Nissan GT-R: nel 2022 arriva la nuova generazione e sarà ibrida

L’attuale GT-R si prepara a lasciare il passo ad una generazione tutta nuova che seguirà le logiche costruttive dell’elettrificazione.

Per ben 10 anni, la Nissan GT-R è stata una delle supercar più complete ed apprezzate del mercato automotive: parliamo di un concentrato di tecnologia e potenza in grado di mettere in difficoltà concorrenti blasonate come la Porsche 911. Ora però, dopo due lustri di onorata carriera è arrivato il tempo per l’attuale GT-R di prepararsi a lasciare il passo ad una generazione tutta nuova che ovviamente seguirà le logiche costruttive di questi ultimi tempi.

Lotta alle emissioni inquinanti

La nuova generazione della celebre “Godzilla”, soprannome decisamente azzeccato per la GT-R, dovrà ovviamente adeguarsi alle sempre più stringenti normative antinquinamento internazionali. Per questo motivo, la nuova GT-R sposerà la tecnologia dell’elettrificazione che porterà benefici in termini di consumi ed emissioni, ma anche di prestazioni velocistiche.

Si punta sull’elettrificazione

Il nuovo powertrain ibrido che equipaggerà la supercar nipponica si baserà probabilmente su una nuova evoluzione del V6 biturbo da 3.8 litri, abbinato ad un sistema mild hybrid da 48 volt con generatore di avviamento integrato e alimentato da una piccola batteria a litio. Secondo i “rumors”, non ancora confermati, il nuovo powrtrain dovrebbe risultare più potente dell’attuale che garantisce la bellezza di 600 CV e 652 Nm di coppia massima. La nuova Nissan GT-R sarà presentata ufficialmente alla fine del 2022, mentre il suo debutto sul mercato dovrebbe avvenire l’anno successivo.

Il canto del cigno

Prima di andare in pensione però, l’attuale GT-R saluterà il pubblico di appassionati con una potentissima “Final Edition” che vanterà l’uso del V8 biturbo potenziato fino a quota 710 CV. Questo “canto del Cigno” dovrebbe arrivare nel costo del prossimo anno in una serie limitata di appena 20 esemplari.

I Video di Autoblog