebook dell'attore.


";}}

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: