Airbag difettoso? Il costruttore deve pagare: Opel sarà la prima


Lo scorso 5 Gennaio la Corte di Cassazione ha condannato Opel a risarcire i parenti di un conducente morto in seguito alla mancata apertura dell’airbag della sua auto. Se l’airbag non si apre come dovrebbe in caso d’urto, il costruttore della vettura deve risarcire la vittima o i suoi parenti per i danni subiti (sulle parti del corpo che dovrebbero essere protette dal cuscino a gas) dal malfunzionamento.

La casa tedesca dovrà quindi rimborsare i familiari della vittima che avevano elementi sufficienti per dimostrare, come riporta la sentenza, “il collegamento causale tra le lesioni subite e l'omesso funzionamento" del dispositivo.

Via | Quattroruote

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: