Crash test maggio 2021: nuove valutazioni EuroNcap

Alcune delle più recenti “uscite” sul mercato hanno ricevuto l’attenzione dell’ente europeo di certificazione sulla sicurezza degli autoveicoli: ecco com’è andata.

La terza tornata 2021 di simulazioni di urto da parte del New Car Assessment Programme ha sottoposto tre modelli di nuova produzione al giudizio dei tecnici di Lovanio:

Nello specifico, la sportiva di gamma medio-alta bavarese e la novità di alta gamma coreana (nelle due declinazioni berlina tre porte e SUV) hanno ottenuto il massimo punteggio, cioè le 5 Stelle Ncap; qualcosa in meno (4 Stelle Ncap) per Citroen. Ma andiamo con ordine.

Prove sempre più rigorose

Nell’insieme, come dettagliamo qui sotto, i risultati dei crash test EuroNcap di maggio sono da ritenersi soddisfacenti, in special modo se si tiene conto del fatto che i parametri tecnici adottati dai tecnici di Lovanio in ordine alle rispettive valutazioni finali si aggiornano anno dopo anno, e nel 2020 sono diventati ancora più severi. Le più recenti novità riguardano, nello specifico, l’implementazione della barriera utilizzata nei test di urto frontale, un nuovo manichino (“dummy”) che riproduce le dimensioni fisiche di un occupante di sesso maschile, un più rigoroso test di impatto laterale, e la simulazione di nuove situazioni di marcia studiate per valutare l’efficacia dei sistemi di frenata autonoma d’emergenza con riconoscimento di pedoni e ciclisti, nonché una prima valutazione dei sistemi di controllo del grado di stanchezza del conducente.

Come sono andati i crash test di maggio

  • Bmw Serie 4 Coupé e Serie 4 Cabrio. Tenuto conto della condivisione di molti componenti con la bestseller Bmw Serie 3, che nel 2019 aveva ottenuto la massima valutazione – le 5 Stelle Ncap -, il giudizio finale dei tecnici EuroNcap è rimasto invariato.
  • Citroen C4 ed ë-C4. Il primo modello Stellantis sottoposto ai crash test EuroNcap non ha particolarmente brillato, sebbene il giudizio sia – come si accennava – complessivamente buono: la terza generazione della “segmento C” del Double Chevron ha riportato 4 Stelle Ncap, valutazione su cui hanno inciso il 57% di efficacia del dispositivo di protezione per ciclisti e pedoni (da segnalare i 3,6 punti su 9 ottenuti dalla prova che studia la capacità di limitarne od evitarne l’impatto) ed il 63% dei sistemi di ausilio attivo alla guida. Decisamente buoni, per converso, il grado di sicurezza riscontrato per i passeggeri adulti (76%) e per i bambini a bordo (83%), nonché la massima valutazione conferita alla vettura nel caso di impatto laterale contro una barriera ed un palo.
1
  • Genesis G80 e GV80. In attesa di assistere all’esordio del marchio luxury di Hyundai in Europa, le “forche caudine” del New Car Assessment Programme hanno riguardato i suoi modelli alto di gamma, ovvero la berlina tre volumi ed il SUV. Nel dettaglio, Genesis G80 ha ottenuto punteggi elevati tanto nel grado di protezione degli occupanti adulti (91%) quanto nella sicurezza dei bambini (87%), nella protezione per gli “utenti vulnerabili”, ovvero pedoni e ciclisti (77%) e nell’efficacia dei sistemi ADAS installati di serie (91%), sebbene una relativa criticità sia stata osservata, in caso di impatto frontale e laterale, nella protezione del torace del conducente e del collo degli occupanti la fila posteriore di sedili. Giudizio finale “a pieni voti” anche per la configurazione Sport Utility: per Genesis GV80, l’analisi dei crash test EuroNcap ha determinato un analogo punteggio nel grado di sicurezza per passeggeri adulti e bambini (rispettivamente: 91% e 87%), mentre l’assenza del cofano anteriore proattivo ha fatto sì che la percentuale di sicurezza per pedoni e ciclisti in caso di urto sia leggermente inferiore rispetto a G80 (66%). Tre punti percentuali in meno (88%) dalle prove di studio dei sistemi ADAS.
1

Crash test anche su “derivazioni” elettrificate

La tornata di crash test EuroNcap di maggio 2021 ha anche riguardato alcune declinazioni a basse (o del tutto assenti) emissioni allo scarico di modelli già sottoposti a valutazione, e rispetto ai quali hanno ottenuto giudizi analoghi. Nella fattispecie, Bmw iX3 (5 stelle Ncap), Opel Grandland X (5 stelle), Opel Corsa-e (4 stelle), Renault Captur E-Tech (4 stelle), Skoda Octavia (5 stelle) e Volkswagen Golf (5 stelle).

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →