Hyundai Bayon 2021: dimensioni, motori e interni del piccolo SUV

Dimensioni compatte, design europeo e motorizzazioni solo a benzina, anche elettrificate.

Hyundai ha svelato il nuovo membro della famiglia SUV in Europa. L’attesa Hyundai Bayon è la nuova sport utility coreana che si posiziona nel segmento B e che è stata concepita per soddisfare in modo specifico le esigenze del guidatore del Vecchio Continente. Un modello che, per la sua categoria, ha una dotazione tecnologica completa e un design distintivo.

Il nome Bayon si riferisce alla città di Bayonne, situata nel sud-ovest della Francia, come cenno al suo status di “automobile europea” e fa parte di un’offensiva di prodotto che Hyundai sta portando avanti con l’obiettivo di espandere la propria offerta in Europa. Per dimensioni, prezzo e prestazioni, si posiziona come il modello di accesso alla gamma SUV del produttore sudcoreano e occuperà lo spazio lasciato dalla Hyundai i20 Active.

Il design della nuova Hyundai Bayon

Creata sulla base della filosofia di design che Hyundai sta applicando a tutti i suoi nuovi modelli, sfoggia un aspetto esterno diverso dal resto delle sue concorrenti. Al frontale spiccano la griglia ed i principali gruppi ottici suddivisi in tre parti. A questi elementi vanno aggiunte le prese d’aria e la forma dei fanali per la guida diurna.

La vista laterale mette in risalto il montante C a forma di freccia e la linea dinamica delle modanature. I parafanghi in plastica proteggono la parte inferiore della carrozzeria. E al posteriore troviamo gruppi ottici a LED a forma di freccia uniti da una sottile linea orizzontale che aumenta la sensazione di larghezza.

E per quanto riguarda le opzioni di personalizzazione, la nuova Hyundai Bayon monta ruote da 15, 16 o 17 pollici. Inoltre, sono disponibili nove colori esterni, incluso il nuovo colore di lancio Mangrove Green. E ciò che è altrettanto importante, a seconda della finitura scelta, è la configurazione bicolore con tetto in tinta Phantom Black.

Gli interni della nuova Hyundai Bayon

All’interno della nuova Bayon i passeggeri sono avvolti da un’atmosfera molto interessante. Hyundai ha cercato di creare uno spazio pulito, spazioso e ben illuminato in cui l’elemento più notevole è, senza dubbio, il touchscreen da 10,25 pollici (a seconda della versione può essere anche da 8 pollici, attraverso cui si gestisce il sistema di infotainment. Dietro al volante spicca invece il quadro strumenti digitale da 10,25 pollici.

Il sistema multimediale è compatibile con Android Auto e Apple CarPlay, dispone di tre porte USB, caricabatterie wireless per telefoni cellulari compatibili e servizi digitali online Hyundai Bluelink e LIVE Services. Tramite un’applicazione si può inoltre avere il controllo di alcune funzioni di bordo da remoto.

In quanto a sistemi di assistenza alla guida, tra le altre funzioni vanno menzionati l’assistente al mantenimento della corsia, l’assistente al monitoraggio della corsia, il cruise control adattivo basato sulla navigazione, l’ assistente abbaglianti, l’avviso di attenzione del conducente, l’avviso di collisione del punto cieco e l’assistente per evitare collisioni con il traffico trasversale posteriore.

Per l’abitacolo ci sono anche opzioni di personalizzazione. Il brand mette iinfatti a disposizione una selezione di colori e materiali per creare la propria e personale atmosfera.

La nuova gamma di motori della Hyundai Bayon

Per quanto riguarda la parte meccanica, la nuova Hyundai Bayon punta sulle motorizzazioni a benzina. Il nuovo SUV di Hyundai rinuncia infatti al diesel e in parte non sorprende, poiché nel segmento B tale carburante sta perdendo terreno a un ritmo accelerato lasciando spazio soprattutto all’elettrificazione.

La nuova gamma di motori per la Hyundai Bayon è composta da una selezione di motori Kappa. Il fulcro dell’offerta è l’unità T-GDi da 1,0 litri. Tuttavia, sarà disponibile anche l’MPi da 1,2 litri che occuperà la fase di accesso. Il motore T-GDi è disponibile con la tecnologia ibrida leggera da 48 volt (MHEV) e la nuova trasmissione manuale intelligente (iMT). Il cambio automatico a doppia frizione a sette rapporti è relegato invece ai motori più potenti. Tutti le versioni sono dotate di una configurazione a trazione anteriore.

TIPO

MOTORE

POTENZA

TRASMISSIONE

TRAZIONE

Benzina

1.2 MPi

84 CV

Manuale 5v

Anteriore

Benzina

1.0 T-GDi

100 CV

Manuale nual 6v

Anteriore

Benzina

1.0 T-GDi 48V

100 CV

iMT 6v / 7DCT

Anteriore

Benzina

1.0 T-GDi 48V

120 CV

iMT 6v / 7DCT

Anteriore

Un altro punto forte delle nuove tecnologie meccaniche della Bayon è il sistema CVVD (Continuously Variable Valve Duration) di Hyundai che regola i tempi di apertura e chiusura delle valvole in base alle condizioni di guida per ottimizzare le prestazioni del motore e migliorare l’efficienza, riducendo sia il consumo di carburante che le emissioni. Altrettanto importante, la Bayon è il primo SUV di Hyundai a disporre della funzione Rev Matching per sincronizzare il motore con l’albero di uscita per una scalata più fluida o sportiva. Tale tecnologia sarà disponibile per il motore 1.0 T-GDi con tecnologia a 48 volt e trasmissione iMT.

1

Ultime notizie su Hyundai

Hyundai viene fondata nel 1967 e rappresenta una fra le due metà del gruppo coreano Hyundai-Kia Automotive Group, realtà ormai consolidate del panorama automobilistico mondiale. L’azien [...]

Tutto su Hyundai →