Bmw iDrive 8: ecco l’ottava generazione dell’infotainment intelligente

Ancora più potente, connesso e tecnologicamente avanzato, il sistema multimediale messo a punto da Bmw sfrutta la connettività 5G e si adatta alle esigenze di conducenti e passeggeri: le prime applicazioni saranno a bordo di Bmw iX e Bmw i4.

A due mesi esatti dall’anticipazione (virtuale) al CES 2021, Bmw punta ufficialmente i propri riflettori su iDrive 8, ovvero la concretizzazione delle tecnologie multimediali “new gen”, chiamate ad equipaggiare le novità di produzione del marchio bavarese, a cominciare dal SUV 100% elettrico Bmw iX atteso all’esordio commerciale entro fine 2021. Successivamente, il secondo modello ad esserne provvisto sarà Bmw i4. Via via, indicano i responsabili tecnici di Bmw, l’intera lineup sarà dotata del nuovo sistema, giunto all’ottava generazione che porta in dote vent’anni esatti di costante sviluppo (il suo debutto era avvenuto, all’inizio del terzo Millennio, a bordo della gamma Serie 7 E65).

Adattarsi alle richieste dell’utente

Il nuovo sistema iDrive – che sfrutta la connettività 5G ed offre una capacità di calcolo superiore di circa 20 volte rispetto al passato – è stato realizzato sul sistema operativo Bmw Operating System 8 (in possesso della stessa funzionalità del precedente Bmw Operating System 7, lanciato nel 2018, con in più la possibilità di eseguire upgrade al software ancora più complessi e di grandi dimensioni in aree come l’assistenza alla guida e l’automazione parziale), una nuova generazione di display, dispositivi di controllo e software, e livelli ulteriormente potenziati di connettività e capacità di elaborazione dati. Nella fattispecie, il sistema di assistente personale Bmw Intelligent Personal Assist è in grado di “modellare” il proprio apprendimento in funzione delle esigenze e delle abitudini del conducente così come a seconda delle istantanee situazioni, tanto da assumere un ruolo operativo centrale nei processi di interazione uomo-macchina.

I “punti fermi” sui quali si articola il capitolato di progettazione alla base di Bmw iDrive 8 fanno capo agli attuali traguardi hi-tech in materia di moduli infotainment:

  • Connessione ancora più ampia;
  • Assistente vocale più sofisticato;
  • Un ventaglio di personalizzazioni ancora più “ricco”.

In estrema sintesi, enuncia Bmw, l’ottava generazione del “cervello” operativo Bmw iDrive ha sviluppato le proprie caratteristiche con l’obiettivo di offrire all’automobilista-utente un sistema tecnologico digitale ancora più “intelligente” e orientato a garantire al conducente ed ai passeggeri una risposta sempre più immediata alle rispettive esigenze di comfort e di sicurezza. Anzi, quasi predittiva. Ma andiamo con ordine, analizzando in dettaglio le peculiarità tecniche del nuovo sistema, a cominciare dall’impostazione esteriore.

Nuovo modulo a doppio display ricurvo

Il layout di Bmw iDrive 8, già mostrato nelle caratteristiche visive” della plancia di Bmw iX (e che saranno analoghe a quelle di Bmw i4 nonché della prossima generazione di modelli), mette in evidenza, in primo luogo, una notevole diminuzione dei comandi “fisici” (viene tuttavia mantenuto il controller a rotella iDrive Controller, e sono altresì confermati i comandi principali), abbinata a diversi elementi-novità. Su tutti, da segnalare il Bmw Curved Display, che costituisce lo schermo – in “blocco” unico, ma in realtà sono due ambienti distinti: le dimensioni sono di 12.3” e 14.9” – che ospita rispettivamente la strumentazione digitale ed il pannello per la gestione delle aumentate funzionalità infotainment.

Grafiche personalizzabili

L’impostazione grafica a 200 dpi è configurabile in base alle richieste del conducente, ed in ogni caso fornisce un quantitativo di informazioni esatto, proprio per evitare distrazioni. Le schermate selezionabili sono tre:

  • Drive;
  • Focus;
  • Gallery.

Allo stesso modo, il guidatore-utente ha la possibilità, attraverso il nuovo modulo Bmw iDrive 8, di scegliere fra vari ambienti e differenti “widget”.

Ampia memorizzazione

L’interfaccia uomo-macchina si avvale di un ricchissimo archivio di esperienze, frutto di un articolato studio che ha analizzato i dati “over-the-air” ottenuti dalla precedente serie dei modelli Bmw connessi (l’esordio della connessione OTA è avvenuto nel 2018): in questo modo, spiega Bmw, l’assistente vocale riesce a tradurre in azione un processo di elaborazione ancora più sofisticato, a partire dalla fornitura di messaggi e consigli personalizzati alla possibilità di aggiornare, anche ampliandole, le proprie caratteristiche nel ciclo di vita del veicolo. Inoltre, un profilo utente Bmw ID – protetto da un PIN – si incarica di offrire un livello parallelo di interfaccia con il “cervello” operativo del veicolo.

Dà il “benvenuto” in un’atmosfera hi-tech

La comunicazione reciproca fra il guidatore ed il veicolo, “interpretata” dal nuovo sistema iDrive 8, ha inizio prima che la vettura venga effettivamente avviata. Una volta salito a bordo, l’utente viene riconosciuto dal modulo multimediale, che rileva la presenza della chiave oppure del device portatile, e dà il via ad una serie di operazioni preliminari che hanno il compito di accogliere il conducente (“Great Entrance Moments”). Quest’ultimo, sistematosi sul sedile, ha la possibilità di intervenire sulle molteplici regolazioni MyModes per “aggiustarsi” (in una gamma che si articola su 10 configurazioni) nel settaggio degli organi dinamici del veicolo – trasmissione, sospensioni, sterzo -, così come nell’impostazione acustica (ad esempio il suono dell’unità motrice) e dei dispositivi di bordo.

Bmw Maps: racchiude navigazione, assistenza al parcheggio e gestione delle ricariche

Il cloud fornisce l’ambiente tecnologico nel quale vengono integrati i servizi digitali in materia di navigazione, parcheggio e ricarica. Tra le funzioni-chiave c’è la “Learning Navigation”, in cui Bmw Maps sfrutta le abitudini del singolo utente ID quali “basi” per apprendere ed anticipare la prossima destinazione che probabilmente verrà selezionata dal conducente. Tutte le destinazioni apprese possono essere visualizzate dal veicolo e nella App My Bmw, e cancellate se lo si desidera. La visualizzazione della mappa del navigatore offre tre modalità differenti:

  • Adaptive, nella quale vengono poste in evidenza le informazioni principali lungo il tragitto, in maniera che si adattino alla specifica situazione di guida nonché alle abitudini del guidatore;
  • Reduced, dove le informazioni – ridotte nelle quattro categorie POI (Point Of Interest) utilizzate, sono cioè ancora più specifiche;
  • Expanded, che permette la visualizzazione sulla mappa di tutte le informazioni locali disponibili, compresi i POI, la situazione del traffico lungo le strade secondarie e la situazione attuale dei parcheggi.

Climatizzatore automatizzato intelligente

Più avanti, anticipano i tecnici bavaresi, il controllo dell’impianto A/C verrà integrato nello schermo Bmw Curved Display: tutte le funzionalità di gestione della temperatura e del comfort di bordo potranno essere controllate in maniera congiunta, attraverso una registrazione di sistema di ogni ulteriore regolazione e la sua memorizzazione nel profilo utente del Bmw ID. Oltre 440 milioni di viaggi di proprietari e conducenti Bmw ha fornito un vastissimo portafoglio di esperienze per pre-impostare la configurazione ideale. Oltre alla velocità della ventola ed alla distribuzione dell’aria, il controllo automatico intelligente del sistema di climatizzazione regola anche il riscaldamento del volante e delle superfici, nonché il riscaldamento e la ventilazione dei sedili, in modo da offrire livelli ottimali di comfort termico.

Inoltre, per rendere il funzionamento del sistema più efficiente possibile dal punto di vista energetico, il controllo automatico del climatizzatore considera anche una serie di altri fattori, come il numero di occupanti, dove sono seduti, l’intensità e la direzione della luce solare. Sulla base delle impostazioni personali dal menu climatizzatore (attivabili anche attraverso i comandi vocali), il controllo intelligente regola e gestisce automaticamente tutte le funzioni disponibili.

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →