Aston Martin DB5: all'asta la vera auto di James Bond [Video]

Il prossimo agosto RM Sotheby's metterà all'asta a Monterey una delle quattro Aston Martin DB5 utilizzate durante la produzione dei film di James Bond 007 Goldfinger e Thunderball. I gadget segreti sono funzionanti

Se vi avanzano nelle tasche circa 6 milioni di dollari e non sapete come spenderli, potreste farci un pensierino. Vendono l’auto di James Bond. Quella vera, l’originale Aston Martin DB5 del 1965 effettivamente guidata sul set da Sean Connery, ma soprattutto dai suoi stuntmen, durante le riprese degli indimenticabili film di 007 Goldfinger e Thunderball (che noi conosciamo col titolo di “Operazione tuono”). Completa degli altrettanto leggendari gadget utilizzati dall’agente segreto più famoso del mondo: la mitragliatrice, il sedile espulsore, la cortina fumogena, il lancia-olio, la paratia antiproiettile e tanto altro.

 

Aston Martin DB5 James Bond, asta milionaria



Questa incredibile Aston verrà messa all’asta da RM Sotheby’s (sue le foto di questa pagina) in California, a Monterey, dal 15 al 17 agosto 2019. Base d’asta 4 milioni di dollari, si presume che le offerte permettano di superare agevolmente la quota di 6 milioni. In euro fa 3,55 e 5,33 milioni.

La vettura ha numero di telaio DB5/2008/R, codice motore 400/1995. Si tratta di uno dei due esemplari acquistati dalla casa di produzione, la EON, per Thunderball. Invece i due utilizzati per Goldfinger furono noleggiati dalla Aston. Tutti e quattro vennero modificati secondo le specifiche del “Reparto Q”, nella vita reale il responsabile degli effetti speciali John Stears, il quale una decina di anni più tardi avrebbe vinto un Oscar per Guerre Stellari.

Va aggiunto che, se per Goldfinger i gadget furono installati in maniera piuttosto rozza dalla troupe cinematografica con l’obiettivo di durare solo per una scena, l’esemplare oggi all’asta vanta l’applicazione dei congegni “segreti” direttamente da parte dell’Aston Martin; ciò significa che furono costruiti per funzionare ripetutamente, come fanno ancora oggi. Presumiamo che i proiettili della mitragliatrice siano a salve.

Dopo il film (in cui il cattivo, Largo, venne magistralmente interpretato dal grande attore italiano Adolfo Celi) la vettura venne immagazzinata. Nel 1969 fu venduta insieme alla gemella ad un collezionista inglese. Egli ha puntualmente riportato l’auto alla fabbrica per la manutenzione ed alcuni aggiornamenti meccanici, tutti documentati. Dopo essere stata ceduta ad un collezionista americano, nel 2006 fu messa all’asta. E’ stata poi sottoposta ad un accurato ripristino delle condizioni originali.

Sean Connery ha rilasciato alla RM Sotheby’s una breve dichiarazione: “Queste DB5 sono fantastiche. Ricordo ancora le sgommate sul Furka Pass, così come i vari eventi promozionali. Sono diventate sempre più iconiche dopo Goldfinger e Thunderball. Io stesso ho comprato una splendida DB5 recentemente”.

  • shares
  • Mail