Audi Q3 45 eTFSI: la prova su strada

Al volante della SUV ibrido plug-in dei Quattro Anelli capace di viaggiare in elettrico per circa 50 km.

L’Audi sta puntando forte sull’elettrificazione, e nella gamma dei Quattro Anelli crescono rapidamente il numero di proposte ibride, elettriche pure, ed ibride alla spina, come la Q3 45 eTFSI della nostra prova che si è dimostrata particolarmente poliedrica.

Esterni: inconfondibilmente Audi

La Q3 di seconda generazione ha colto nel segno anche nello stile, rendendo più audace il design equilibrato del modello precedente. Una colorazione vivace aiuta a sottolineare ulteriormente il carattere di questo SUV, che si esprime attraverso la tipica calandra Audi, e mediante prese d’aria capaci di interrompere il disegno del frontale.

Come su ogni creatura di Ingolstadt, i gruppi ottici a LED sono protagonisti, ma non mancano altri dettagli che ne esaltano il lato sportiveggiante, quali gli scarichi annegati nel paraurti posteriori, ed i passaruota allargati. Lo sportellino per la ricarica sul lato sinistro dell’auto, sopra la ruota anteriore, sottolinea la sua anima alla spina.

Interni: plancia moderna, tecnologica, e ricca di informazioni

L’abitacolo della Q3 plug-in conserva tutte le caratteristiche del modello con il solo motore termico, infatti è ben rifinito, spazioso, e dallo stile originale. Certo, il bagagliaio è meno capiente, per cui bisogna accontentarsi di 380 litri, ma il divano posteriore rimane scorrevole, quindi si può gestire la capacità di carico, mentre la strumentazione digitale consente di osservare nuovi parametri.

Nello specifico è possibile conoscere come si stanno utilizzando i due motori, termico ed elettrico, con i rispettivi flussi d’energia, capire l’autonomia residua del pacco batterie e del serbatoio, e comprendere quale modalità di guida si sta utilizzando. La scelta di lasciare il display dell’infotaiment al di sotto della linea della strumentazione non sporca il disegno della plancia, ma comporta un piccolo spostamento dello sguardo verso il basso.

Al volante: sfrutta l’elettrico per consumare meno e si ricarica da casa in 5 ore

Con 245 CV complessivi e 400 Nm di coppia, la brillantezza non manca di certo al SUV teutonico, ma è chiaro che per sfruttare fino in fondo l’autonomia garantita dal pacco batteria da 13 kWh, e viaggiare per circa 50 km in modalità elettrica, è meglio non esagerare con il piede destro. Oltre tutto, se non si spinge sull’acceleratore in maniera decisa, i consumi di carburante del 1.4 TFSI si mantengono bassi, circa 17-18 km/l, grazie all’apporto dell’unità elettrica quando si viaggia selezionando la voce Auto Hybrid.

Ovviamente, in caso di necessità, è possibile sfruttare il propulsore termico per ricaricare la batteria dell’elettrico prima di entrare nelle mura cittadine, oppure congelare la carica residua della stessa: basta selezionare le voci Battery Charge o Battery Hold. Inoltre, una volta scelto il percorso con il sistema di navigazione, a seconda della mappa, quando si lascia all’auto la libertà di giostrare l’intervento dei due motori, si può notare come il percorso venga utilizzato per favorire la rigenerazione della carica e sfruttare il più possibile il motore elettrico al fine di ridurre i consumi.

I 200 kg in più non penalizzano la guida, e tutto sommato rappresentano un compromesso che si accetta di buon grado in cambio della poliedricità d’utilizzo della vettura. Per la ricarica nessun dramma: la batteria è di appena 13 kWh, quindi basta collegarla alla presa domestica e in 5 ore si fa il pieno.

Prezzo: da 48.550 euro

Il costo della Q3 alla spina, tralasciando gli incentivi del caso, parte da 48.550 euro, ma è chiaro che per una caratterizzazione più sportiva, come quella assicurata dalla variante S-Line Edition, il prezzo sale fino a 53.600 euro.

Ultime notizie su Audi

Audi viene fondata nel 1910 e rappresenta un’evoluzione della precedente August Horch Automobilwerke GmbH. August Horch è un ex fabbro e poi ingegnere, fondatore della A. Horch & Cie ed uno [...]

Tutto su Audi →