DS 3 Crossback E-Tense: prova, prezzi e novità del SUV elettrico

Il primo modello 100% elettrico del marchio DS offre la praticità e l’eleganza di un B-SUV premium unito al piacere di guida a zero emissioni.

DS Automobiles, marchio premium della variegata galassia del Gruppo Stellantis, già a partire dal 2019 ha intrapreso con decisione la strada dell’ecosostenibilità e dell’elettrificazione che porterà il brand parigino ad offrire una gamma 100% elettrica entro il 2024.

Gamma elettrificata

Ovviamente questa strategia sta seguendo una serie di importanti tappe che hanno portato in dote powertrain elettrificati per ogni modello attualmente proposto sul mercato dal marchio d’oltre alpe, inoltre nel prossimo futuro è atteso il primo modello 100% elettrico “made in Stellantis” che sfrutterà l’inedita piattaforma “STLA Medium“, equipaggiata con una batteria da 104 kWh che permetterà di raggiungere un’autonomia di circa 700 chilometri.

Attualmente, la gamma elettrificata di DS Automobiles risulta composta a dalla DS 3 Crossback E-Tense, SUV compatto 100% elettrico, a cui si aggiungono le versioni ibride plug-in DS 4 E-Tense, DS 7 Crossback E-Tense e DS 9 E-Tense, in grado di vantare potenze che raggiungono addirittura i 360 CV. Grazie a questa strategia di elettrificazione, DS è diventato nel 2020 il brand multi-energy capace di vantare  le più basse emissioni di CO2 in Europa (83,1 g/km).

Questo risultato è stato ottenuto investendo denaro, tempo ed energie per ottenere una transizione elettrica ottimale, frutto anche del know how tecnico accumulato grazie alla partecipazione del brand al campionato di Formula E che vede impegnate velocissime monoposto elettriche e nel quale DS è stato l’unico Costruttore a vincere due titoli consecutivi team e piloti.

DS 3 CROSSBACK E-TENSE, la prova su strada

Design

Abbiamo avuto il piacere di provare su strade urbane e fuori città la DS 3 CROSSBACK E-TENSE, B-SUV a zero emissioni e primo modello 100% elettrico del marchio DS. Nel corso del nostro breve test su strada abbiamo potuto apprezzare i numerosi pregi e notare qualche difetto di questo poliedrico SUV che fa dell’eleganza e della sostenibilità i suoi cavalli di battaglia.

Come accennato in precedenza, questo B-SUV ha una vocazione premium, cosa che si evince già osservando il design degli esterni, enfatizzato da cromature satinate, dai grandi cerchi in lega da 18 pollici modello KYOTO, senza dimenticare il fascione paraurti posteriore e la livrea esterna Grigio Cristallo, entrambi specifici per questa versione elettrica.

Abitacolo

Il lusso e la cura per i dettagli vengono ulteriormente enfatizzati all’interno dell’abitacolo, infatti una volta saliti a bordo è possibile apprezzare la raffinatezza dei materiali utilizzati e gli accostamenti cromatici di alto livello, come ad esempio l’impuntura “Point Perle” della pelle e la tecnica Guillochage per la lavorazione dei metalli, il tutto ovviamente frutto di lavorazioni artigianali.

Qualche nota stonata arriva dalle plastiche utilizzate per il tunnel centrare, le tasche laterali e il cassetto porta oggetti, realizzati in un materiale probabilmente troppo rigido. Parliamo ovviamente di dettagli che vengono dimenticati non appena si sale sul sedile di guida rivestito in morbida pelle, così come il volante con comandi multimediale, capace di offrire un’ottima impugnatura e un raggio di sterzata che aiuta ad uscire dalle manovre più difficili.

Massima connettività

Particolare attenzione è stata posta anche al capitolo tecnologia, infatti la DS 3 CROSSBACK E-TENSE è un’auto connessa che porta in dote una lunga serie di dispositivi sofisticati studiati per offrire, intrattenimento, confort e sicurezza. La strumentazione digitale è sempre chiara e leggibile e offre tutte le informazioni necessarie per la guida.

Sulla parte superiore della plancia spicca invece l’ampio touch screen da 10,3 pollici dedicato al sistema di infotainment che permette di gestire l’impianto audio, la navigazione satellitare, la climatizzazione elettronica e la connettività per auto compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Sia queste ultime funzioni che la navigazione sono molto fluide nell’utilizzo e facili da usare, per un’esperienza di guida a 360°. Per avere una guida più virtuosa, è possibile usufruire dell’accesso immediato a flussi di energia e alle statistiche sui consumi tramite la visualizzazione di apposite schermate.

Tanti ADAS per la massima sicurezza

Durante la guida abbiamo provato con mano i numerosi ADAS, in particolare il controllo degli angoli ciechi e il mantenimento automatico della corsia, ma a colpirci è stato il cruise control adattivo, capace di aumentare la sicurezza e diminuire lo stress alla guida in maniera esponenziale.

L’abitabilità anteriore è ottima, dietro invece si sta più stretti, inoltre le persone troppo alte che si accomodano sul divano posteriore possono avere dei problemi al momento di salire in auto. Lo spazio offerto dal vano bagagli è pari a 261 litri, un valore non troppo elevato, ma che migliora nettamente se si abbatte lo schienale del divano posteriore.

Cuore elettrico generoso

A spingere la vettura ci pensa un powertrain 100% elettrico che eroga 136 CV (100 kW) e 260 Nm. Grazie all’erogazione immediata di tutta la coppia, questo propulsore a zero emissioni spinge da subito molto forte (accelerazione da 0 a 50 km/h in soli 3,3 secondi), tanto da meritarsi l’appellativo di “brucia semafori”.

La vettura mette a disposizione tre modalità di guida selezionabili tramite un apposito comando posto sul tunnel centrale. La modalità “ECO” è studiata per massimizzare l’autonomia, la “NORMALE” per un utilizzo quotidiano, mentre la “SPORT” offre surplus di coppia. Come se non bastasse si possono utilizzare anche due modalità per il recupero di energia: NORMALE, per simulare il comportamento di un motore termico, o BRAKE che permette di sfruttare al massimo le tecnologie di rigenerazione dell’energia e nello stesso tempo limita al massimo l’utilizzo del pedale del freno.

Grazie alla posizione della batteria sotto il pianale, il comportamento dinamico della vettura è davvero eccellente, anche quando si affrontano curva allegre o tornanti. La massa in più portata in dote dalla batterie risulta invece compensata da un risparmio di 50 chilogrammi effettuato su altri elementi, rispetto allo stesso modello con motorizzazione termica. Ricordiamo che la DS 3 Crossback E-Tense rientra tra le vetture che possono essere utilizzate dai neopatentati

Autonomia e ricarica

Il motore elettrico è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh, coadiuvata dal già citato  sistema di recupero di energia alla decelerazione e in frenata. L’autonomia dichiarata è di 320 km (ciclo WLTP), un valore del tutto a portata di mano, considerando che durante la nostra prova abbiamo percorso circa 60 km, con un residuo di autonomia di 260 km, secondo i dati del trip computer.

Sfruttando il sistema di ricarica rapida da 100 kW è possibile ricaricare 9 chilometri al minuto e di raggiungere l’80 % di ricarica in soli 30 minuti. Ricordiamo che DS offre DS Smart Wallbox connessa per ricaricare la vettura presso il proprio domicilio, sfruttando una versione trifase che consente una ricarica completa in sole 5 ore.

Allestimenti e prezzi

Proposta nei due allestimenti eleganti denominati So Chic e Grand Chic e in quelli sportivi chiamati Performance Line e Performance Line+, la DS 3 CROSSBACK E-TENSE è offerta ad un prezzo di listino (eventuali incentivi esclusi) che parte da 40.200 euro (versione So Chic) e raggiunge i 44.200 euro (Performance Line+). Interessanti le formule di finanziamento e noleggio: il finanziamento Style drive parte da 149 euro al mese, mentre il noleggio Free2Move Lease da 249 euro al mese.

Ultime notizie su Ibride/elettriche

Tutto su Ibride/elettriche →