BMW iX xDrive50: la prova su strada

La BMW iX xDrive50 ha una batteria da record, un’autonomia da record ed è diversa da tutte le elettriche.

La BMW iX xDrive 50 è il manifesto elettrico della Casa dell’Elica, rappresenta un modo nuovo di cimentarsi con l’auto a batteria, e stupisce per design, prestazioni, e autonomia. L’abbiamo provata guidandola su percorsi differenti per scoprirne tutte le sue sfumature di carattere.

La BMW iX ha un design rivoluzionario

Imponente, originale, diversa da tutte le altre, la BMW iX sconvolge il concetto di SUV con proporzioni inedite. Il Doppio Rene monumentale quasi stride con le lame a LED dei gruppi ottici, eppure ti cattura lo sguardo, ti ipnotizza con le nervature sul cofano, con i giochi di luce delle aperture per l’aria, e ti affascina con le proporzioni dei passaruota.

Le maniglie sono delle fessure in cui inserire le mani con assoluta fiducia, ed i finestrini non hanno cornice, come sulle coupé. Dietro, le firme luminose lunghe e sottili sottolineano tutta la sua larghezza di circa 2 metri che, unita ai quasi 5 metri di lunghezza, e ad un’altezza di 1,70 metri, la rendono una presenza ingombrante sulla strada. Ma non temete, la iX è affilata e fende l’aria come poche, perché il Cx è di 0,25.

BMW iX cambia l’idea di abitacolo

Sulla BMW iX i 12,3 pollici del quadro strumenti digitale si uniscono, in una soluzione di continuità, ai 14,9 pollici del display dell’infotainment. Il risultato è un pannello ricurvo, sempre visibile, in tutte le condizioni di luce, che si inserisce in una plancia sterminata. Lo spazio interno ti accoglie più come quello di una casa che di un’auto. Infatti, le poltrone sono immense, ma stridono con il volante dal diametro ridotto e la forma esagonale. Le particolarità non finiscono qui, visto che è possibile avere il controller dell’iDrive e i comandi per la regolazione dei sedili elettrici in cristallo.

Il “nostro” esemplare ne era dotato, e la soluzione, seppur un filo discutibile a livello di fascino, è unica nel suo genere. I gusti sono estremamente personali, ma mai prima d’ora c’eravamo imbattuti in qualcosa del genere. La iX cambia sostanzialmente il modo di vivere l’auto, la maniera in cui l’automobile accoglie guidatore e passeggeri, portandoti direttamente nel futuro.

Una poltrona per 5 con lo scatto da supercar

È quasi imbarazzante quanto la BMW iX  possa essere rapida nell’acquistare velocità, soprattutto alla luce del peso di circa 2.600 kg e del comfort di marcia offerto dall’assetto e dalle immense poltrone anteriori. Il SUV ad impatto zero della Casa dell’Elica scatta da 0 a 100 km/h in poco più di 4 secondi, ma riprende con la stessa rapidità di una hypercar. Tutto questo stride con un assetto che fatica a contenere un certo rollio, nonostante la presenza delle barre attive.

Anche lo sterzo non brilla per rapidità e precisione, ma la trazione integrale e l’asse posteriore sterzante rappresentano aiuti fondamentali per portarla a spasso tra le curve. C’è anche l’Iconic Sound, per trasformare il sibilo dell’elettrico in una colonna sonora più coinvolgente griffata Hans Zimmer. Sulle prime bisogna prendere le misure ad un’auto così grande e pesante eppure così veloce, ma dopo qualche km guidarla diventa semplice, naturale, al punto che le sue prestazioni vengono talmente filtrate da rischiare la patente senza accorgersene.

Con una batteria dalla generosità unica, da ben 111,5 kWh, la iX xDrive50 nel corso del test ci ha consentito di percorrere tranquillamente oltre 520 km, ma l’aspetto più sorprendente di questa BMW è la capacità rigenerativa in discesa, come abbiamo sperimentato in un percorso di montagna. Guidando con attenzione, siamo riusciti ad ottenere il consumo più basso tra le elettriche guidate fino ad ora: 13,1 kWh/100 km.

Insomma, con la iX l’ansia da autonomia non è un fattore da prendere in considerazione. Piuttosto, con un pacco batteria a dir poco generoso è consigliabile avere a portata di mano una colonnina a ricarica rapida, meglio ancora se hpc, visto che accetta fino a 200 kW per passare dallo 0 all’80% della carica in circa 30 minuti.

Prezzo: da 84.000 euro

La BMW iX ha un listino che parte da 84.000 euro per la xDrive40, mentre la xDrive50, protagonista della nostra prova, ha un prezzo base di 104.000 euro. La più potente M60 da 619 CV arriva a ben 134.500 euro. Un listino importante per una vettura rivoluzionaria sotto ogni punto di vista.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →