GreenBox: gli scarichi auto-riciclanti ?

E’ stata divulgata una notizia che, se supportata da adeguate prove tecniche, potrebbe rappresentare una evoluzione tecnologica molto importante per i veicoli a motore. Un gruppo di ricercatori inglesi ha infatti realizzato un apparato da collegare allo scarico delle autovetture per immagazzinare i gas nocivi quali monossido di azoto ed anidride carbonica, emettendo solo vapore

di Ruggeri

E’ stata divulgata una notizia che, se supportata da adeguate prove tecniche, potrebbe rappresentare una evoluzione tecnologica molto importante per i veicoli a motore. Un gruppo di ricercatori inglesi ha infatti realizzato un apparato da collegare allo scarico delle autovetture per immagazzinare i gas nocivi quali monossido di azoto ed anidride carbonica, emettendo solo vapore acqueo.

Secondo i dati della fonte principale Reuters, GreenBox consentirebbe anche di immagazzinare questi gas, per poi riutilizzarli in una reazione chimica con una speciale alga, creando così un bio-carburante, oltre a gas metano e prodotti fertilizzanti con un dispendio di energia molto limitato. I gas verrebbero infatti trasportati, allo stato inerte, dentro GreenBox, da sostituire quindi in occasione di ogni pieno.

Sec0ndo le stime con 4 chilometri quadrati di coltivazione di alga si potrebbero riciclare i gas di una intera nazione. Al momento il problema è che GreenBox ha dimensioni importanti (viene paragonato ad uno sgabello da bar), ma la produzione di massa consentirebbe ulteriori ricerche ed ottimizzazioni. Secondo i test la capacità di filtraggio è compresa tra l’85% ed il 95%, inoltre ci sarebbero già importanti contatti con le case automobilistiche. Ringraziamo Xtom e Pinius per la segnalazione, praticamente in contemporanea.

Reuters Via | Punto-Informatico.it

Ultime notizie su Varie

Varie

Tutto su Varie →