Cessione Hummer: General Motors si accorda definitivamente con Tengzhong

Hummer H2 e H3 Model Year 2009

La cinese Tengzhong è riuscita ad acquisire il marchio Hummer da General Motors. La notizia, appena comunicata da Detroit, ufficializza in maniera definitiva l'accordo tra i cinesi e gli americani per il passaggio di consegne, anticipato da un'intesa preliminare e dai successivi sviluppi che hanno portato al traguardo odierno.

Sotto la nuova proprietà cinese, si legge nel comunicato, rimarranno vigenti gli accordi attuali con la rete di concessionari del marchio. Tengzhong porterà a compimento l'acquisizione tramite una investment entity di cui controlla l'80%, al fianco di Suolang Duoji, altro grande imprenditore nelle cui mani andrà il restante 20%. L'accordo dovrà poi passare per le approvazioni governative cinese e statunitense.

Secondo i termini dell'intesa, GM continuerà a curare acquisto della componentistica e assemblaggio per Hummer nel corso di un necessario periodo di transizione, al termine del quale (giugno 2011, con un'opzione di proroga a giugno 2012) anche queste incombenze passeranno nelle mani dei cinesi. Si prevede che con il salvataggio di Hummer ad opera di Tengzhong, si eviteranno 3000 licenziamenti.

Hummer H2 e H3 Model Year 2009
Hummer H2 e H3 Model Year 2009
Hummer H2 e H3 Model Year 2009
Hummer H2 e H3 Model Year 2009

L'organigramma del management rimarrà invariato nei suoi capisaldi: è stato confermato in primo luogo l'amministratore delegato James Taylor (ex-general manager Cadillac), il quale ha detto chiaro e tondo che la priorità numero uno del marchio sotto la nuova proprietà sarà il miglioramento dell'efficienza dei modelli prodotti.

Il primo passo in questo senso sarà l'offerta su tutta la gamma dell'alimentazione a bioetanolo, seguita dal debutto dell'H3 diesel (che però non sarà commercializzato in Nordamerica) e da importanti aggiornamenti agli attuali motori benzina.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: