Viaggi auto in Italia: itinerari e road trip panoramici

Una guida per scroprire i numerosi road trip panoramici per una vacanza in auto indimenticabile nella nostra meravigliosa Italia.

L’emergenza sanitaria che ha travolto il mondo intero ha cambiato le nostre abitudini e di conseguenza anche il nostro modo di viaggiare. La pandemia globale provocata dalla diffusione del covid sta spingendo gli italiani ad orientarsi verso vacanze “on the road”, vissute nella massima sicurezza e spesso con soluzioni “open air”. Le ultime tendenza relative alle vacanze degli italiani parlano di ferie passate prevalentemente nel nostro Paese e non all’estero, ma soprattutto per gli spostamenti saranno evitati i mezzi pubblici come treni, aerei e navi per prediligere veicoli privati come camper, van e ovviamente automobili.

Anche in tempi non sospetti, il viaggio on the road ha sempre esercitato un forte fascino verso milioni di persone che ricercano la libertà di muoversi a piacimento senza particolari restrizioni e obblighi. Parliamo di una libertà conquistata chilometro dopo chilometro di asfalto, una libertà che permette di visitare luoghi sconosciuti, conoscere persone nuove e di sentirsi vivi. Per questo motivo abbiamo deciso di realizzare una guida dedicata ai viaggi in auto in Italia, dove è possibile conoscere, studiare e scegliete numerosi road trip panoramici per una vacanza indimenticabile.

Qualche consiglio prima di partire

Prima di suggerirvi alcune mete imperdibili che si trovano sparse nelle nostra meravigliosa penisola, vogliamo darvi qualche consiglio e suggerimento che permetterà di rendere l’esperienza di viaggio ancora più indimenticabile.

  • Tappe flessibili per minimizzare lo stress: uno dei maggiori pregi di un viaggio on the road in auto è quello della massima flessibilità. Cercate di evitare di organizzare un viaggio programmato al minuto e ricco di tappe obbligatorie, così da essere pronti a cambiare idea e programma anche all’ultimo minuto in modo da godervi anche le cose inaspettate.
  • Partire in auto consente di portare tutto quello che si vuole senza le fastidiose restrizioni che ad esempio vengono imposte durante i viaggi in aereo. L’unico limite sarà quello dello spazio del proprio veicolo, per ovviare anche a questo problema installando sul tetto un portapacchi supplementare.
  • Cerca di evitare i luoghi troppo affollanti, magari optando per itinerari non molto battuti e mete non troppo turistiche. In qualsiasi caso suggeriamo di seguire alla lettera le norme sanitarie consigliate dalle autorità e di rispettare sempre il distanziamento sociale.
  • Da non dimenticare la manutenzione dell’auto prima di partire per le vacanze.

Road trip panoramici In Italia

Ecco alcuni dei viaggi in auto che si distinguono per i panorami particolarmente affascinanti che si incontrano lungo la strada: otto itinerari assolutamente da non perdere in altrettante regioni italiane.

Lago di Como

A meno di un’ora di auto da Milano e ad una manciata di chilometri dalla Svizzera troviamo il Lago di Como, meta turistica internazionale caratterizzata da paesaggi suggestivi e da tramonti mozzafiato. Uno dei possibili itinerari on the road parte dalla città di Lecco, posizionata sul ramo orientale del lago. Qui è possibile fare una lunga passeggiata lungo lago e visitare i luoghi Manzoniani, dalla Casa di Lucia al tabernacolo dei Bravi.

Subito dopo ci si può lanciare alla scoperta di luoghi incantevoli come l’Orrido di Bellano, Varenna e Bellagio dove è ovviamente possibile provare le prelibatezze tipiche del luogo, tra cui i piatti di lago. Non bisogna tralasciare ovviamente l’altro lato del lago, facendo visita a Lierna dove si può partire per visitare Villa Carlonna, gioiello del ‘600 e successivamente fare tappa a Lenno dove ci aspetta un’altra villa, ovvero quella del Balbianello, dimora dell’800 che ha ospitato anche le riprese di 007- Casinò Royale. Il tour può terminare nella piccola, quanto suggestiva Cernobbio che si tuffa letteralmente sul lago con le sue ville e Alberghi, senza tralasciare Como dove sarà possibile conoscere i luoghi dove ha vissuto Alessandro Volta.

Lago di Garda

Il Lago di Garda è una meta molto ambita sia dai turisti italiani che da quelli stranieri, grazie alla bellezza dei luoghi che circondano questo specchio d’acqua e alla quantità di attività e attrazioni che questo luogo sa offrire. I circa 150 chilometri di costa ospitano tanti borghi e paesi incantevoli, spiagge e montagne maestose. Tra i tour più noti segnaliamo quello senso antiorario lungo la Gardesana orientale, con partenza da Desenzano del Garda e tappa obbligata a Sirmione dove sarà possibile visitare Castello Scaligero e le Grotte di Catullo.

Da qui si può raggiungere Peschiera, nelle cui vicinanze c’è anche il parco tematico Gardaland, ma anche Lazise, il comune più antico d’Italia, Bardolino, celebre per il vino, Garda, che dà il nome al lago, Torri del Benaco e Malcesine. In quest’ultima caratteristica località, oltre che visitare il castello, è possibile prendere la funivia che porta sul Monte Baldo, dove si possono praticare diversi sport con una impagabile vista lago.

Da non perdere le località di Riva del Garda e Salò. Se invece si sceglie di partire da nord, si può andare a Torbole dove è possibile godere di un’ampia e suggestiva vista sul lago, ricca di windsurf , kitesurf e imbarcazioni che sfrecciano sul lago. Seguend la Gardesana occidentale, che si snoda lungo le rive, si segue la distesa turchese fino a oltrepassare la splendida Limone del Garda, ricca di ristoranti bar e locali che allietano una riva del lago ricca di vita e di divertimenti.

Leggermente più a sud, poco prima di Tremosine, si incontra l’ormai famoso bivio che indica la Strada della Forra. Considerata una delle strade più belle e suggestive d’Italia, questo percorso è ricco di tornanti che sovrastano precipizi e pericolose gole rocciose. La strada prosegue fino a Pieve, risalendo la forra del fiume Brasa, per poi ritornare a vedere il lago.

Trentino Alto Adige e Dolomiti

Se si ama la montagna una meta obbligatoria può essere il Trentino Alto Adige e le sue maestose cime. In questi luoghi magici, nel periodo estivo è possibile fare lunghe passeggiate e effettuare percorsi di trekking. Gli amanti dei percorsi montuosi e emozionanti devono raggiungere la Val Venosta, dove sarà possibile guidare tra le curve del Passo dello Stelvio, provando emozioni al fulmicotone durante ogni curva e tornante. Chi desidera può sciare anche ad agosto  sull’omonimo ghiacciaio. Da lì consigliamo di dirigersi verso nord, passando dalla splendida Curon e dal celebre Lago di Resia, fino ad arrivare poi nei pressi di Merano.

Un’altra tappa imperdibile è la zona di Braies dove è possibile godere dell’omonimo lago e di una vista uniche sulle Dolomiti, impreziosite dalle Tre Cime di Lavaredo. Consigliamo inoltre di percorrere in bici il percorso ciclabile lungo la Drava, che attraversa i centri di Versciaco, Prato alla Drava e Sillian, oppure di passeggiare sulle sponde del Lago di Dobbiaco o del lago di Braies. I più golosi non dovranno lasciarsi sfuggire una sosta alla fabbrica di biscotti della Loacker.

Toscana

Non c’è territorio più ampio e variegato di quello compreso tra la regione Toscana e l’Umbria. Tra i vari itinerari che è possibile percorrere in questi luoghi antichi, ricchi di cultura e di sapori, ci sentiamo di consigliarvi un paio in particolare, in grado di farvi scoprire e ripercorrere la storia medievale e quella enogastronomica che ha trasmesso la propria influenza fino ai giorni nostri.

Chi ama il cibo e soprattutto il buon vino deve visitare la zona collinare compresa tra le province di Firenze e di Siena, conosciuta come la terra del Chianti. Le coltivazioni di Sangiovese, vitigno principe del Chianti, si concentra nei seguenti comuni: Barberino Val d’Elsa, Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti, Poggibonsi, Radda in Chianti, San Casciano Val di Pesa e Tavernelle Val di Pesa.

L’itinerario medievale parte invece da Siena, dove si organizza il celebre Palio, prosegue ad Arezzo, impreziosito dai portici e dalle sue splendide ed antiche chiese. Dopo aver visitato il Duomo di Città di Castello e ammirato il sacro Stendardo della Santissima Trinità di Raffaello, è possibile proseguire in direzione di Perugia, città ricca di cultura e distesa tra le caratteristiche colline umbre. Da non perdere Palazzo dei Priori a Piazza IV Novembre, suggestivo palazzo del 1200 che ospita la famosa Sala dei Notari e raffinate pitture a tema biblico.

Lazio

Nel cuore dell’Italia troviamo il Lazio, una regione ricca di storia e cultura, al di là della celebre Roma, considerata da molti la città più bella del mondo. Se avete già visitato la città eterna vi suggeriamo di scoprire i luoghi che circondano la capitale, come ad esempio i Castelli Romani, terra di sapori e di vini, dove è possibile provare la celebre porchetta all’ombra degli alberi che circondano i borghi della zona, come Ariccia e Genzano.

A nord della regione troviamo il territorio della Tuscia, in provincia di Viterbo. Si tratta di terre appartenenti un tempo alla regione storica dell’Etruria, quindi di grande rilevanza storica, infatti in tutta la zona è ricca di numerosi scavi e reperti archeologici. In questo territorio troviamo laghi vulcanici, da non perdere il Lago di Vico e il Lago di Bolsena, ma anche sorgenti di acque termali, foreste e faggete. Da non perdere i paesi medievali di Barbarano Romano, Acquapendente, Bolsena, Bomarzo (dove si trova il celebre parco dei Mostri) e Civita Bagnoreggio, un suggestivo borgo semi-abbandonato conosciuto anche con il nome “La città che muore”.

Costiera Amalfitana

Se vi trovate in Campania nel periodo estivo non potete non fare un giro della Costiera Amalfitana, considerata una vera e proprio terrazza incastonata tra le pendici dei Monti Lattari e un mare dal blu cangiante, il tutto impreziosito da appezzamenti a terrazza coltivati ad agrumi e ulivi. Imperdibili le località di Amalfi e Positano, ma anche Cetara e Vietri sul Mare, senza dimenticare Maiori e Ravello. Consigliamo inoltre “Il Sentiero degli Dei”, ovvero una romantica passeggiata da Agerola a Positano, descritta anche da Italo Calvino.

Salento

Partendo dalla meravigliosa Lecce, città di cultura ricca di chiese e monumenti, è possibile arrivare dopo aver percorso circa 20 km a San Cataldo, città di mare piena di lidi attrezzati, ma anche di divertimenti notturni. Da San Cataldo ci si dirige verso San Foca dove non bisogna assolutamente perdere le acque cristalline della Grotta della poesia.

Da qui si può proseguire per Torre dell’Orso, dove sarà possibile divertirsi durante le ore notturne in una festa sulla spiaggia, fino ad arrivare a Otranto, vera e propria perla medievale con un porto suggestivo. Tra le numerose località da non perdere segnaliamo anche Santa Maria di Leuca, posizionata all’estrema punta del tacco italico, per poi arrivare a Gallipoli, cittadina marina dalla vita notturna instancabile.

Calabria

Una Regione dalle bellezze incontaminate e non molto conosciuta a livello turistico è certamente la Calabria, una lingua lunghissima di terra che abbraccia splendide coste e ospita montagne e altopiani dove rilassarsi e fare lunghissime passeggiate immersi nella natura. Nella parte nord del Tirreno è possibile visitare San Nicola Arcella, paesino arroccato sul mare con una suggestiva costa che ospita il celebre arco Magno, un arco naturale in pietra immerso in acque cristalline. Poco distante si trova la cittadina di Diamante, famosa per le sue spiagge e il suo centro storico impreziosito da numerosi murales.

Lasciando momentaneamente il mare ci si può inoltrare lungo l’immenso altopiano della Sila, uno dei parchi nazionali più grandi d’Italia, caratterizzato dalla presenza di tre grandi laghi artificiali (Arvo, Cecita e Lorica) e da boschi incontaminati, tra cui spicca quello che ospita gli alberi secolari chiamati Giganti della Sila. Per raggiungere l’alto piano di parte da Cosenza per intraprendere la SS107 fino a Spezzano Piccolo. A questo punto è necessario uscire dalla superstrada per poi proseguite lungo la SP 256: questo mitico percorso non è altro che una suggestiva parte del tracciato della gara automobilistica “Coppa Sila”, storica competizione rally in salita molto famosa in questi luoghi.

Scendendo verso Vibo Valentia troviamo invece la famosa Tropea, ribattezzata “la Perla del Tirreno e recentemente eletta è eletta Borgo dei Borghi 2021. Continuando lungo la costa tirrenica troviamo la mitica Scilla, mentre sul lato ionico non può mancare una visita nei dintorni di Soverato, famosa per le sue feste notturne, oppure luoghi fermi nel tempo come le Cascate di Bivongi e la Cattedrale di Stilo.

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →