Skoda Fabia: la nuova generazione sarà anche Monte Carlo

L’allestimento di indole simpaticamente sportiva che da 10 anni equipaggia la “segmento B” di Mlada Boleslav (e ora anche Scala e Kamiq) verrà ulteriormente proposto nella quarta serie, di prossima presentazione.

La “tradizione” delle serie speciali di immagine sportiva realizzate sulla produzione di Mlada Boleslav si prepara ad un nuovo capitolo. Si tratta di Skoda Fabia, la cui imminente quarta generazione è ai nastri di partenza. Fra le novità che verranno portate in dote dalla nuova serie della “segmento B” boema – quinto modello Skoda in termini di vendite 2020 con 105.000 unità consegnate a livello globale in un anno che, sebbene contrassegnato dalle drammatiche ripercussioni dell’emergenza sanitaria, si è in ogni caso concluso per Skoda con più di 1 milione di veicoli consegnati -, una nota anticipa la realizzazione di un allestimento Monte Carlo.

Solidissimo legame con le competizioni

L’abbinamento fra Skoda Fabia e la configurazione che rende omaggio al “Rally più famoso del mondo” – ed in cui, fra l’altro, proprio nel 2021 il marchio cèco ha conquistato una nuova vittoria, la terza negli ultimi cinque anni: nella fattispecie, in categoria Wrc2 con Andreas Mikkelsen e Fabia R2, che attualmente, con più di 1.250 vittorie e numerosi titoli internazionali conquistati, è la vettura da rally di maggiore successo al mondo – prese il via dieci anni fa esatti.

I dettagli dedicati

Era il 2011 quando Skoda svelò la prima generazione di Fabia Monte Carlo (a sua volta “erede” alla lontana di una prima serie speciale Monte Carlo sviluppata nel 1936 su Skoda Popular, all’epoca “tirata” in 70 esemplari: una “special edition ante litteram”!). Gli “ingredienti” erano stati, in quell’occasione, gli stessi che serie dopo serie hanno caratterizzato le successive edizioni Monte Carlo: equipaggiamenti improntati ad una immagine complessivamente e simpaticamente dinamica, “badge” dedicati, e finiture in nero lucido con interni sportivi. Un insieme di dotazioni via via adottate anche da altri modelli di Mlada Boleslav: fra gli ultimi esempi in ordine di tempo, si ricordano la “segmento C” Skoda Scala Monte Carlo e l’”urban-SUV” Skoda Kamiq Monte Carlo.

Principali caratteristiche di Fabia 2021

I riflettori sono dunque puntati sull’imminente quarta generazione di Skoda Fabia. Fra i dettagli tecnici già resi noti dall’azienda che fa parte del Gruppo Volkswagen, si ricordano brevemente la sua realizzazione sul pianale Mqb A0-Modularer Querbaukasten nella configurazione specifica per i modelli di fascia supercompatta, un profondo rinnovamento in termini di impostazione estetica ed hi-tech (dall’adozione di gruppi ottici a Led – o Full Led anche posteriori a richiesta -, ad un nuovo layout dell’abitacolo, che punta su un inedito disegno di cruscotto e plancia e porterà la strumentazione digitale Virtual Cockpit al debutto nella lineup Fabia), un sostanziale aggiornamento dei dispositivi di sicurezza attiva disponibili (fra le dotazioni ci saranno anche il Travel Assist ed il Park Assist, che insieme al ricorso fino a nove airbag dotano la “segmento B” cèca di sistemi solitamente appannaggio di vetture di fascia superiore), numerose soluzioni “Simply Clever” e – sotto al cofano – cinque unità motrici a benzina che fanno parte della nuova generazione EVO ottimizzata in materia di consumi ed emissioni:

  • tre cilindri 1.0 MPI (iniezione multipoint) da 65 CV e cambio manuale a cinque rapporti;
  • 1.0 MPI 80 CV (cambio manuale a cinque rapporti);
  • 1.0 TSI (iniezione diretta) 95 CV (cambio manuale a cinque rapporti);
  • 1.0 TSI 110 CV (cambio manuale a sei rapporti oppure Dsg doppia frizione sette rapporti, a richiesta);
  • 1.5 TSI 150 CV (cambio Dsg sette rapporti).

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Anticipazioni

Anticipazioni, bozzetti e foto spia delle auto in arrivo nei prossimi anni

Tutto su Anticipazioni →