Peugeot 604: storica ammiraglia della Casa del Leone

La storia della Peugeot 604, l’ammiraglia della Casa del Leone introdotta nel lontano 1975 ed uscita di scena esattamente dieci anni dopo

Al Salone di Ginevra del 1975 fu presentata la Peugeot 604, ammiraglia della Casa del Leone che consentì al costruttore francese di entrare nel segmento F e competere con la Mercedes-Benz Classe S. La vettura, disponibile nell’allestimento GL, era equipaggiata con il motore a benzina 2.7 V6 da 136 CV di potenza. Già l’anno seguente sopraggiunsero le prime novità, vale a dire l’allestimento SL e la versione speciale Super Lusso con il cambio automatico di serie.

Nel 1978, invece, la Peugeot 604 fu proposta nella configurazione TI con il propulsore a benzina 2.7 V6 ad iniezione da 145 CV di potenza. Parallelamente, partì la commercializzazione sul mercato statunitense, mentre il carrozziere francese Heuliez dette vita alla variante Limousine a passo lungo che fu assemblata in venti unità. Nel 1980, assieme alla declinazione STi, fu introdotta anche la motorizzazione 2.5 Turbodiesel da 80 CV di potenza e dotata del cambio manuale a cinque marce, con gli allestimenti TD prima ed SRD poi.

Le ultime novità della Peugeot 604 risalgono al 1983, ovvero la versione sportiva GTi con il motore a benzina 2.8 V6 ad iniezione da 155 CV di potenza, affiancata dalla declinazione GTD con il propulsore 2.5 Turbodiesel da 95 CV di potenza. La storica ammiraglia della Casa del Leone è uscita di scena nel corso del 1985, dopo esser stata prodotta in 153.252 esemplari.

I Video di Autoblog