Audi R8 V10: arriva la trazione posteriore

Audi introduce nella gamma di R8 la trazione posteriore, che si aggiunge alla consueta trazione integrale. Prezzo in Germania di 144.000 euro.

La seconda generazione di Audi R8, la supercar made in Ingolstadt, è stata lanciata nel 2013 ma ha ricevuto un importante restyling di metà carriera nel 2018. Tuttavia la casa tedesca ha deciso, recentemente, di aggiungere una nuova variante, che farà molto piacere a tutti gli appassionati della guida difficile, emozionante ed imprevedibile, cioè la Audi R8 V10 con la trazione posteriore. Fino ad oggi la R8 era declinabile solo con la trazione integrale quattro, da ora invece si può avere con le ruote motrici posizionate sul retro.

V10 da 540 CV


Questa versione ha sotto al cofano, in posizione centrale, il motore aspirato V10 5.2 da 540 CV e 540 Nm, collegato alla trasmissione robotizzata S tronic a 7 marce. La potenza complessiva cala di 30 CV rispetto alla meno potente fra le R8 a trazione integrale, ma il peso inferiore della trazione posteriore colma le eventuali differenze prestazionali. Infatti, tale versione ha un peso a secco di 1.595 chilogrammi, 65 kg in meno della R8 V10 quattro; per quanto riguarda la R8 Spyder V10 RWD, il peso è invece di 1.695 kg, 55 in meno. Le prestazioni sono comunque di livello massimo con un'accelerazione da 0-100 km/h che viene compiuta in 3,7 secondi, mentre la velocità massima è di 320 km/h. Per la Spyder lo 0-100 km/h si ferma ai 3,8 secondi, mentre la velocità massima è di 318 km/h.

Prezzo da 144.000 euro


Stilisticamente non ci sono troppe differenze tra la versione a due ruote motrici, rispetto a quella con quattro ruote motrici. La R8 è contraddistinta da una mascherina ribassata e allargata, da un fascione più scolpito e da nuove prese d’aria, oltre a fari ridisegnati con una inedita “firma” luminosa a led. In Germania il prezzo è di 144.000 euro, 22.000 euro in meno rispetto alla R8 versione quattro.

  • shares
  • Mail