Audi, Dovizioso disputerà una tappa del DTM al volante di un RS 5 da 610 CV

Il pilota Ducati l'8 e il 9 giugno sostituirà Fittipaldi a Misano con il bolide del team clienti WRT Audi Sport.

Non solo due ruote. Andrea Dovizioso per qualche ora metterà da parte la sua Ducati Desmosedici con cui è impegnato nel mondiale MotoGP per cimentarsi i una esperienza inusuale al volante di un'auto. È un'Audi RS 5 DTM quella che lo attende in vista di una gara del campionato in programma a Misano l'8 e il 9 giugno prossimi, dove il pilota forlivese sarà chiamato a sostituire Pietro Fittipaldi, costretto al forfait a causa della concomitanza con il round canadese del Campionato Formula 1.

"Amo le auto e mi sento fortunato ad avere questa opportunità di gareggiare con la Audi RS 5 DTM – ha commentato Andrea Dovizioso – Non è facile trovare il tempo per prepararsi ad una corsa come questa durante la stagione MotoGP, ma non vedo l'ora di competere in un campionato di così alto livello come il DTM. La vettura è semplicemente fantastica, ma rappresenta una sfida completamente diversa rispetto alla mia Desmosedici GP e voglio farmi trovare pronto, quindi ho fatto molta pratica al simulatore prima di salire a bordo per la prima volta oggi. Misano è una pista speciale per tutti i piloti italiani, e lì ho ottenuto una splendida vittoria lo scorso anno, quindi sono davvero contento e ringrazio Audi per avermi dato questa opportunità".

Il campione di Forlì, che rappresenterà i colori del team clienti WRT Audi Sport, ha già effettuato un primo test presso l'Audi Competence Center Motorsport di Neuburg a.d. Donau e tornerà in pista per conoscere ancora meglio la vettura da 610 CV il 22 e il 23 maggio, sempre a Misano.

"Sono molto felice perché, con la partecipazione di Andrea Dovizioso, avremo un grande campione come nostro ospite in pista al DTM – ha dichiarato Dieter Gass, Direttore di Audi Motorsport – I piloti MotoGP sono considerati degli eroi in Italia. Andrea è nato in Romagna non lontano da Misano, dove ha vinto la gara della MotoGP lo scorso anno, e sono sicuro che la sua presenza attirerà molti tifosi in circuito. Non vediamo l'ora di scoprire come se la caverà al debutto nel DTM. Il fatto che abbia trovato il tempo per partecipare alla nostra gara nonostante i vari appuntamenti del calendario MotoGP è fantastico e non era per nulla scontato. Voglio ringraziare sentitamente l'Amministratore Delegato di Ducati, Claudio Domenicali, e il Direttore Generale Ducati Corse, Luigi Dall'Igna, per aver consentito ad Andrea di correre questa gara come nostro pilota. È una splendida notizia per il DTM e per il mondo delle corse in generale".

  • shares
  • Mail