Alfa Romeo: le station wagon mai nate

Le storiche Alfa Romeo Giulietta, Giulia, 1750, Alfetta, Alfa 90 e 75 dovevano essere proposte nella variante station wagon, ma non sono state prodotte.

L’attuale berlina Alfa Romeo Giulia di medie dimensioni non è disponibile nella variante station wagon, a differenza delle dirette concorrenti. Tuttavia, nella storia della Casa del Biscione sono molteplici le station wagon mai nate, rimaste allo stadio di prototipo e mai giunte in produzione.

Nel 1957, la storica Alfa Romeo Giulietta fu prodotta in due configurazioni con la carrozzeria station wagon, ovvero la Promiscua della carrozzeria Colli in 72 esemplari e la Weekendina della carrozzeria Boneschi in 20 unità. L’antenata Alfa Romeo Giulia del 1962 fu proposta anch’essa nella variante Promiscua sempre ad opera della carrozzeria Colli, ma poi fu prodotta come Giulia Speciale solo per la Polizia Stradale dal 1967 al 1974. La Alfa Romeo 1750 Giardinetta, invece, fu allestita nel 1968 dalla carrozzeria Pavesi, ma in esemplare unico.

Successivamente, Alfa Romeo ha proposto altri prototipi di station wagon, come la Alfetta Tour della carrozzeria Bertone del 1976, la Giulietta Folk della carrozzeria Moretti del 1978, la Alfetta SW della carrozzeria Zagato del 1984 – ad opera della rivista AutoCapital – e la Alfa 90 SW della carrozzeria Marazzi del 1985. Nel 1986, invece, la carrozzeria Fissore allestì sei esemplari della Alfa 75 Sportwagon, più l’esemplare unico di Alfa 75 Turbowagon dell’anno seguente.

In passato, anche le più moderne Alfa Romeo Alfa 155, Alfa 164 e Alfa 166 dovevano essere proposte nella configurazione Sportwagon, ma i rispettivi prototipi non sono mai stati svelati ufficialmente. La Casa del Biscione ha realmente prodotto solo le station wagon Alfasud Giardinetta del 1975, Alfa 33 del 1983 prima con la denominazione Giardinetta e poi Sport Wagon nel 1988, Alfa 156 Sportwagon del 2000 e Alfa 159 Sportwagon del 2005.

Ultime notizie su Alfa Romeo

Tutto su Alfa Romeo →