Ssangyong: nuovo Super Rexton ed aggiornamenti alla gamma per superare la crisi

Ssangyong Super Rexton

SsangYong, reduce da un periodo di crisi molto difficile, corre ai ripari rinnovando i prodotti più importanti attualmente in listino, infatti è stato appena presentato in Corea il nuovo Super Rexton, modello che sostituisce l'attuale Rexton II. Si tratta di un lieve restyling esterno concentrato nel frontale grazie ad una nuova mascerina e nuovi paraurti, mentre le novità più importanti riguardano i propulsori e la trasmissione.

Sotto al cofano troviamo i rinnovati motore "Green Diesel XDI" 5 cilindri di 2,7 litri di derivazione Mercedes-Benz, negli step di potenza da 172 e 186 cavalli e dotati del nuovissimo filtro antiparticolato sviluppato dalla SsangYong Motors denominato CDPF, capace di ridurre i consumi del 10% rispetto le attuali Rexton II. Al momento la nuova Super Rexton in grado di rispettare la normativa Euro 4 poichè l'omologazione Euro 5 è in fase di collaudi e debutterà entro la fine dell'anno.

Ssangyong Super Rexton

Col Super Rexton debutta anche il nuovo cambio automatico sequenziale E-Tronic a 5 rapporti con tempi d'innesto molto più rapidi rispetto il vecchio T-Tronic, in alternativa il manuale a 5 rapporti più 5 ridotte. Sotto pelle, il grande fuoristrada coreano riceve delle nuove sospensioni Multilink a 5 bracci in alluminio montate al retrotreno mentre all'avantreno ritroviamo i classici McPherson irrigiditi. La trazione è integrale permanente TOD mentre le versioni base sono ora disponibili anche con le sole 2 ruote motrici posteriori che permettono di ridurre notevolmente i consumi rispetto le 4WD.

Nel reparto elettronica debutta l'EPB (electronic parking brake), un sistema per automatizzare le manovre di parcheggio. Il controllo di stabilità ora è di serie per tutte le motorizzazioni, così come il Crawl Control, che permette di impostare la velocità massima a soli 5 Km/h nel fuoristrada estremo. Esclusiva per il mercato coreano la Super Rexton Noblesse, allestimento di punta con cerchi cromati.

Ristilizzati anche i Suv più compatti, il Kyron e l'Actyon, sui quali debutta il nuovo 2.0 Green Diesel XVT da 148 cavalli abbinato esclusivamente al nuovo cambio E-Tronic mentre le versioni manuali con riduttore dispongono di 141 cavalli. Entrambe le motorizzazioni producono emissioni di CO2 ridotte di oltre il 10% e il filtro CDPF è di serie. Solo per il Kyron debutta anche il grande 2.7 Green Diesel XDI potenziato da 165 a 172 cavalli e le sospensioni posteriori Multilink in alluminio "rubate" dal fratellone. Il debutto italiano (principale mercato per SsangYong Europa) dovrebbe avvenire nei prossimi mesi.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: