Jean Todt: Ferrari non costruirà una berlina sportiva

Ferrari Pinin Concept 1980

Durante una recente intervista con il Wall Street Journal, Jean Todt ha confermato che Ferrari non è interessata a mettere in produzione una berlina sportiva a 4 porte, nonostante i progetti della concorrenza, che si prepara a lanciare prodotti del calibro di Porsche Panamera e Aston Martin Rapide, oltre al successo di Maserati Quattroporte, Mercedes CLS e la sostanziosa anticipazione vista con la Bmw CS Concept.

Secondo Todt la presenza di una vera 2+2 come la 612 Scaglietti è perfettamente in linea con le aspettative del cliente Ferrari, alla ricerca di una vettura spaziosa ed allo stesso tempo prestazionale.

Questa affermazione è inoltre coerente con la volontà del cavallino di mantenere la produzione "plafonata" a circa 5000-6000 vetture l'anno, per mantenere l'esclusività del marchio. Una scelta opposta rispetto alla eterna rivale Porsche, ormai capace di 100.000 auto l'anno grazie alla varietà di modelli attualmente a listino. Del resto Ferrari rifiutò di produrre una stupenda concept di Pininfarina, la Pinin della foto, già nel 1980 e non è mai tornata sui suoi passi.

Tra le righe dell'intervista emergono anche altri dati interessanti: il mercato Cinese, partito dal 2006, può già contare su 12 dealer e su numeri raddoppiati nel 2007, mentre negli Stati Uniti, ormai 30% delle vendite totali, una analisi di mercato ha confermato che il 65% dei clienti Ferrari provengono già da un'altra rossa di Maranello, segno inequivocabile del successo ottenuto.

Via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
213 commenti Aggiorna
Ordina: