Audi R8 LMS GT2 Color Edition: inedite nuance per la supercar racing

Una serie speciale, e che non verrà replicata, a cura di Audi Exclusive: sei inediti colori che aggiungono un “quid” di ulteriore personalità alla coupé-clienti dei “Quattro Anelli”.

La supercoupé da pista di Ingolstadt dedicata alle scuderie private adotta una nuova tavolozza di tinte carrozzeria. È Audi R8 LMS GT2, svelata ufficialmente in occasione del Goodwood Festival of Speed 2019 quale ultima derivazione – in ordine di tempo – dalla ultrasportiva R8 e che nel weekend del 18 aprile, a Monza, ha inaugurato la stagione 2021 della Fanatec GT2 European Series con le vittorie in Gara 1 e Gara 2. A rapidissimo giro di posta dal doppio successo agonistico, Audi Sport propone un inedito “vestito” riservato proprio ad R8 LMS GT2: un catalogo di sei differenti tinte carrozzeria, dalle “nuance” squillanti, sviluppate dal programma di personalizzazione Audi Exclusive.

Le nuove varianti cromatiche

Nel dettaglio, la serie speciale Color Edition per Audi R8 LMS GT2 propone le seguenti finizioni carrozzeria:

  • Verde Kyalami;
  • Rosso Misano;
  • Blu Nogaro;
  • Nero Sebring;
  • Verde Tattico;
  • Giallo Vegas.

Gli elementi in comune si notano nella finitura in nero per i gusci degli specchi retrovisori, il monogramma dei Quattro Anelli, l’ampio aerokit e l’”hardtop” (con airscope) di copertura della cellula abitacolo (realizzato in CFRP come altri pannelli carrozzeria, ciò per evidenti motivi di attenzione ai pesi), nonché la verniciatura in tinta rame per i cerchi. L’allestimento avviene nelle storiche linee di montaggio di Neckarsulm, accanto alla lineup R8 LMS GT2; allo stesso modo, il gruppo propulsore viene assemblato a Győr (Ungheria) ed il montaggio finale pronto-corsa avviene, a cura di uno staff dedicato, presso la factory Audi Sport di Heilbronn-Biberach.

“Tiratura” unica

La specialissima Color Edition, annunciano i vertici di Audi Sport, è destinata a restare una personalizzazione a se stante e che non verrà replicata: “Si tratta di un progetto di autentica individualità, che non sarà realizzata in una seconda tiratura – dichiara Chris Reinke, responsabile della Divisione Customer Racing di Audi Sport – Un allestimento decisamente personale rispetto ai nostri concorrenti, e che attira l’attenzione degli appassionati tanto come oggetto da collezione quanto come vettura da corsa ‘tout court’”.

Ecco quanto costa

Già comunicato il prezzo di vendita, che cifre alla mano risulta di poco superiore a quello richiesto per Audi R8 LMS GT2: se quest’ultima viene venduta a partire da 338.000 euro, per accaparrarsi un esemplare “Color Edition” si parte da 349.000 euro.

Motore, assetto, sospensioni: tutto come prima

L’impostazione meccatronica di Audi R8 LMS GT2 Color Edition resta, ovviamente, immutata. Sotto il cofano (o meglio: alle spalle dell’abitacolo) la supercoupé “uso pista” dei Quattro Anelli viene equipaggiata con l’unità motrice V10 da 5,2 litri ad alimentazione atmosferica e dotata di un impianto di alimentazione sviluppato specificamente.

La potenza erogata è di 640 CV (con 500 Nm di coppia massima), valore che – unito ad un favorevolissimo rapporto peso/potenza (circa 2,1 kg/CV, tenuto conto del peso a secco del veicolo, che ammonta a 1.350 kg cioè un centinaio di kg in meno rispetto alla variante GT4) e ad una potenza specifica di 123 CV/litro – rende Audi R8 LMS GT2 la vettura da competizione più potente fra quelle realizzate dal 2008, anno di inizio della storia del programma Corse Clienti, come avevano indicato i vertici di Audi Motorsport in occasione del “vernissage” ufficiale. Confermato anche l’engineering dinamico, che sfrutta vari elementi di derivazione GT3 (gruppi ruota avantreno) e GT4 (retrotreno, sistemi di controllo trazione e stabilità, Abs e servocomando elettrico dello sterzo).

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Super Car

Ultime notizie sulle supercar più belle: foto e video, commenti.

Tutto su Super Car →