Alfa Romeo Giulia by Romeo Ferraris: una versione elettrica per il campionato ETCR

Il preparatore di Opera punta alla conquista del Campionato ETCR con una Giulia elettrica da 670 CV.

Romeo Ferraris, noto preparatore di Opera (Milano) specializzato nell’elaborazione di vetture Alfa Romeo, può anche vantare numerose vittorie nelle competizioni TCR grazie ai successi ottenuti in pista dalla Giulietta della sua squadra Corse. Dopo la hot hatch del Biscione, il tuner italiano vuole portare in pista anche la sorella maggiore Giulia, anche se il suo ambizioso progetto potrebbe far storcere il naso a più di un purista del marchio Alfa Romeo. Per raggiungere l’obiettivo di conquistare il Mondiale Turismo per auto a zero emissioni (ETCR), l’elaboratore ha sviluppato una sofisticata Giulia dotata di powertrain 100% elettrico.


Mondiale Turismo per auto a zero emissioni


La stagione 2021 dell’ETCR, che si svolgerà prevalentemente su circuiti europei, vede una grande competizione portata avanti da costruttori internazionali, tra cui spiccano la Casa spagnola Cupra (brand sportivo nato da una costola di Seat e appartenente al Gruppo Volkswagen), la coreana Hyundai e l’inglese MG (appartenente all’orbita del colosso cinese SAIC). Svelata ufficialmente in Spagna, l’Alfa Romeo Giulia ETCR del Team Ferraris, non supportato in nessun modo dal Gruppo FCA, sarà pilotata da Jean-Karl Vernay.

Cuore elettrico da 670 CV


Sotto le sinuose forme che distinguono la berlina italiana, si nasconde una sofisticata meccanica 100% elettrica in grado di sviluppare la bellezza di 670 CV e alimentata da batterie Williams. Il corredo tecnico viene completato da un inverter Magelec, cambio e convertitori BrightLoop.

  • shares
  • Mail