Incendi delle auto elettriche: sono più difficili da domare

Le operazioni per spegnere gli incendi delle auto elettriche, richiedono più tempo e risorse. L’ultimo caso è di una Tesla Model S a Sacramento, USA.

A Sacramento, negli USA, i vigili del fuoco hanno documentato un incendio spontaneo di una Tesla Model S, avvenuto a tre settimane dall’incidente occorso all’auto elettrica. Per il corpo dei pompieri non è stato facile domare le fiamme, perché le EV hanno un comportamento diverso dalle classiche vettura con motore endotermico e ancora non tutti sono preparati a fronteggiare queste situazioni di emergenza. Gli incendi delle auto elettriche hanno bisogno di misure più corpose da attuare.

Una situazione nuova

I vigili del fuoco hanno commentato l’accaduto, spiegando le difficoltà nel spegnere l’incendio di una vettura che continua ad autoalimentarsi. Spiega il Capitano Parker Wilbourn:

Questa è una bestia completamente nuova da domare per i vigili del fuoco. Stiamo ancora cercando di comprendere questo nuovo tipo di incendi.

La Tesla Model S, quando sono arrivati i primi soccorritori, era totalmente avvolta dalle fiamme e i ripetuti tentativi di spegnerla non sono andati a buon fine. Proprio quando i vigili del fuoco pensavano di essere riusciti a fermare il fuoco, le batterie si riaccendevano a causa del calore residuo. Per completare l’operazione, hanno dovuto scavare una fossa e riempirla d’acqua, in modo da potervi immergere l’auto.

Incendi della auto elettriche: più tempo e risorse

Per spegnere gli incendi delle auto elettriche, servono più risorse e più tempo rispetto agli incendi delle auto normali. Senza l’operazione di allagamento, un incendio di veicoli elettrici può necessitare del doppio della quantità di acqua e fino a 24 ore per spegnersi, perché le batterie proseguono a bruciare fino a quando tutta l’energia non viene consumata.

Non sono le più incendiabili

Secondo una ricerca incrociata svolta dagli archivi del National Transportation Safety Board (NTSB), dal Bureau of Transportation Statistics (BTS) e dal Recalls.gov (che registra le azioni di richiamo imposte dal Governo Americano) il numero di auto andate in fiamme e richiami per rischio incendio con il numero di auto vendute, è risultato che quelle più a rischio sono le ibride con 3.474,5 incendi ogni 100.000 auto vendute; seguono quelle a motore tradizionale (1.529,9 incendi) e infine le elettriche pure con appena 25,1 incendi. Seppur con un tasso di incendio più basso, le elettriche hanno bisogno di più tempo per essere tolte dalle fiamme.

Ultime notizie su Notizie

Tutto su Notizie →