Toyota GR Supra Jarama Racetrack Edition: eccola sul circuito che le ha dato il nome

Uno dei due esemplari destinati al mercato spagnolo ha reso omaggio al tracciato madrileno “vecchio stile” che un tempo ospitava anche la Formula 1.

Sebbene sia da tempo lontano dalle scene del motorsport di più alto livello (l’ultimo GP di Formula 1 che vi fu disputato risale al 1981, con la vittoria di Gilles Villeneuve su Ferrari 126CK; il Motomondiale, poi MotoGP, vi tenne l’ultimo Gran Premio di Spagna nel 1998; e al 1987 risale il suo utilizzo per il secondo atto dell’effimero Mondiale Turismo), il circuito di Jarama è, nell’attuale scenario delle competizioni, uno dei tipici tracciati “old style”.

Per questo, il complesso di San Sebastián de los Reyes, a nord di Madrid, è stato “preso a prestito” da Gazoo Racing – la Divisione sportiva di Toyota – nell’allestimento di una serie a tiratura limitata di quella che a buon diritto può essere considerata una sportiva di “taglio classico” in tutto e per tutto: si tratta di Toyota GR Supra, che nella primavera 2021 aveva dato vita alla serie speciale Jarama Racetrack Edition, proposta in vendita a 66.900 euro.

Una chicca per appassionati

Uno dei 90 esemplari destinati all’Europa della nuova “special” realizzata sulla coupé a trazione posteriore frutto di un progetto condiviso con Bmw (stesso pianale CLAR-CLuster ARchitecture e medesima unità motrice – il 3.0 turbo a sei cilindri in linea da 340 CV e 500 Nm – adottati anche dalla nuova generazione di Z4) ha in effetti fatto bella mostra di se proprio a Jarama. Si trattava, nella fattispecie, di una delle due vetture previste per il mercato spagnolo: una “chicca” che non ha mancato di catturare l’attenzione dell’”occhio elettronico”, come dimostrato da una sequenza di immagini immortalate dal sito Web PeriodismoDelMotor.com.

Dotazione personalizzata

Pienamente a suo agio sullo sviluppo medio-veloce del circuito madrileno, Toyota GR Supra Jarama Racetrack Edition (da notare che il veicolo protagonista dell’”incontro” con il circuito di Jarama è di proprietà della filiale spagnola del colosso giapponese) porta in dote un equipaggiamento dedicato, che prevede un set di borsoni in pelle personalizzati, un portachiavi ad hoc, un paio di guanti da guida in pelle colorata in blu ed un copriauto su misura. La finizione carrozzeria è una speciale tonalità di Horizon Blue, abbinata a cerchi in lega da 19” in finizione opaca, pinze dei freni verniciate in rosso.

All’interno ci sono i sedili anatomici riscaldabili e regolabili a comando elettrico con funzione Memory, rivestimenti in Alcantara nera con cuciture in blu a contrasto, modulo infotainment con interfaccia smartphone compatibile con Apple CarPlay ed Android Auto, navigatore satellitare 3D, “suite” di servizi multimediali Supra Connect, impianto audio digitale DAB con dieci altoparlanti insieme all’immancabile targhetta che riporta la numerazione dell’esemplare.

Motore e trasmissione: tutto come prima

L’impostazione meccatronica resta quella di serie. E ce n’è più che a sufficienza per entusiasmarsi: come si accennava più sopra, il sistema di propulsione si affida al collaudato sei cilindri in linea, sovralimentato con turbocompressore, da tre litri, che eroga una potenza massima di 340 CV ed una forza motrice di 500 Nm di coppia massima, trasmessi alle ruote posteriori per mezzo di un differenziale attivo. Il cambio, automatico ad otto rapporti, viene provvisto di Launch Control. Così equipaggiata, Toyota GR Supra dichiara soltanto 4”3 per lo scatto da 0 a 100 km/h.

Ultime notizie su Novità

Tutto su Novità →