Bollo auto: Ferrari vince la battaglia con l’Emilia-Romagna

Ferrari vince in Cassazione la controversia che la anteponeva all’Emilia-Romagna circa il pagamento del Bollo Auto riguardanti le vetture in leasing.

Il Bollo auto è una delle tasse meno amate dagli italiani e una delle più anacronistiche presenti sul suolo europeo, tanto da essere quasi un unicum nel panorama continentale. Riguardo a questa tassa di possesso sono tantissimi i contenziosi giudiziari che hanno fatto giurisprudenza, l’ultimo dei quali, ha a oggetto la Ferrari e la sua Regione di appartenenza, l’Emilia-Romagna. Ma vediamo di fare chiarezza su un caso che è stato recentemente sottoposto al giudizio della Corte di Cassazione dopo anni di vera battaglia nelle aule di tribunale.

Il Cavallino in Cassazione

La Corte di Cassazione ha negli ultimi giorni dato l’assenso alla Ferrari nella causa con la Regione Emilia-Romagna a proposito del bollo delle auto in leasing. La controversia è nata perché l’amministrazione regionale, per anni ha preteso che a pagare la tassa di quelle vetture fosse in solido il locatore, cioè la Casa del Cavallino. La Casa di Maranello, invece, affermava che il pagamento, come affermato anche dal Legislatore (prima nel 2009 e poi nel 2015), sia dall’ministero dell’Economia (nel 2012), fosse esclusivamente a carico dell’utilizzatore. Alla fine la giustizia è arrivata alla fine del suo corso.

Un po’ di chiarezza

Nel 2015 il governo ha stabilito che il gettito della tassa relativa ai veicoli in locazione finanziaria deve essere attribuito alla Regione in cui risiede l’utilizzatore, e non più in quella in cui ha sede la società di leasing, confermando la responsabilità del pagamento in capo all’utilizzatore. Il chiarimento definitivo è arrivato però solo nel 2016 con il decreto legge 24 giugno 2016 n. 113, con il quale viene stabilito in modo esplicito che, a decorrere dall’1 gennaio 2016, la responsabilità della tassa automobilistica è dell’utilizzatore riportato sui contratti registrati al Pra. E che il principio generale di responsabilità solidale da parte del proprietario del veicolo si applica solo qualora la società di leasing utilizzi il pagamento cumulativo.

Fine del contenzioso

Torniamo quindi ai giorni nostri e al contenzioso che ha visto come parti coinvolte la Ferrari e la Regione Emilia-Romagna, conclusosi con la condanna dell’amministrazione regionale, che invece di pretendere il pagamento dalla Casa di Maranello avrebbe dovuto pretenderlo, anche per gli anni precedenti al 2016, dalle persone fisiche e giuridiche che avevano acquisito le macchine in leasing. La Regione, inoltre, è stata condannata dai giudici con l’ermellino a pagare seimila euro di spese legali.

Ultime notizie su Curiosità

Abbiamo raccolto le notizie le più strane, i video i più divertenti e le auto più originali: scopri con noi le curiosità del mondo automobile e condividi con noi i tuoi aneddoti insoliti.

Tutto su Curiosità →