F1 GP Austria 2019, classifica: la FIA conferma la vittoria di Verstappen davanti a Leclerc

Per l'olandese seconda vittoria consecutiva al Red Bull Ring.

Aggiornamento ore 19:51 - La FIA ha confermato la vittoria di Max Verstappen. Nessuna penalizzazione per il pilota olandese della Red Bull per il sorpasso ai danni del ferrarista Charles Leclerc al 69° giro.

Aggiornamento ore 19:09 - Non è stata ancora data alcuna comunicazione ufficiale da parte della FIA. Su Twitter ha cominciato a circolare un documento falso su una presunta penalizzazione di cinque secondi per Verstappen, ma, appunto, è un fake.

Aggiornamento ore 17:21 - Charles Leclerc e Max Verstappen sono stati convocati dagli steward alle ore 18.

Aggiornamento ore 16:47 - Il Gran Premio d'Austria è stato senza dubbio il più bello finora in questa stagione grazie ai due ragazzini terribili della Formula 1, Max Verstappen (Red Bull) e Charles Leclerc (Ferrari), che hanno lottato fino all'ultima curva in un finale al cardiopalma e il sorpasso decisivo dell'olandese sul francese al terzultimo giro è sotto investigazione da parte dei commissari.
Verstappen ha vinto per il secondo anno consecutivo sulla pista del suo sponsor, il Red Bull Ring, mentre Leclerc rimanda ancora l'appuntamento con la sua prima vittoria e non è rimasto neanche a festeggiare sul podio, se ne è andato mentre Verstappen stappava lo champagne ed è tornato solo per la foto di rito.
L'olandese, che è rimasto piantato alla partenza ed è scivolato dalla seconda alla settima posizione, con una buona strategia dai box, ritardando il cambio gomme, è riuscito a recuperare e poi ad arrivare al sorpasso decisivo proprio negli ultimissimi giri completando una incredibile rimonta. Intanto tra i due big Vettel e Hamilton c'è stato il sorpasso del tedesco sul campione del mondo in carica all'ultimo giro, ma solo per il quarto posto.

Nel video in alto e a questo ling potete vedere il sorpasso di Verstappen su Leclerc

Questa la classifica al termine della gara:
Classifica GP Austria 2019 Formula 1

La cronaca del GP d'Austria 2019


  • Ore 14:55

    Siamo tutti curiosi di vedere quale sarà la strategia che i team metteranno in atto al Gran Premio d'Austria 2019. Secondo Pirelli la migliore strategia per questa corsa da 71 giri è di fare una sola sosta, cominciare con le gomme medie per i primi 14-20 giri e poi concludere la gara con le gomme dure oppure cominciare con le soft per i primi 12-16 giri e poi montare le hard.

  • Ore 15:03

    Tra pochi minuti scatta il giro di formazione. Restate con noi per scoprire chi vincerà il nono Gran Premio dell'anno.

  • Ore 15:05

    Questo è il Gran Premio più caldo finora con i 34°C che ci sono in Austria e con i ben 50°C dell'asfalto della pista del Red Bull Ring.

  • Ore 15:06

    Quella di oggi è la più giovane prima fila della storia della Formula 1 con Charles Leclerc (Ferrari) in pole position e Max Verstappen (Red Bull) al suo fianco.

  • Ore 15:10

    Al via il giro di formazione del GP d'Austria 2019!

  • Ore 15:11

    Finito il giro di formazione.

  • Ore 15:12

    E via al Gran Premio d'Austria!

  • Ore 15:12

    Pessima partenza di Verstappen! È rimasto praticamente piantato!

  • Ore 15:13

    Verstappen è ora in settima posizione, dietro Leclerc troviamo, in ordine: Bottas, Hamilton, Raikkonen, Norris e Vettel.

  • Ore 15:14

    Giro 2/71 - Leclerc subito il più veloce in 1:09.282.

  • Ore 15:14

    Giro 2/71 - È stato davvero incredibile il modo in cui Verstappen è rimasto piantato al via, ma non dovrebbe aver avuto problemi meccanici.

  • Ore 15:16

    Giro 3/71 - Il migliore alla partenza è stato invece, senza dubbio, Kimi Raikkonen (Alfa Romeo).

  • Ore 15:16

    Giro 3/71 - Leclerc continua a essere il più veloce ora nel primo settore.

  • Ore 15:17

    Giro 5/71 - Anche Albon si sta distinguendo, anche se è in diciassettesima posizione, è stato più veloce di Leclerc nel primo settore. Intanto lotta appassionante tra Vettel e Norris!

  • Ore 15:17

    Giro 5/71 - E riesce il sorpasso di Vettel sul giovane Norris che gli ha comunque dato del filo da torcere.

  • Ore 15:18

    Giro 6/71 - Vettel ora va all'attacco del suo ex compagno Raikkonen, mentre Verstappen prova a superare Norris.

  • Ore 15:19

    Giro 6/71 - Vettel riesce a superare anche Raikkonen e ora è dunque quarto.

  • Ore 15:19

    Giro 6/71 - Verstappen, invece, ancora non ce la fa a superare Norris.

  • Ore 15:20

    Giro 7/71 - Norris e Vestappen sono praticamente ruota a ruota!

  • Ore 15:20

    Giro 7/71 - E adesso ce la fa Verstappen a passare davanti a Norris ed è sesto.

  • Ore 15:21

    Giro 8/71 - Riassumiamo dopo questi sorpassi, ecco le prime sette posizioni: Leclerc (Ferrari), Bottas e Hamilton (Mercedes), Vettel (Ferrari), Raikkonen (Alfa Romeo), Verstappen (Red Bull) e Norris (McLaren).

  • Ore 15:23

    Giro 10/71 - Kevin Magnussen (Haas) è sotto investigazione perché forse era fuori posizione alla partenza, potrebbe prendere cinque secondi di penalità.

  • Ore 15:23

    Giro 10/71 - Intanto il vantaggio di Leclerc su Bottas è di 2.750.

  • Ore 15:25

    Giro 11/71 - Per quanto riguarda le gomme, le Ferrari montano le soft, le Mercedes le medie, gialla anche per Verstappen, mentre Raikkonen, Norris, Gasly, Giovinazzi e Magnuessen le hanno soft, tutti gli altri medie.

  • Ore 15:25

    Giro 12/71 - Intanto sale il vantaggio di Leclerc a 3.317 su Bottas, 5.259 su Hamilton, 10.595 su Vettel.

  • Ore 15:26

    Giro 12/71 - Magnussen si ferma ai box.

  • Ore 15:26

    Giro 12/71 - Magnussen ha già montato le gomme dure.

  • Ore 15:27

    Giro 12/71 - Al momento Leclerc gira in 1:09.621, dai box gli chiedono di cercare di salvaguardare al massimo le gomme anteriori.

  • Ore 15:28

    Giro 14/71 - A Magnussen è stata inflitta la penalità, addirittura un drive through perché era fuori posizione al via.

  • Ore 15:28

    Giro 14/71 - Nonostante le gomme soft le Ferrari continuano a girare più velocemente delle Mercedes che invece hanno le medie.

  • Ore 15:31

    Giro 16/71 - Vettel sta guadagnando altri tre decimi su Hamilton e ormai ce l'ha a vista.

  • Ore 15:31

    Giro 17/71 - Giro veloce per Verstappen in 1:09.252.

  • Ore 15:32

    Giro 17/71 - Adesso Hamilton comincia a darsi una mossa girando in 1:09.300.

  • Ore 15:33

    Giro 18/71 - I piloti che hanno montato le gomme rosse, ossia le soft, stanno andando ben oltre le finestra che era stata indicata da Pirelli, ossia tra il 12° e il 16° giro. Vuol dire che, nonostante i 50° e oltre dell'asfalto, la situazione non è drammatica quanto si immaginava.

  • Ore 15:35

    Giro 18/71 - Giro veloce prima per Leclerc in 1:09.227, poi di Vettel in 1:09.073.

  • Ore 15:35

    Giro 19/71 - Le Ferrari stanno dando tutto prima del pit-stop.

  • Ore 15:36

    Giro 21/71 - Pit-stop per Kubica (Williams) che è in penultima posizione.

  • Ore 15:37

    Giro 22/71 - E ora pit-stop per Bottas e Vettel.

  • Ore 15:37

    Giro 22/71 - Bottas rientra in quarta posizione, Vettel in ottava.

  • Ore 15:38

    Giro 23/71 - I meccanici di Vettel hanno avuto qualche problema con le gomme. Intanto pit-stop per Leclerc.

  • Ore 15:38

    Giro 23/71 - Leclerc torna in pista in terza posizione. Intanto giro veloce per Hamilton in 1:08.842.

  • Ore 15:39

    Giro 23/71 - Riassumendo dopo questi pit-stop: Hamilton (Mercedes) primo davanti a Verstappen (Red Bull), Leclerc (Ferrari), Bottas (Mercedes), Norris (McLaren), Vettel (Ferrari), Gasly (Red Bull), Raikkonen (Alfa Romeo).

  • Ore 15:39

    Giro 24/71 - Pit-top per Raikkonen (Alfa Romeo).

  • Ore 15:39

    Giro 24/71 - Raikkonen rientra addirittura in quindicesima posizione.

  • Ore 15:41

    Giro 25/71 - Hamilton ha un vantaggio di 7.742 su Verstappen e di 15.212 su Leclerc.

  • Ore 15:42

    Giro 26/71 - Si fermano man mano anche gli altri piloti per montare le gomme dure.

  • Ore 15:43

    Giro 27/71 - Davanti non si sono ancora fermati Hamilton e Verstappen.

  • Ore 15:43

    Giro 27/71 - Hamilton ora sta girando in 1:09.800.

  • Ore 15:45

    Giro 29/71 - Hamilton ha ora 5.794 di vantaggio su Verstappen che però deve fermarsi come lui, 13.187 su Leclerc.

  • Ore 15:47

    Giro 30/71 - Giro veloce per Vettel in 1:08.750. Il tedesco della Ferrari è quinto.

  • Ore 15:47

    Giro 30/71 - Hamilton ha un problema all'ala che ha avuto anche venerdì. E ora è arrivato il momento del pit-stop anche per lui.

  • Ore 15:48

    Giro 31/71 - Hamilton è stato richiamato ai box subito dopo che Vettel ha fatto il giro veloce, ma era ancora a metà pista. Stanno preparando anche la nuova ala.

  • Ore 15:48

    Giro 31/71 - Ancora un giro veloce per Vettel in 1:08.345.

  • Ore 15:49

    Giro 32/71 - Pit-stop per Verstappen e ora Leclerc torna in prima posizione.

  • Ore 15:49

    Giro 32/71 - E vediamo ora che tutti i "big" hanno effettuato il pit-stop qual è la situazione: al comando c'è Leclerc (Ferrari) davanti a Bottas (Mercedes), Vettel (Ferrari), Verstappen (Red Bull) e Hamilton (Mercedes).

  • Ore 15:50

    Giro 33/71 - Hamilton ha perso tempo ai box a causa del cambio dell'ala.

  • Ore 15:51

    Giro 34/71 - Leclerc ha un vantaggio di 4-178 su Bottas, 9.200 su Vettel, 12.837 su Verstappen e 18.849 su Hamilton.

  • Ore 15:51

    Giro 34/71 - Al momento solo Sainz (McLaren), Ricciardo (Renault), Norris (McLaren), Albon (Toro Rosso) e Grosjean (Haas) hanno le gomme medie, tutti gli altri hanno le hard.

  • Ore 15:53

    Giro 36/71 - Giro veloce per Leclerc in 1:08.344.

  • Ore 15:53

    Giro 36/71 - Hamilton è abbastanza lento in 1:09.361, potrebbe avere qualche problema in corso.

  • Ore 15:55

    Giro 37/71 - Mercedes non fa sentire il team radio, quindi non riusciamo a capire che tipo di problema possa avere Hamilton, che però ora sta scendendo sotto l'1:09.

  • Ore 15:57

    Giro 38/71 - Vettel si avvicina a Bottas, è a meno di 5" dal finlandese.

  • Ore 15:57

    Giro 39/71 - Intanto si è capito perché il pit-stop di Vettel è stato lento: c'è stato un problema con la radio e i meccanici non avevano sentito la chiamata.

  • Ore 15:59

    Giro 41/71 - A Leclerc è stato chiesto di stare più attento al consumo di carburante.

  • Ore 15:59

    Giro 41/71 - Il vantaggio di Leclerc sul secondo, Botas, è di 4.580.

  • Ore 16:01

    Giro 42/71 - Intanto Vettel riduce il gap da Bottas a poco meno di quattro secondi.

  • Ore 16:02

    Giro 43/71 - Adesso Hamilton non sembra avere problemi, evidentemente dopo il pit-stop era più lento per gestire meglio le gomme. Ora fa gli stessi tempi di quelli davanti.

  • Ore 16:03

    Giro 44/71 - In pratica a Hamilton l'ingegnere ha detto che il gruppo davanti si ricompatterà e lui avrà più chances di raggiungerli.

  • Ore 16:03

    Giro 44/71 - Giro veloce per Verstappen in 1:08.317.

  • Ore 16:04

    Giro 45/71 - Ancora un giro veloce di Verstappen in 1:08.165.

  • Ore 16:04

    Giro 45/71 - Il distacco tra Leclerc e Bottas è di 3.643.

  • Ore 16:05

    Giro 46/71 - L'unico che non ha ancora effettuato il pit-stop è Ricciardo (Renault).

  • Ore 16:06

    Giro 46/71 - Verstappen è a solo poco più di un secondo da Vettel.

  • Ore 16:06

    Giro 47/71 - E ora si è fermato anche Ricciardo.

  • Ore 16:08

    Giro 48/71 - Verstappen a solo mezzo secondo da Vettel!

  • Ore 16:09

    Giro 48/71 - È lotta per il terzo posto tra Vettel e Verstappen!

  • Ore 16:10

    Giro 49/71 - Dal team radio dicono a Verstappen di "andare", ossia di provare a procedere con il sorpasso.

  • Ore 16:10

    Giro 49/71 - Verstappen ci prova in curva 4, ma Vettel lo chiude.

  • Ore 16:11

    Giro 50/71 - Verstappen ce la fa a superare Vettel in curva 3!

  • Ore 16:11

    Giro 50/71 - C'è anche il giro veloce per Verstappen in 1:07.844.

  • Ore 16:11

    Giro 50/71 - Pit-stop per Vettel che va a montare le gomme rosse, soft!

  • Ore 16:11

    Giro 51/71 - Ora, dunque, abbiamo Leclerc al comando, Bottas in seconda posizione, Verstappen terzo, Hamilton quarto e Vettel quinto.

  • Ore 16:12

    Giro 52/71 - Secondo Marc Gené Verstappen ora è per Leclerc un rivale più pericoloso di Bottas per la vittoria.

  • Ore 16:14

    Giro 53/71 - Vettel ora è il più veloce nel secondo settore.

  • Ore 16:14

    Giro 53/71 - Ed è giro veloce per Vettel in 1:07.787.

  • Ore 16:15

    Giro 55/71 - Ora a Leclerc è stato detto che non deve stare più attento al carburante, ma solo alle gomme, che tuttavia stanno ancora bene, dopo 31 giri con queste hard.

  • Ore 16:15

    Giro 56/71 - Verstappen intanto comunica ai suoi che sta perdendo potenza.

  • Ore 16:16

    Giro 56/71 - Facce molto tese nel box Red Bull.

  • Ore 16:16

    Giro 56/71 - E invece Verstappen va all'attacco di Bottas e lo supera!

  • Ore 16:18

    Giro 57/71 - Sarà dunque lotta tra i due "ragazzini" Leclerc-Verstappen!

  • Ore 16:18

    Giro 57/71 - Il problema della perdita della potenza è stato sistemato con delle regolazioni che hanno fatto fare a Verstappen non appena lo ha comunicato ai box e subito dopo è arrivato il sorpasso su Bottas.

  • Ore 16:19

    Giro 58/71 - Leclerc ora spinge per cercare di allontanare Verstappen che è a poco meno di cinque secondi.

  • Ore 16:19

    Giro 58/71 - Intanto grande gara di Carlos Sainz (McLaren) che ha rimontato dall'ultima posizione all'ottava! Ora ha appena superato Raikkonen.

  • Ore 16:21

    Giro 59/71 - Leclerc e Verestappen si contendono il giro veloce, prima lo fa il francese, ora l'olandese, entrambi girano a 1:07.

  • Ore 16:21

    Giro 59/71 - Il distacco tra Leclerc e Verstappen è sempre intorno ai quattro secondi.

  • Ore 16:21

    Giro 60/71 - Questi ultimi giri saranno di fuoco, grazie ai "ragazzini" la Formula 1 si è svegliata!

  • Ore 16:22

    Giro 61/71 - Ancora giro veloce di Verstappen in 1:07.475.

  • Ore 16:23

    Giro 61/71 - Ora il gap tra Leclerc e Verstappen è sotto i quattro secondi quando mancano dieci giri alla fine.

  • Ore 16:23

    Giro 61/71 - Intanto Vettel è quinto a circa tre secondi da Hamilton che è quarto.

  • Ore 16:25

    Giro 62/71 - Hanno chiesto a Leclerc di passare alla mappa più spinta che ha, deve difendersi con le unghie e con i denti da Verstappen che ora abbassa il gap a meno di tre secondi.

  • Ore 16:25

    Giro 62/71 - Verstappen perde un po' di tempo nel doppiaggio di Sainz, ma è comunque lì, a tre secondi da Leclerc.

  • Ore 16:26

    Giro 63/71 - Ormai anche Gasly (Red Bull) sta per essere doppiato, quindi i doppiaggi cominciano dal settimo classificato in poi.

  • Ore 16:26

    Giro 64/71 - In pista hanno tutti le gomme dure tranne Vettel e Ricciardo che hanno le soft e Norris che ha le medie.

  • Ore 16:27

    Giro 64/71 - Il gap tra Leclerc e Verstappen è di solo un secondo e mezzo!

  • Ore 16:27

    Giro 64/71 - Finale al cardiopalma, intanto Russell (Williams) quasi esce di pista per lasciar passare Verstappen.

  • Ore 16:28

    Giro 66/71 - Al momento la strategia con le gomme di Verstappen sta pagando.

  • Ore 16:28

    Giro 66/71 - Ormai il distacco tra i due 21enni è sotto il mezzo secondo!

  • Ore 16:29

    Giro 67/71 - Verstappen attacca Leclerc!

  • Ore 16:29

    Giro 67/71 - Grande sofferenza per Leclerc in questo momento!

  • Ore 16:30

    Giro 68/71 - I due sono praticamente incollati.

  • Ore 16:31

    Giro 68/71 - Incredibile testa a testa tra Leclerc e Verstappen! L'olandese aveva praticamente superato il francese che invece è riuscito a difendersi! Che lotta!

  • Ore 16:31

    Giro 69/71 - Senza dubbio il Gran Premio più bello dell'anno!

  • Ore 16:32

    Giro 69/71 - Vestappen ci prova di nuovo! E questa volta ce la fa!

  • Ore 16:33

    Giro 69/71 - Vola ora Verstappen, ha oltre un secondo di vantaggio su Leclerc.

  • Ore 16:33

    Giro 69/71 - Il contatto tra Verstappen e Leclerc al momento del sorpasso è stato "notato", ma non è sotto investigazione.

  • Ore 16:34

    Giro 70/71 - Anche questo GP rischia di avere uno strascico.

  • Ore 16:34

    Giro 70/71 - E intanto Vettel supera Hamilton!

  • Ore 16:35

    Giro 71/71 - Ultimo giro, Verstappen si invola verso la vittoria!

  • Ore 16:36

    Giro 71/71 - E si conclude dunque con una vittoria l'incredibile rimonta di Max Verstappen (Red Bull) che vince per il secondo anno consecutivo il Gran Premio d'Austria!

  • Ore 16:36

    Giro 71/71 - Sul podio con Verstappen ci saranno Charles Leclerc (Ferrari) e Valtteri Bottas (Mercedes). Ma ora il contatto tra Verstappen e Leclerc è sotto investigazione.

  • Ore 16:36

    Giro 71/71 - Verstappen festeggia, ma ovviamente per sapere se la sua festa potrà essere completa, bisogna aspettare. Vedremo se decideranno prima o dopo il podio.

  • Ore 16:42

    Verstappen e Leclerc hanno già rilasciato le interviste, appena scesi dalle loro monoposto, ma ora sono stati richiamati dai commissari: vogliono sentirli prima dei festeggiamenti sul podio.

  • Ore 16:42

    Verstappen ha detto che secondo lui, ovviamente, il contatto era corretto, perché altrimenti bisognerebbe "chiudere la Formula 1", Leclerc, invece, sostiene che in quel secondo sorpasso non gli ha lasciato via d'uscita, a differenza del tentativo di sorpasso precedente.

  • Ore 16:45

    Siamo ancora in attesa di sapere chi ha vinto...

  • Ore 16:45

    E c'è il podio invece, salgono sui gradini così come sono arrivati, quindi Bottas terzo, Leclerc secondo e Verstappen primo. Suona l'inno olandese.

F1 GP Austria 2019: la presentazione della gara


Il Gran Premio d'Austria 2019 di Formula 1 regala qualche speranza di spettacolo agli appassionati di Formula 1, finora abbastanza annoiati. Infatti questa volta, sulla griglia di partenza del Red Bull Ring di Spielberg bei Knittelfeld, in pole position non troviamo le Mercedes, ma la Ferrari di Charles Leclerc, che è stato il migliore sia nelle prove libere sia nelle qualifiche conquistando meritatamente il primo posto. Di fianco a lui ci sarà proprio il vincitore dell'anno scorso su questa pista, Max Verstappen della Red Bull. In seconda fila troviamo le Frecce d'Argento, quella di Valtteri Bottas, affiancato da Lewis Hamilton.

Il campione del mondo sarebbe in realtà dovuto essere in terza fila, non perché sia andato male in qualifica, ma perché è stato penalizzato di tre posizioni. Aveva chiuso la Q3 dietro a Leclerc, ma in Q1 aveva commesso una scorrettezza ai danni di Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) e per questo è stato declassato, tuttavia, invece di perdere tre posizioni, di fatto ne ha perse solo due, perché il quinto classificato Kevin Magnussen (Haas) a sua volta è stato penalizzato di cinque posizioni per cambi alla sua monoposto e ha creato così un "buco" che secondo le regole FIA si va a colmare con Hamilton e non con Lando Norris della McLaren che è invece quinto, in terza fila, accanto a Kimi Raikkonen.

In quarta fila troviamo l'altra Alfa Romeo, quella di Antonio Giovinazzi, affiancato dalla Red Bull di Paul Gasly, mentre in quinta fila, finalmente, troviamo Sebastian Vettel, sfortunatissimo ieri in qualifica: se la stava cavando infatti molto bene fino a quando non ha avuto un problema alla power unit che gli ha impedito di disputare la Q3. Il tedesco non è riuscito nemmeno a uscire dai box per tentare un giro di caccia alla pole. Affianco a lui c'è Kevin Magnussen (Haas), che, come abbiamo detto, è stato penalizzato di cinque posizioni, così come Nico Hulkenberg della Renault che è in ottava fila, mentre Carlos Sainz (McLaren) sempre per una penalizzazione relativa a cambiamenti fatti alla monoposto, parte direttamente dall'ultima fila con Alexander Albon (Toro Rosso). In sesta fila ci sono Romain Grosjean della Haas e Daniel Ricciardo della Renault, in settima troviamo Sergio Perez e Lance Stroll della Racing Point, mentre l'ottava è occupata dal già citato Hulkenberg e da Daniil Kvyat (Toro Rosso), nella penultima fila ci sono le Williams di Robert Kubica e George Russell.

F1 GP Austria 2019 gara in diretta tv e streaming

Il circuito che un tempo si chiamava Österreichring ed p diventato l'A1-Ring negli anni '90 e il Red Bull Ring dal 2010, è lungo 4.318 m e oggi in gara i piloti dovranno effettuare 71 giri per un totale di 306.452 km. Il giro record è di 1:06.957, stabilito l'anno scorso da Kimi Räikkönen con la Ferrari. Ieri Leclerc ha ottenuto la pole position in 1:03.003, tuttavia la pista potrebbe anche risultare più lenta dell'anno scorso se il caldo dovesse farla da padrone.

Questa, come detto, è la nona gara dell'anno, le precedenti otto hanno visto trionfare sempre le Mercedes, due volte con Bottas e sei volte con Hamilton e sei sono state le doppiette. Questa pista non è fortunatissima per le Frecce d'Argento. L'anno scorso, nonostante fossero partite dalla prima fila, si dovettero ritirare entrambe e a trionfare, come detto, fu Verstappen davanti alle due Ferrari di Raikkonen e Vettel. Oggi la Ferrari la troviamo direttamente in pole position e i tifosi sognano finalmente una vittoria in questa annata cominciata abbastanza male. Inoltre, visto che Hamilton è quarto alla partenza e Vettel nono, saranno costretti a sorpassare.

F1 GP Austria 2019 in diretta tv e streaming


Il Gran Premio d'Austria 2019 di Formula 1 si può vedere in diretta tv solo su Sky Sport Uno HD, è infatti un'esclusiva della nota pay tv e dunque possono vedere la gara solo gli abbonati. I canali sono il 201 per chi ha la parabola, il 472 in HD e 482 in SD sul digitale terrestre. La diretta comincia alle ore 15:10, ma ci sarà, sempre su Sky Sport Uno HD una replica integrale alle ore 3 di notte e una sintesi di un'ora alle 19:30, alle 22:30 e all'1. Invece su TV8 e dunque in chiaro per tutti, ci sarà la differita alle ore 18.

La gara sarà preceduta da Paddock Live, che oggi comincia già alle ore 13:30. Dai paddock si collegano Federica Masolini, Davide Valsecchi, Mara Sangiorgio con commenti e interviste ai protagonisti, c'è anche Roberto Chinchero come insider nel paddock e in cabina di commento dove invece a occuparsi della telecronaca ci sono Carlo Vanzini e Marc Genè. Matteo Bobbi è collegato da remoto per un commento super-tecnico, con replay e analisi approfondite dei singoli episodi che possono essere decisivi in gara. Paddock Live riprende dopo la telecronaca dalle 17:10, mentre in serata, alle 21, c'è Race Anatomy con Fabio Tavelli e Leo Turrini.

La Formula 1 su Sky si può vedere anche in 4K HDR con Sky Q. La gara in streaming si può seguire live tramite l'app SkyGo, mentre in differita si potrà vedere dalle 18 sul sito di TV8.

F1 GP Austria 2019: la griglia di partenza

Prima fila: Charles Leclerc (Ferrari); Max Verstappen (Red Bull)
Seconda fila: Valtteri Bottas (Mercedes); Lewis Hamilton (Mercedes)
Terza fila: Lando Norris (McLaren); Kimi Räikkönen (Alfa Romeo)
Quarta fila: Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo); Paul Gasly (Red Bull)
Quinta fila: Sebastian Vettel (Ferrari); Kevin Magnussen (Haas)
Sesta fila: Romain Grosjean (Haas); Alexander Albon (Toro Rosso)
Settima fila: Daniel Ricciardo (Renault); Sergio Perez (Racing Point)
Ottava fila: Lance Stroll (Racing Point); George Russell (Williams)
Nona fila: Nico Hulkenberg (Renault); Robert Kubica (Williams)
Decima fila: Carlos Sainz (McLaren); Daniil Kvyat (Toro Rosso)

Formula 1: classifica piloti


1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 187
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 151
3) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 111
4) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 100
5) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 87
6) Pierre Gasly (Fra) Red Bull Racing Honda 36
7) Carlos Sainz (Esp) McLaren Renault 26
8) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 22
9) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 17
10) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 17
11) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 14
12) Lando Norris (Gbr) McLaren Renault 13
13) Sergio Perez (Mex) Racing Point Bwt Mercedes 13
14) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 10
15) Alexander Albon (Tha) Scuderia Toro Rosso Honda 7
16) Lance Stroll (Can) Racing Point Bwt Mercedes 6
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 2
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 0
19) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0
20) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 0

Formula 1: classifica costruttori


1) Mercedes 338
2) Ferrari 198
3) Red Bull Racing Honda 136
4) McLaren Renault 39
5) Renault 36
6) Racing Point Bwt Mercedes 19
7) Alfa Romeo Racing Ferrari 17
8) Toro Rosso 17
9) Haas Ferrari 16
10) Williams Mercedes 0

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail