Lamborghini Miura SV: un sogno lungo 50 anni

Mezzo secolo di emozioni regalate agli appassionati dalla mitica Lamborghini Miura SV: un compleanno speciale.

Sono passati 50 anni dal debutto in società della mitica Lamborghini Miura SV. Ultima evoluzione del progetto P400, quest’auto fu presentata al Salone di Ginevra del marzo 1971. Oggi è il modello d’epoca del “toro” più ambito dai collezionisti.

Cuore pulsante è un motore V12 di 4 litri, disposto in posizione posteriore centrale, che sviluppa una potenza massima di 385 cavalli a 7850 giri/min. Ottima l’erogazione, grazie alla buona distribuzione della coppia, il cui picco è di 40,7 kgm a 5750 giri/min. Favolose le prestazioni: oltre 290 km/h di velocità massima, accelerazione da 0 a 1000 metri in poco meno di 24 secondi.

Lamborghini Miura SV: potenza e bellezza

 

Rispetto alle versioni meno pompate, la carrozzeria della Miura SV risulta allargata al posteriore, per accogliere pneumatici più grandi. Davanti, invece, si nota l’assenza delle caratteristiche ciglia che avvolgevano i fari anteriori delle declinazioni precedenti. Nel cofano c’è pure un’inedita presa d’aria per il radiatore di raffreddamento. Il risultato estetico è molto riuscito: l’auto sembra strappata alla pista di Le Mans, ma il suo look si esprime con note di grande eleganza.

Nella Lamborghini Miura SV si è messa a frutto l’esperienza maturata durante i primi cinque anni di produzione delle versioni precedenti. Pur mantenendo la stessa impostazione generale delle altre, con il motore disposto trasversalmente in posizione posteriore-centrale, la SV adotta un telaio più rigido e rinforzato in alcuni punti cruciali. Le sospensioni posteriori, inoltre, sono riviste nei punti di ancoraggio e nella forma dei bracci con una carreggiata maggiorata di quasi 130 millimetri. L’abitacolo della Lamborghini Miura SV è maggiormente rifinito ed aggiornato, con un maggiore uso di pelle nei rivestimenti e con diversi elementi cromati.

Un mito destinato all’eternità

 

Stiamo parlando di una delle auto più belle concepite dall’ingegno umano. Un vero capolavoro, destinato a sconfiggere i segni del tempo. La ricerca meccanica estrema, condotta da Gianpaolo Dallara e Paolo Stanzani, produsse dei risultati di matrice corsaiola, esaltati dalla collocazione centrale del motore.

Questo permise a Marcello Gandini, giovane e valoroso stilista al servizio di Bertone, di definire un nuovo gioco di volumi, nitidi e fluenti, in cui l’aggressività si mesce poeticamente all’eleganza sportiva. Il prodotto finale, davvero sbalorditivo, eliminò i confini, netti e decisi, che separavano le dream car da salone dalle auto destinate al mercato. Ancora oggi il suo fascino è attuale.

Molti ritengono la Lamborghini Miura come il capolavoro assoluto di Ferruccio Lamborghini. Sicuramente è il modello che ha permesso il salto d’immagine alla piccola azienda di Sant’Agata Bolognese, conducendola verso il vertice del settore. Fra i suoi acquirenti, tanti vip. La Miura SV è il fiore all’occhiello di quella gamma: sbocciò in 150 esemplari.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →