Maserati Ghibli 4.9 SS Coupè: 50 anni per la storica del tridente

Ci sono auto di spiccata identità, impossibili da confondere con le altre: la Maserati Ghibli 4.9 SS Coupè appartiene alla specie.

Nel 2020 la Maserati Ghibli 4.9 SS Coupè ha compiuto mezzo secolo di vita. Sono passati 50 anni dalla sua presentazione. Le linee della carrozzeria, snelle e affusolate, nacquero dall’estro creativo di Giorgietto Giugiaro, autore del design per Ghia. Nel nome del modello c’è un omaggio a un vento del Sahara.

Quest’auto sportiva gode della spinta di un motore V8 a carter secco di 4,9 litri, con 335 cavalli di potenza, per una velocità massima nell’ordine dei 280 km/h. Sono cifre leggermente migliori di quelle espresse dalla Ghibli prima serie, rispetto alla quale vanta dotazioni più lussuose.

Lunga oltre 4,5 metri e larga 1,80 metri, la Maserati Ghibli 4.9 SS Coupè gode di una presenza scenica notevole, ulteriormente enfatizzata dall’altezza da terra particolarmente contenuta. Notevoli le sue performance, come impone la presenza del tridente sulla mascherina anteriore.

Da raffinata granturismo, nel trattamento dell’abitacolo la sportività si miscela ad alcune note di sfarzo, incarnate dalla selleria in pelle, dai finestrini oscurati con alzacristalli elettrici, dall’aria condizionata e dall’orologio sulla plancia, presente anche sulle Maserati moderne.

Venticinque furono gli esemplari configurati in versione Spider, oggi molto ricercati dai collezionisti, specie da quelli che hanno nel cuore i gioielli della casa automobilistica modenese, brava nel riconiare il nome Ghibli nel 1992 per l’ultima versione della Biturbo e nel 2013 per una lussuosa berlina.

I Video di Autoblog