Kia Pro_Cee’d GT: prezzo e Prova su strada in Video

La Kia Pro_Cee’d GT: 204 cavalli per una segmento C comoda ma sportiva, eccola nella nostra prova su strada in Video

La nuova Kia_Pro Cee’d GT è una vettura dal look accattivante, con tante caratteristiche sportive ed un’indole confortevole che permette un’ottima fruibilità quotidiana. Kia ha infatti modificato la Pro_Cee’d per donarle un’impronta più sportiva, da vera GT, una Gran Turismo che non ha come unica ragione di vita le performance, proponendosi a 28 mila euro come vettura comoda e confortevole, con tanto spazio a bordo ma con caratteristiche dinamiche che permettono di togliersi qualche soddisfazione tra le curve.

Assetto irrigidito, taratura dello sterzo modificata ed impianto frenante maggiorato si abbinano al nuovo motore 1.6 GDI Turbo Twin Scroll ad iniezione diretta del marchio coreano. Il quattro cilindri vanta una potenza di 204 cavalli e 265 Nm di coppia: l’unico abbinamento possibile a livello di trasmissione è con il cambio manuale con trazione anteriore. Questa accoppiata è in grado di far scattare la Kia Pro_Cee’d GT da 0 a 100 chilometri all’ora in 7.7 secondi, permettendole di arrivare ad una velocità massima di 230 chilometri orari, con ottime doti di ripresa e dei consumi attorno ai 7.4 litri ogni 100 chilometri, con una media emissioni di anidride carbonica pari a 171 grammi al chilometro.

La Kia Pro_Cee’d GT è stata infatti finemente calibrata tra i cordoli del Nurburgring dove i tecnici hanno completato ben 480 giri, regolando fin nei minimi particolari l’assetto e lo sterzo così da ottenere il perfetto compromesso tra sportività e comfort. La GT si rivela infatti estremamente comoda nella guida su strada, ma grazie al suo motore ed al suo assetto irrigidito è in grado di tirare fuori gli artigli nelle sessioni di guida sportiva, senza però rivelarsi troppo brusca o secca: una vera Gran Turismo.

Kia Pro_Cee’d GT: prova su strada

Sportiva ma comoda, una vera Gran Turismo: la Kia Pro_cee’d GT vanta un 1.6 turbo da 204 cavalli, ecco come si comporta su strada.


Kia sbarca in un nuovo segmento, quello delle sportive compatte con la nuova Kia Pro_Cee’d GT. In Italia arriverà inizialmente in un’edizione a tiratura limitata, la Edition 1, prevista in 500 esemplari a livello europeo, 70 dei quali verranno importati sul nostro mercato a partire dal prossimo mese di settembre, i quali saranno caratterizzati da alcuni accessori che renderanno la tre porte ancor più sportiva rispetto al normale allestimento.

GT come Gran Turismo, una vettura non solo prestazionale, ma anche comoda e fruibile nella guida di tutti i giorni. Lo spazio a bordo infatti non manca, anche se la linea sportiva del tetto limita un po’ l’abitabilità in altezza dei passeggeri posteriori, con i modelli con tetto apribile in vetro che risultano più bassi di qualche centimetro. Anche i cavalli non mancano, il millesei turbo twin scroll vanta infatti una potenza di 204 cavalli e 265 Nm. Il dato di coppia, se preso al di fuori del suo contesto, non sembrerebbe un valore elevato, ma, considerando la distribuzione della curva di erogazione, costante tra i 1.750 e 4.500 giri, si può immediatamente capire come i tecnici Kia abbiano deciso di sviluppare questo quattro in linea per essere piacevole da guidare ed estremamente elastico.

Le novità però non si nascondono però solo sotto al cofano, con nuovi interni, un setup più rigido e sportivo dell’assetto ed un kit estetico personale ed aggressivo, con alcuni tratti somatici che permettono di riconoscere l’auto in maniera immediata. Il frontale della Kia Pro_Cee’d GT è infatti impreziosito da un nuovo paraurti che cambia radicalmente l’aspetto della hatchback coreana, ricordandone l’indole sportiva. Le inedite luci diurne Ice Cubes rendono moderno e caratteristico il muso dell’auto, con delle prese d’aria maggiorate rispetto al modello di derivazione, una nuova griglia della calandra ed alcuni particolari verniciati in nero lucido, con il labbro inferiore del paraurti di colore rosso.

Al posteriore viene riproposto un design simile, con le luci di retromarcia e retronebbia incastonate all’interno del paraurti aggiornato e caratterizzato da alcune parti, come la zona dei retronebbia ed il vano per la targa, verniciate in nero lucido, che contrasta con la tinta della carrozzeria. Un estrattore posteriore dona più sportività alla coda dell’auto, insieme ai due terminali di scarico. Lateralmente delle inedite minigonne impreziosiscono la fiancata insieme ai nuovi, vistosi, cerchi in lega da 18 pollici con pneumatici Michelin Pilot Sport 3 da 225/40.

Kia Pro_Cee’d GT: Su strada

Kia Pro_Cee'd GT: prova su strada

Salendo sulla Kia Pro_Cee’d GT ci si accorge immediatamente che la nuova sportiva è una vera Gran Turismo, una vettura dalle prestazioni elevate ma utilizzabile anche su lunghe distanze e nella guida di tutti i giorni. Pochi ma mirati interventi agli interni hanno permesso di enfatizzare queste caratteristiche, soprattutto i nuovi sedili che, pur garantendo una seduta comoda ed abbastanza rilassata, risultano ben contenitivi, merito anche dei materiali del rivestimento. Quello che non cambia è la disposizione dei comandi, con il volante ben regolabile ed il cambio a portata di mano.

Regolando la posizione di guida si trova immediatamente un setup comodo ma relativamente sportivo: il sedile infatti presenta un’altezza molto simile a quella della Kia Pro_Cee’d di serie, mentre noi ci saremmo aspettati una seduta più bassa ed aggressiva vista la tipologia di vettura. Stessa cosa per il volante: è identico a quello di tutte le Kia Cee’d, con l’unica differenza nel rivestimento e nel logo GT cucito nella razza inferiore. Proprio lo sterzo presenta una taratura molto simile a quella della modalità sport della normale Kia Cee’d: morbido e leggero a basse velocità, il feeling si irrigidisce diventando più contrastato e migliorando il controllo della vettura ad andature sostenute.

La precisione dello sterzo però è anch’essa molto simile a quella della variante di serie dell’auto, con un pizzico di brio in più nella risposta alle sollecitazioni e con un feeling di guida da Gran Turismo appunto: non troppo comunicativo ma facilmente utilizzabile in ogni situazione. Lo sterzo elettromeccanico è stato ritarato per ottenere un feeling più corposo, anche se il setup finale si rivela non eccessivamente sportivo, con un raggio di sterzata che ci è parso maggiore rispetto a quello della normale Kia Pro_Cee’d, probabilmente per via dei grandi cerchi in lega da 18 pollici che rendono le manovre un po’ più difficili.

A livello dinamico la tre porte coreana si comporta bene: certo la connotazione non è prettamente sportiva, ma viaggiare su di essa risulta abbastanza piacevole, con numerosi comfort che allietano ogni tratta. L’assetto è stato infatti finemente tarato per consentire un giusto compromesso tra stabilità in curva e comfort a bordo: il risultato è una via di mezzo tra un assetto molto rigido, che però non stanca, ed un sistema sospensivo comodo e facilmente fruibile. Il rollio è infatti abbastanza marcato in curva, anche se c’è da dire che l’auto si imbarca molto meno rispetto alle altre motorizzazioni: questo effetto privilegia il comfort a bordo, rovinando però l’handling nel misto, con l’auto che non risulta molto precisa in curva, sia in ingresso, sia nella percorrenza.

Correggendo la traiettoria ad andatura elevata la Kia Pro_Cee’d GT tende infatti ad allargare leggermente, con il posteriore che segue molto bene la traiettoria imposta, ma con l’avantreno un po’ insicuro in certe situazioni. Certamente parte del nostro giudizio potrebbe essere influenzato dal manto stradale, tuttavia la Kia Pro_Cee’d GT si è dimostrata abbastanza divertente da guidare, pur non rivelandosi eccessivamente esaltante, comoda e sicura con i controlli elettronici inseriti.

L’assetto sportivo ribassato vanta un sistema Mac Pherson all’anteriore ed un Multi Link al posteriore, abbinamento che permette alla Kia Pro_Cee’d GT di avere un comportamento abbastanza neutro e con poche imperfezioni. L’assetto risulta ben calibrato all’anteriore, con un giusto compromesso tra comfort e rigidità per la guida sportiva, mentre al posteriore il feeling dell’auto è un po’ secco, rigido ed in alcune situazioni scomodo. Le molle posteriori sono infatti molto rigide, soluzione che enfatizza l’handling ma penalizza in maniera un po’ troppo marcata la comodità della vettura. Nelle curve più veloci ci si può infatti accorgere di come il posteriore sia rigido, preciso e piantato, mentre l’anteriore, pur presentando una buona precisione quando non si arriva troppo vicini al suo limite dinamico, tende a rollare un po’, generando un particolare effetto di contrapposizione tra retrotreno ed avantreno.

Kia ha infatti irrigidito gli ammortizzatori anteriori del 10% in compressione, del 30 in distensione, con valori superiori del 200% per quanto riguarda la compressione e del 50% per la distensione sull’asse posteriore rispetto al normale assetto della Kia Cee’d. Al posteriore, oltre alle sospensioni, è stata infatti modificata anche la barra stabilizzatrice che, essendo irrigidita rispetto all’originale, permette di ridurre la torsione nella zona del retrotreno.

Tutte queste modifiche sono state affinate al Nurburgring dove gli esperti piloti collaudatori del marchio coreano hanno percorso 480 giri del Nordschleife per un totale di quasi 10 mila chilometri. Il tempo migliore fatto segnare dalla Kia Pro_Cee’d GT è di 8 minuti e 45 secondi stando a quanto dichiarato da Kia e l’esperienza in pista ha permesso di tarare al meglio il setup della nuova vettura. Su strada sono stati anche effettuati ben 160 mila chilometri di test, lavorando di fino su ogni particolare per renderlo adatto a questa vettura, concepita per avere una dinamica di guida estremamente raffinata.

Certo il peso di 1.359 chilogrammi non aiuta, con la massa dell’auto che però non influisce in maniera eccessiva sulla guidabilità. La trazione anteriore non è gestita da alcun sistema elettronico o meccanico d’impronta sportiva, anche perché effettivamente non se ne sente la necessità, e scarica bene i 204 cavalli del propulsore sull’asfalto, anche in curva.

Motore: il 1.6 GDI Turbo

Kia Pro_Cee'd GT: prova su strada

Un turbocompressore Twin Scroll può davvero fare la differenza. Kia lo dimostra con il suo nuovo 1.6 GDI Turbo ad iniezione diretta che, grazie alla turbina a canotto sdoppiato ed a vari particolari interni modificati per permettere di resistere alle maggiori sollecitazioni dovute all’aumento di pressione. Il risultato sono 204 cavalli a 6.000 giri al minuto e 265 Nm, ben spalmati con continuità tra i 1.750 ed i 4.500 giri al minuto. La curva di coppia è infatti finemente studiata per permettere alla Kia Pro_Cee’d GT di avere una guidabilità di ottimo livello: la guida di tutti i giorni avviene infatti all’interno di questo range di giri, consentendo così ai clienti di poter sfruttare appieno le doti del quattro in linea, godendosi la coppia nelle accelerazioni.

Così la Kia Pro Cee’d GT si rivela estremamente fluida, rotonda nell’erogazione, piacevole da guidare a qualsiasi andatura, una vera Gran Turismo. La sportività è infatti solo una delle caratteristiche di questo propulsore, che si rivela particolarmente adatto per la guida di tutti i giorni, rivelandosi scattante ed agile. Il millesei sale bene di giri, fatta eccezione per qualche piccola imperfezione d’erogazione, e continua in maniera omogenea ad esprimere la sua coppia, rendendo davvero piacevoli le accelerazioni.

La brutalità non è nel suo carattere e, nonostante la presenza di 204 cavalli sotto al cofano, la Kia Pro_Cee’d GT non si rivela affatto aggressiva e si lascia gestire con una certa facilità, anche se c’è da dire che il pedale destro è un po’ troppo molle, poco contrastato e non troppo comunicativo. Stesso discorso anche per la frizione, un po’ morbida per una vettura del genere, che però privilegia l’aspetto confortevole della GT. Il pedale sinistro stacca tuttavia abbastanza in basso e si rivela sincero e preciso, anche se bisogna farci l’abitudine vista la sua particolare taratura.

Tuttavia, dosando in maniera precisa frizione ed acceleratore, la Kia Pro_Cee’d GT si esibisce in buone, ma non esaltanti, doti di ripresa: parliamo infatti di uno scatto da 0 a 100 chilometri orari coperto in 7.7 secondi. A fronte di questo dato sullo scatto da fermo, Kia comunica delle buone doti di ripresa, con un 60-100 km/h in quarta archiviato in 5.4 secondi, merito della particolare rapportatura del cambio e della buona curva di coppia del quattro cilindri.

Il cambio presenta infatti una buona scelta di rapporti, ben distanziati tra loro e con un setup più orientato all’allungo che alla ripresa. La velocità massima è infatti di 230 km/h, anche se arrivarci sulle Autobahn tedesche è stato tutt’altro che facile visto che il motore, al di sopra dei 190 km/h inizia a sedersi ed a perdere quel brio caratteristico dei primi tre quarti di tachimetro. Il sei marce meccanico non presenta però particolari doti sportive in quanto gli innesti risultano poco contrastati e la spaziatura è un po’ eccessiva per una vettura di questo genere. I regimi di rotazione in autostrada sono un po’ alti, sopra i 3.000 giri al minuto, ma i consumi sono tutt’altro che eccessivi. Evitando brusche accelerazioni ed affondi sul pedale destro, il computer di bordo arriva tranquillamente a far segnare i 7.0 litri per 100 chilometri in autostrada, contro i 6.1 dichiarati da Kia: c’è però da tenere conto che il motore aveva macinato solo pochissimi chilometri e probabilmente proseguendo la sua vita inizierà a consumare sensibilmente meno.

Il marchio coreano dichiara infine una media di 7.4 litri ogni 100 chilometri nel ciclo combinato, con un picco di 9.7 nell’urbano, mentre le emissioni sono pari a 171 grammi al chilometro, con un’omologazione Euro 5.

Interni e Comfort: una vera Gran Turismo

Kia Pro_Cee'd GT: prova su strada

La Kia Pro_Cee’d GT si rivela una vettura abbastanza comoda: i tecnici del marchio coreano ci hanno infatti spiegato che la loro intenzione era quella di creare una vera Gran Turismo, una sportiva comoda e fruibile, non una mangia cordoli d’inclinazione pistaiola. Così Kia ha deciso di mantenere gli stessi interni delle normali varianti della Kia Cee’d, facendo solo degli interventi mirati per enfatizzare la sportività di questo modello. I sedili, ad esempio, sono firmati Recaro e consentono un’ottima contenitività senza però rovinare il comfort.

Ben regolabili e comodi, i due sedili anteriori presentano dei fianchetti piuttosto marcati, che tuttavia non rendono complesse le operazioni di salita e di discesa dall’auto. In curva però svolgono in maniera eccellente il loro lavoro, mantenendo ben saldo il corpo del guidatore ed evitando che esso si muova. Merito anche del particolare rivestimento in tessuto e pelle, che prevede seduta e schienale in tessuto scamosciato che mantiene stabile guidatore e passeggero. I fianchetti sono invece in elegante pelle nera, particolare che impreziosisce anche i rivestimenti delle portiere: distintive in tutta la vettura le cuciture rosse che riprendono i particolari esterni ed il logo GT sulla razza inferiore del volante.

Per quanto riguarda il comfort di guida, se la strada non è troppo dissestata, la Kia Pro_Cee’d GT si dimostra estremamente comoda. Quando però vi sono delle buche o delle imperfezioni stradali, l’auto trasmette in maniera abbastanza significativa ogni avvallamento, più al posteriore che all’anteriore, senza tuttavia rivelarsi scomoda, fatta eccezione per alcuni casi limite. L’isolamento acustico è di buon livello, così come l’assemblaggio di plancia e particolari vari. Anche le plastiche risultano morbide e ben studiate, con qualche eccezione, come la cornice dell’impianto di infotainment che risulta dall’aria un po’ troppo economica.

L’abitacolo presenta infatti un impianto di intrattenimento con schermo lcd touch screen, il classico montato da Kia, che permette di utilizzare qualsiasi funzionalità della vettura in maniera facile e veloce. Da segnalare la presenza del nuovo tasto GT, che, sostituendo il pulsante per la regolazione della risposta dello sterzo, consente al guidatore di cambiare la configurazione del quadro strumenti, rendendolo più sportivo o semplice a seconda del tipo di guida.

Lo schermo TFT centrale del quadro strumenti passa infatti da una visualizzazione che ricorda i tachimetri analogici, ad una configurazione più sportiva, con la velocità indicata in grande nella parte alta, a destra un indicatore della pressione del turbo ed a sinistra una scala che indica quanti Nm di coppia si stanno sfruttando. Sono presenti infine anche il contachilometri, l’indicatore di temperatura dell’acqua, un’indicazione del consumo medio e tutte le altre funzionalità del computer di bordo.

L’abitabilità è davvero buona, anche se la linea del tetto limita un po’ lo spazio per la testa, soprattutto se si sceglie l’optional del tetto apribile in cristallo. I passeggeri posteriori hanno un ottimo spazio per le gambe e la vettura si rivela davvero spaziosa al suo interno, merito anche delle generose dimensioni esterne: lunga 431 centimetri, larga 178 ed alta 143, la Kia Pro_Cee’d GT vanta un passo di 2.650 millimetri che la rende stabile in curva, massimizzando al contempo l’abitabilità degli interni. Anche il bagagliaio è perfetto per l’utilizzo di tutti i giorni con un volume minimo di 380 litri che si può ampliare fino a 1.225 abbattendo lo schienale della panca posteriore.

Kia Pro_Cee’d GT: scheda tecnica

Motore
1.6 T-GDi 204 CV Iniezione diretta GDI 16 Valvole MLA
Cilindrata (cc) 1.591
Potenza massima (Cv / Kw / giri motore) 204/ 150/ 6.000
Coppia massima (Nm / giri motore) 265 / 1.750 – 4.500
Capacità serbatoio benzina (l) 53
Olio Motore (l) 4,5
Olio Cambio (l) 1,9 – 2,0

Prestazioni e Consumi
Velocità massima (km/h) 230
Accelerazione 0-100 (sec) 7,7
Spazio di frenata 100-0 (m) 36,4
Capacità di traino (kg) 1.400
Emissioni CO2 ciclo combinato (g/km) 171
Consumo ciclo urbano (l/100km) 9,7
Consumo ciclo extraurbano (l/100km) 6,1
Consumo ciclo combinato (l/100km) 7,4
EURO 5

Trazione e trasmissione
Sistema di trazione 2WD ruote anteriori
Trasmissione manuale 6 Marce
Rapporti di trasmissione:
1 giri 3,308
2 giri 1,962
3 giri 1,323
4 giri 1,024
5 giri 0,825
6 giri 0,702
R giri 3,583


Dimensioni e Pesi

Lunghezza totale (mm) 4.310
Larghezza totale (mm) 1.780
Altezza totale (mm) 1.430
Passo (mm) 2.650
Carreggiata (anteriore / posteriore) (mm) 1,545 / 1,553
Sbalzo (anteriore / posteriore) (mm) 900 / 760
Altezza da terra (mm) 140
Spazio per la testa (anteriore / posteriore) (mm) 986 / 939
Spazio per le gambe (anteriore / posteriore) (mm) 1,067 / 893
Spazio per le spalle (anteriore / posteriore) (mm) 1,420 / 1,373
Spazio per i fianchi (anteriore / posteriore) (mm) 1,362 / 1,308
Capacità bagagliaio min / max (l) 380 / 1,225
Peso in ordine di marcia min / max (kg) 1.359 / 1.448
Massa complessiva (kg) 1.850


Sospensioni e ammortizzatori

Anteriore Mac Pherson Strut
Posteriore Multi-link
Ammortizzatori a gas

Ultime notizie su Video

I video più interessanti e divertenti del mondo auto: i video ufficiali dai costruttori, le nostre prove su strade, i video amatoriali divertenti da condividere, ecco un modo per scoprire il mondo delle quattro ruote a 360 gradi!

Tutto su Video →