Toyota sconfitta nella causa sul brevetto della tecnologia ibrida

La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha rifiutato ieri una richiesta d’appello presentata dagli avvocati della Toyota, che chiedeva di rivedere il verdetto emanato lo scorso anno da un organo giurisdizionale inferiore con sede a Washington. La causa riguarda l’uso indebito di una tecnologia brevettata dalla Paice LLC, consistente in un microprocessore sviluppato in


La Corte Suprema degli Stati Uniti d’America ha rifiutato ieri una richiesta d’appello presentata dagli avvocati della Toyota, che chiedeva di rivedere il verdetto emanato lo scorso anno da un organo giurisdizionale inferiore con sede a Washington.

La causa riguarda l’uso indebito di una tecnologia brevettata dalla Paice LLC, consistente in un microprocessore sviluppato in Virginia e utilizzato in maniera contraria alle disposizioni di legge nei sistemi di propulsione ibrida sviluppati dalla casa giapponese. Il chip fornisce informazioni sulla quantità di coppia erogata sia dal motore a scoppio che da quello elettrico.

Viene dunque confermata la multa di 4,3 milioni di dollari comminata lo scorso anno al costruttore, costretto per giunta a pagare 25 dollari di royalties alla Paice per ogni esemplare di qualunque modello ibrido del gruppo (rientrano dunque nel conteggio anche le Lexus) venduto nel mondo.

Via | Autoblog.com

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →