Nuova Honda Accord - finalmente svelata

Berlina e Tourer

Honda svela finalmente le forme della nuova Accord, sia in versione berlina che in versione Station Wagon ("Tourer"). Il design è molto curato e dal tono decisamente sportivo, con spigoli vivi alternati da forme più morbide. Non più quindi la classica berlina e wagon, ma un prodotto molto personale, carico di dettagli che le conferiscono un carattere molto forte. I designer di tutte le Case automobilistiche sanno oramai che per attirare nuova clientela bisogna necessariamente proporre prodotti ben riconoscibili e che si distinguano dalla concorrenza.

La nuova Accord sarà disponibile con tre motorizzazioni, tutte EURO 5: due a benzina ed uno diesel. Il motore di maggior successo sarà certamente il motore 2.2 i-DTEC, con una potenza di 150 cv e una coppia massima di 350 Nm a 2000 giri/min. Tutte e tre le versioni sono dotate di serie di un cambio manuale a 6, per le due versioni a benzina come optional c'è una trasmissione a 5 rapporti automatica.

Berlina e Tourer
Berlina e Tourer
Berlina e Tourer

Molto interessanti alcune tecnologie per la sicurezza e il comfort che la Casa giapponese ha introdotto su questo modello, come il " Lane Keeping Assist Syste", che consiste in una telecamera che tiene sotto controllo l'andamento della vettura e se rileva un salto di corsia di marcia, interviene fornendo una torsione correttiva della sterzata.

Berlina e Tourer
Berlina e Tourer
Berlina e Tourer

Qui di seguito il comunicato stampa ufficiale:

La nuova generazione di Accord, pensata e realizzata per competere nel segmento D premium, unisce le più avanzate tecnologie di assistenza alla guida a una linea sportiva e a prestazioni dinamiche eccezionali. Le convincenti credenziali ecologiche, date dalla conformità allo standard di emissione Euro 5 per tutte le motorizzazioni, e i sistemi di sicurezza unici nel segmento evidenziano l'alto livello di Accord.

Più larga e leggermente più bassa della precedente versione, la nuova generazione presenta un'estetica che rispecchia uno spirito vigoroso e sportivo. Il design è caratterizzato dalla linea muscolosa e pronunciata dei passaruota che accentua la carreggiata più larga e conferisce ad Accord un'aria robusta e distintiva e un senso di sicurezza e solidità. Il caratteristico frontale e la fluidità delle linee contribuiscono alla creazione di una forma più allungata ed atletica.

I sofisticati interni evidenziano finiture di pregio.

Berlina e Tourer
Berlina e Tourer
Berlina e Tourer

Tre nuove avanzate motorizzazioni con emissioni fra le più basse del segmento La nuova gamma Accord offre un intero line-up di motorizzazioni già conformi al prossimo standard di emissione Euro 5, la cui introduzione è prevista nel 2009. La realizzazione di queste eccezionali credenziali tecnologiche all'insegna del rispetto ambientale è accompagnata da un grado superiore di prestazioni e flessibilità.

Debutta il nuovo motore 2.2 lt diesel Honda di seconda generazione, chiamato i-DTEC ("intelligent Diesel TEChnology"): compatto, leggero, sofisticato e silenzioso; adotta la più recente tecnologia di iniezione multipla piezoelettrica e riduce sensibilmente le emissioni. Nel contempo, i livelli di potenza e coppia sono stati aumentati per garantire un'esperienza di guida più sportiva. La potenza è di 150 CV/110 kW a 4000 giri/min. (10 CV in più rispetto alla versione precedente) mentre la coppia massima è ora di 350 Nm a 2000 giri/min (contro i precedenti 340 Nm a 2000 giri/min).

Il motore a benzina i-VTEC 2.0 litri offre livelli di prestazioni analoghi a quelli della versione precedente (156 CV a 6300 giri/min.), in grado di offrire consumi di carburante da primato. Le principali
modifiche tecnologiche riguardano il maggiore diametro delle valvole di aspirazione, l'ottimizzazione di alzata e fasatura delle valvole e l'aumento dei volumi d'aria di aspirazione e scarico.

Il motore a benzina 2.4 litri è più potente, con una capacità di 200 CV a 7000 giri/min. e una coppia massima di 233 Nm a 4500 giri/min. rispetto ai precedenti livelli di 190 CV e 223 Nm. Questi valori sono
il risultato di un innalzamento del rapporto di compressione da 10.5 a 11.0:1, un aumento di diametro delle valvole, un miglioramento della fasatura e una riduzione di pressione nel sistema di scarico.

Tutti e tre i motori sono dotati di trasmissione manuale a 6 velocità, mentre i due motori a benzina possono avvalersi di una trasmissione automatica a 5 rapporti con opzione sequenziale.

Avanzati sistemi tecnologici di guida Disponibile nelle versioni top di gamma dei motori 2.2 i-DTEC e 2.4
i-VTEC, il sistema ausiliario di guida avanzata (ADAS acronimo di Advanced Driving Assist System) di Accord comprende tre tecnologie innovative:

LKAS – Lane Keeping Assist System: unica tecnologia nel segmento, si avvale di una telecamera per rilevare la deviazione dell'auto dalla corsia di marcia fornendo una torsione correttiva della sterzata se
necessario; in questo modo, viene ridotto l'affaticamento derivante dalla guida in autostrada e viene contemporaneamente aumentata la sicurezza.

ACC – "Adaptive Cruise Control": impiega un radar a onde millimetriche per mantenere una distanza di sicurezza costante rispetto al veicolo che precede per garantire una guida più rilassante e meno impegnativa.

CMBS – "Collision Mitigation Brake System": è il sistema frenante di attutimento degli urti che tiene sotto controllo la distanza e la velocità di avvicinamento tra Accord e il veicolo che precede, avvisa il conducente della possibilità di impatto e contribuisce a limitarne gli effetti quando la collisione è inevitabile.

Servosterzo elettrico adattabile ai movimenti (EPS) La nuova Accord dispone inoltre di un sistema innovativo che permette di sfruttare le capacità sia del controllo della stabilità che del
servosterzo elettrico dell'auto. Il servosterzo elettrico adattabile ai movimenti (Motion Adaptive EPS) rileva le condizioni di instabilità del fondo stradale sdrucciolevole sia in fase di curva che durante la
frenata e invia automaticamente impulsi di sterzata che invitano il conducente a sterzare nella direzione appropriata. Questi impulsi sono appena percettibili e il controllo della sterzata rimane sempre nelle
mani di chi guida. Tuttavia, questa torsione ausiliaria dello sterzo è sufficiente a destare l'attenzione del conducente, la cui reazione permette di riprendere il controllo della stabilità o di accorciare le
distanze di frenata.

Tecnologia completa
Ai numerosi dispositivi di sicurezza passiva si aggiunge una serie di sistemi dinamici che rendono ancora più sicura quest'auto. Il sistema di controllo della stabilità (VSA) viene fornito di serie su tutta la
gamma ed è progettato per aiutare il conducente a mantenere il controllo in fase di curva, accelerazione e in caso di manovre brusche e improvvise mediante l'applicazione della coppia frenante alle ruote
di destra o di sinistra secondo necessità e la modulazione della potenza di coppia del motore in base alle esigenze.

  • shares
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina: