Tesla: la produzione crescerà in futuro

Fino ad oggi Tesla si è limitata a produrre un solo modello, la Roadster, e a venderlo in quantità (e a prezzi) paragonabili a quelle di alcuni costruttori semi-artigianali di esotiche supercar. Ma le cose stanno per cambiare: l’arrivo della Model S, una berlina da circa 50.000 dollari, amplierà in maniera drastica il bacino di


Fino ad oggi Tesla si è limitata a produrre un solo modello, la Roadster, e a venderlo in quantità (e a prezzi) paragonabili a quelle di alcuni costruttori semi-artigianali di esotiche supercar. Ma le cose stanno per cambiare: l’arrivo della Model S, una berlina da circa 50.000 dollari, amplierà in maniera drastica il bacino di clientela della casa.

Nelle prossime settimane, Elon Musk, il numero uno del costruttore, svelerà i piani per la nuova fabbrica dove il modello vedrà la luce. Tesla si sta già muovendo in previsione di questo debutto, assumendo circa 50 nuovi dipendenti ogni mese. Al contrario della Roadster, che viene realizzata insieme alla Lotus, la Model S verrà infatti prodotta completamente dalla casa californiana.

Elon Musk definisce questo aspetto addirittura come “uno dei futuri punti di forza di Tesla” e afferma che della Model S la casa curerà in prima persona stampaggio, assemblaggio, verniciatura e produzione del telaio, configurandosi definitivamente come costruttore a tutto tondo.

TAG Heuer Tesla Roadster
TAG Heuer Tesla Roadster
TAG Heuer Tesla Roadster
TAG Heuer Tesla Roadster

Il manager ha poi affermato di incontrare spesso giovani ingegneri che lavorano per i grandi nomi dell’auto: da parte loro, sostiene Musk, c’è spesso insoddisfazione, perché in certi contesti l’inventiva è legata e subordinata a meccanismi lenti che non consentono loro di esprimersi al meglio. Allo stesso modo, la carriera all’interno dei grandi colossi automobilistici è estremamente lenta. Che sia davvero Tesla il posto giusto per chi ha l’idea giusta?

Ultime notizie su Annunci

Annunci, presentazione di nuovi modelli.

Tutto su Annunci →